Una consegna molto non PC

131Report
Una consegna molto non PC

Ho sempre apprezzato il fascino di una donna anziana, ma incontrare Michelle mi ha fatto cambiare idea riguardo alle ragazze più giovani. Aveva 22 anni, era alta circa un metro e settanta a piedi nudi, aveva circa una taglia 12 (uk), capelli lunghi e scuri e occhi castano scuro. Indossava abiti larghi e occhiali, a dire il vero non era una ragazza a cui presteresti molta attenzione se la vedessi per strada.

All'epoca lavoravo per un grande negozio di computer e trascorrevo i miei giorni liberi a caccia di MILF! Avevo 35 anni e le uniche donne che mi interessavano avevano tra i 40 e i 50 anni. c'è qualcosa in una donna anziana che trovo sexy, forse il fatto che di solito hanno molta esperienza e non sono rimaste incinte!

Comunque, questa ragazza è venuta in negozio per cercare un nuovo computer, ho parlato con lei delle azioni e ho fatto tutte le domande giuste, poi quando ha fatto la sua scelta ho preso i documenti per il finanziamento, l'ho fatta sedere alla mia scrivania e abbiamo sbrigato le formalità.

mentre si sedeva di fronte a me mi sono reso conto che era piuttosto bella, l'ho accompagnata attraverso i moduli e l'ho convinta a iscriversi, poi ho scherzato dicendo che era ora che avevo tutti gli indirizzi e i numeri di telefono delle mie amiche.

Lei mi sorrise e mentre si alzava per andarsene, e parlò a bassa voce...."beh, chiamami se pensi di potercela fare"

Ero scioccato! e un po' emozionato!

L'ho riportata nel negozio principale e poi sono tornata alla mia scrivania per fare le chiamate necessarie per far passare i finanziamenti.

tutto controllato, quindi le ho chiesto se aveva bisogno che le fosse consegnato o se lo avrebbe preso adesso.

“beh” disse “posso prendere le due scatole piccole……ma quella grande……non suppongo….”
Sapevo dove sarebbe andata a finire, quindi ho detto: "Va bene, l'avrei portata a casa sua dopo il lavoro". comunque stavo tornando a casa.


Viveva in una di una lunga schiera di case, ho parcheggiato, ho recuperato la grande scatola contenente l'unità base principale e sono andato a bussare alla sua porta di casa. la porta si aprì, era sganciata. Sono entrato e ho gridato "Ciao.......ragazzo del computer!" Dio, sembrava stupido!

“Quassù” rispose “Vieni su”

chiudendo la porta con un piede salii le scale con la grande scatola, vidi una porta aperta e sentii la sua voce dall'interno. " Qui"

Ho seguito la voce nella stanza in cui si trovava e la vista con cui sono stato accolto mi ha quasi fatto cadere la scatola dove mi trovavo!


I suoi capelli erano spazzolati e le ricadevano sulle spalle, e tutto ciò che indossava era un body a rete completato da dei tacchi rossi verniciati.

"Ehm.........Cos.........." era tutto quello che riuscivo a dire

"Lascialo lì, per favore", mi fece cenno di metterlo dov'ero.
“Sono tornato in quel negozio 5 volte per comprare questo pc ma tu non ci sei mai stato!”

era vero che avevo appena avuto 2 settimane libere.

"Non ne avevo idea" ho risposto, iniziando ad apparire un rigonfiamento nei miei pantaloni.

guardando il mio inguine teso, sorrise "Immagino che approvi il vestito"
"Cazzo sì" ho sbottato!

"Per prima cosa però" ha detto "Non importa chi vedo, non scopo mai al primo appuntamento!"

La mia mente correva, che cazzo era allora tutto questo, una presa in giro, un po' di spettacolo?

Poi, prima che me ne rendessi conto, era in ginocchio davanti a me.

"Ma adoro succhiare il cazzo"

e con ciò mi strappò l'erezione dalla cerniera e se la succhiò profondamente in gola.

"Gesù" sussultai mentre lei passava ripetutamente dal nulla alle palle in profondità nella sua bocca.

Potevo sentire un formicolio nello scroto che mi diceva che questo sarebbe stato un incontro molto breve se non si fosse fermata presto. Come se leggesse nel pensiero, ha liberato il mio cazzo dalla bocca e si è alzata, prendendomi la mano e mi ha condotto nella stanza accanto, una camera da letto. Mi trascinai accanto a lei con i pantaloni intorno alle caviglie.



Una volta dentro mi sono tolto i pantaloni, le scarpe e la maglietta lasciandomi nudo davanti a lei. Il suo seno era diverso da qualsiasi cosa avrei potuto immaginare sotto i suoi vestiti larghi, una coppa 36 ma almeno una G, la sua vita sottile abbracciata dal body. Mi ha spinto di nuovo sul letto ed è tornata a succhiarmi il cazzo, solo che questa volta con meno urgenza e più tenerezza. Mi ha succhiato il sacco delle palle, mi ha sollevato le gambe e mi ha leccato il buco del culo prima di spingermi delicatamente due dita nel culo mentre tornava a succhiarmi.
Ero in paradiso, questa ragazza sapeva esattamente cosa stava facendo e lo faceva con una competenza superiore alla sua età. ancora e ancora si fermava quando il mio orgasmo stava per esplodere, negando il mio rilascio, fu allora in una di queste pause che si alzò.

"ti piace il mio culo?" si è voltata per permettermi di vedere il suo fondoschiena perfetto

“Secondo me è perfetto” ho risposto

"Mmmmm" ha fatto le fusa, poi in ginocchio sul letto accanto a me ha sorriso e ha detto "Fist it"!

Ora, come se la piega degli eventi non fosse già abbastanza strana, questa bellezza voleva che le dessi un pugno, e ormai deve aver saputo che ho delle mani piuttosto grandi. i miei polsi misurano 81/2 pollici circa, quindi non ero sicuro di poterlo fare.

Indicò il comodino, "Cassetto superiore"

Nel cassetto c'era una grande bottiglia di lubrificante, lo voleva davvero!

Ho tirato fuori la bottiglia e ne ho spremuto una quantità generosa sopra la mano destra, poi un'altra quantità uguale sul suo buco del culo.

Ho iniziato con un dito, poi due, e prima che me ne rendessi conto avevo quattro dita dentro fino alla seconda nocca.

Lei gemette mentre spingevo più in profondità dentro di lei, la mia mano strideva dalla lubrificazione fino alle nocche del sedere e all'improvviso con un po' di ca**o in più ero scomparsa nel suo sedere

“Figlio di puttana” urlò stringendo forte le coperte “Dammi un pugno nel culo”

Ho cominciato a ritirare la mano

"aaaaawwwwww cazzo che bello", urlò nel letto

Il suo culo era estremamente stretto, ma potevo forzare il mio pugno dentro e fuori abbastanza facilmente dopo pochi colpi.

"Oh FUUUUUCK, sto venendo" gridò mentre un torrente di sperma schizzava fuori dalla sua fica su tutto il letto e lungo le sue cosce


Ho continuato a pompare la mano dentro e fuori dal suo buco della merda, fermandomi solo brevemente quando ha spruzzato altro sperma, il sudore le scorreva addosso ora, le sue urla scomparivano nelle coperte mentre l'orgasmo seguiva l'orgasmo.
Il mio cazzo era duro come la roccia.

"Devo venire così tanto" l'ho quasi supplicata, ho rilasciato la mano per l'ultima volta e con il suo corpo ancora tremante per il suo ultimo climax, mi ha succhiato la carne più forte di quanto qualsiasi donna mi abbia mai succhiato prima o dopo. poi, quando il mio climax si avvicinava, mi ha messo 3 dita nel culo e mi ha scopato duramente, usando l'altra mano ha strizzato il mio sacco culinario finché non ho fatto esplodere fiumi di sperma nella sua bocca e in gola, mentre continuava a lavorare sul mio il culo e mi succhiò il cazzo finché non si afflosciò nella sua bocca, poi mi lasciò andare e si lasciò cadere sul letto.

siamo rimasti coccolati sul letto per quelle che sembravano ore ma probabilmente erano solo pochi minuti.

Sono stato io a rompere il silenzio........

"Allora cosa succede al secondo appuntamento?"

Storie simili

SCATTA LA MIA FOTO_(1)

…Molly era una bella mamma dal corpo caldo. Ha avuto un punto sessuale molto alto nella sua vita quando era più giovane. I ricordi dell'evento sono emersi quando il suo giovane figlio ha voluto provare la sua nuova macchina fotografica digitale, volendo scattare qualche foto… di lei…. ….Molly…. ….Non me ne sono reso conto all'inizio, ma mi stavo davvero eccitando sessualmente per questo. Lentamente mi è tornato in mente il fatto di farmi fotografare e il giorno più sessualmente eccitante della mia vita…. ….Quando ero giovane ero ossessionato dalla macchina fotografica, amavo farmi fotografare e posare per mio zio e mio...

444 I più visti

Likes 0

Balla con una concubina, prima parte

C'è stato un tempo in cui la magia e le streghe erano la norma, quando gli enigmi mistici terrorizzavano la terra. Una volta le consideravo favole, storie da raccontare per far addormentare i bambini, ma in realtà non era affatto così. La mia storia inizia in un giorno come tutti gli altri; Mi sono svegliato al suono della sveglia del mio telefono che urlava le parole della mia canzone preferita, Feeding the undead dei Bloodbath. Sono una testa di metallo, vai a capire. Ho premuto il pulsante snooze e mi sono addormentato per circa 15 minuti prima di rendermi conto che...

75 I più visti

Likes 0

Mom Eyes The Kids Capitolo nove e dieci

Diana non era sicura se si vedesse, ma si sentiva come se stesse ansimando come un cane mentre si muoveva verso la figlia nuda mentre la ragazza si adagiava in modo così provocatorio sul letto. E dagli sguardi che l'adolescente le lanciava con i suoi occhi sensuali e abbassati, Diana era abbastanza sicura che la ragazza ne fosse entusiasta quanto lei. Diana si sedette sul lato del letto. Il suo piano originale era stato quello di sedurre la ragazza nello stesso modo in cui aveva fatto con Jimmy, iniziando chiedendole quanto spesso Holly si fosse fregata con una preoccupazione genitoriale fraudolenta...

328 I più visti

Likes 0

La storia secondaria del Patto del Diavolo: il sexting

Il patto del diavolo di mypenname3000 Diritto d'autore 2013 La storia secondaria del patto del diavolo: il sexting Nota: questo avviene durante il capitolo 13 mentre Mary manda messaggi ad Alice a letto, raccontato dal punto di vista di Alice. Serve anche come prologo per il capitolo 14. Bip! Bip! Bip! Prendi la sveglia, budino, mormorò mio marito Dean, assonnato. Bip! Bip! Bip! Cercavo di ignorarlo, volevo dormire ancora un po'. Dean si spostò, poi si allungò verso di me e fece scattare la sveglia. Mi baciò sulla guancia, il suo pizzetto mi graffiava il collo. Sembrava ridicolo con quella dannata...

173 I più visti

Likes 0

Il mio regalo per il controllo mentale

Ho il dono del controllo mentale. Almeno, penso che sia un regalo. Inizialmente pensavo fosse una maledizione. Il controllo mentale è molto limitato nell'obiettivo e nella durata, ma ha alcuni effetti a lungo termine. Inoltre, non ho davvero il controllo. In realtà, nessuno ha il controllo. Quindi è davvero controllo mentale? Confuso? Cercherò di spiegare. Mi chiamo Charles, ma quasi tutti mi chiamano Chuckie, come un personaggio dei cartoni animati dei Rugrats. Odio quello spettacolo. Da bambino per me era tutto normale. I miei genitori sono entrambi ricercatori capofila che lavorano insieme in un centro medico sponsorizzato dall'università. È molto redditizio...

120 I più visti

Likes 0

SEI UNA DONNA MOLTO EMOZIONANTE LIZ

Indossava una mia camicia nera, tacchi alti e il suo profumo preferito. La maglietta era appoggiata sulle sue spalle e completamente aperta mostrando il suo corpo lussureggiante e i capezzoli eretti. Aveva le sue magnifiche gambe spalancate mentre si dava piacere con un vibratore su mia richiesta. Lo sguardo sul suo viso mostrava che si stava ovviamente divertendo mentre guardavo. Il giorno prima mi aveva telefonato chiedendomi se avevo dei lavori che poteva fare per aiutarmi a pagare alcune bollette. In passato aveva fatto richieste simili e io l'avevo pagata per stirare e pulire. Questa volta le ho detto che sarei...

1.6K I più visti

Likes 0

La prima gangbang di mia moglie!

Per cominciare ti dirò che siamo una coppia sposata da 20 anni e viviamo questo stile di vita da 19 anni. Mi piace guardare mia moglie Roxanne stare con e scopare altri uomini mentre guardo o da sola e lei può raccontarmelo quando torna a casa. Questa notte Roxanne stava uscendo da sola con l'idea di trovare uno strano cazzo, e l'ha fatto! Si è vestita tutta con décolleté nere da 5 pollici con tacco alto, calze cubane alte nere e abbronzate e con la linea che corre lungo la schiena, un reggicalze di pizzo nero, mutandine perizoma in pizzo nero...

1.7K I più visti

Likes 0

Sesso fedele

I suoi baci le scesero lungo il collo, senza fine finché non raggiunse i suoi seni. Prende uno dei grossi seni nella sua mano, massaggiandolo delicatamente. Le sue labbra si spostano sul capezzolo sinistro, succhiandolo non appena le sue labbra lo avvolgono. La sua mano libera le scorre lungo lo stomaco, fino ai pantaloni. Spinge la mano dentro rudemente mentre la sua mano raggiunge la sua destinazione. Le sue mani vanno sotto il tessuto noto come le sue mutandine, toccandola in quel momento. Rilascia la mano dal suo seno, togliendosi lentamente i pantaloni. Una volta che sono fuori, li lancia attraverso...

885 I più visti

Likes 0

L'harem dell'imperatore - Parte 1

Nell'harem dell'imperatore 1. Sai chi sono? chiesi alla ragazza incatenata di fronte a me. La donna sembrava così piccola rannicchiata davanti alla mia virilità eretta. Evitò il mio sguardo e si inginocchiò in silenzio. Rispondetemi! urlai, facendo schioccare la frusta che avevo in mano contro il pavimento di marmo decorato. Non avrei mai potuto usare la frusta su di lei, ovviamente, apprezzavo troppo la pelle impeccabile delle mie donne e non cicatrizzavo mai una di loro, ma lei non lo sapeva. «Sei l'imperatore Domiziano», disse piano. Hai ucciso la mia famiglia. “Ah ti sbagli amore mio,” risposi velocemente. Sono stati i...

589 I più visti

Likes 0

Giro in barca di compleanno rivisto

Giro in barca di compleanno rivisto Capitolo 1 Cosa indossi, ha chiesto Diana? Uh, stavo solo per indossare i miei pantaloncini da surf e una camicia hawaiana, perché me lo chiedi? rispose Jack. Perché i ragazzi lo fanno così facilmente, indossi qualsiasi cosa, mentre noi donne dobbiamo pensare al tempo, cosa succede se mi bagno, cosa indosserò se andiamo a cena? Smettila di stressarti, indossa solo il bikini e prendi pantaloncini e un top, cosa c'è di così difficile? Niente, immagino che quando la metti in questo modo, ma prendi un paio di giacche a vento nel caso in cui faccia...

563 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.