STIVALI DA COWBOY ROSSI

149Report
STIVALI DA COWBOY ROSSI

Christy ha sbirciato nel suo armadio cercando di decidere quale vestito indossare per la sua solita uscita del sabato sera, e poiché è di Ft. Worth, il Texas, la sua destinazione sarebbe stata sicuramente uno dei tanti bar da cowboy che punteggiavano il paesaggio di Metroplex. Alla fine ha deciso per un vestito lungo in stile country che fosse scollato sulla parte superiore, ma abbastanza ampio da consentire la sua libertà di movimento sulla pista da ballo. Posò l'indumento sul letto e si sedette davanti al suo specchio cosmetico per spazzolarsi i lunghi capelli biondi. Non c'era dubbio, Christy aveva un corpo sbalorditivo! Gambe lunghe e snelle, pancia piatta, culo pieno ma sodo, grandi seni dai capezzoli rossi e un viso carino se non bellissimo. Mentre la spazzola le tirava tra le trecce, le sue tette oscillavano avanti e indietro, facendo diventare i suoi capezzoli eretti. Christy ha dovuto ammettere di essere una calamita maschile di ennesima potenza!!! La sua figa era già umida e avere un inguine rasato liscio sembrava solo aumentare la sua eccitazione. Christy è stata benedetta con labbra vaginali anormalmente gonfie e ultimamente sembrava che fossero sempre gonfie e bagnate di succo. "Dio," pensò, "spero di essere fortunata stasera, è passata quasi una settimana!!!" Dopo il cinquantesimo colpo di spazzola, si alzò, si tirò il vestito sopra la testa e se lo infilò. "Niente reggiseno o mutandine stasera", ha detto ad alta voce, "non serve averli in mezzo!!!" Per completare il suo completo, ha indossato un paio di stivali da cowboy rosso acceso, un cappello da cowboy rosso e una bandana rossa intorno al collo, e dopo un'ultima occhiata allo specchio, era fuori dalla porta e stava arrivando!! ! Il Jagged Horseshoe era pieno come al solito, con quasi tutti vestiti da cowboy o cowgir, e anche se la maggior parte di loro erano cowboy di città, cercavano davvero di sembrare e recitare la parte di un vero bovaro. Il racconto che rivela che la maggior parte di loro erano furfanti cittadini era la quantità di vino bianco che veniva consumato, non un sacco di birra e colpi in questo posto! Christy si avvicinò al bar e ordinò un margarita, mentre nell'angolo più lontano il toro meccanico stava scacciando un altro "cowboy". Christy stava guardando il toro cavalcare quando dietro di lei sentì due grandi mani sui fianchi e un cazzo duro spingerle contro il culo, e mentre la sua inclinazione naturale era quella di allontanarsi, nella calca dei corpi intorno a loro, era impotente a muoversi in qualsiasi direzione, quindi tese il suo corpo, non sicura di cosa sarebbe successo dopo. Sentì un respiro caldo sulla spalla, e poi una morbida voce maschile nell'orecchio disse: "Ti ho osservata dal momento in cui sei entrata al bar, non sai quanto mi ecciti!" Ha continuato: "Sono duro come l'acciaio blu, e farò di tutto per infilarlo nella tua figa calda, e posso vedere che non indossi un reggiseno, e posso sentire che non lo sei indossare qualsiasi mutandine!" "Voglio solo che tu sappia che non sono un pervertito, e che non sono nemmeno brutto, quindi se vuoi che me ne vada, piegati in avanti e sarò per la mia strada, se no, e tu sei come caldo come sono, spingi contro di me ora!!!" La testa di Christy stava girando, totalmente colta di sorpresa da questo assalto "posteriore", ma l'unico problema era che la eccitava anche totalmente - alla grande, quindi si rilassò impotente nel suo ammiratore anonimo, sentendo più del suo corpo premere contro suo!!!

Inspirando il respiro quando il suo braccio destro serpeggiava intorno al suo corpo fino a quando la sua grande mano le strinse il seno pesante, ansimò e pensò tra sé e sé: "Mio dio, non posso resistere così a lungo, ho bisogno di sentirlo dentro di me in questo momento !" Percependo la sua urgenza, le intonò all'orecchio: "Vattene, piccola, abbiamo tutta la notte, facciamo conoscenza in questo modo, sai, se ti sfioro le tette in questo modo!" Christy sentì le sue dita trovare il suo capezzolo, e pochi secondi dopo la grossa protuberanza le veniva infilata attraverso il vestito. "Oh Gesù," gemette piano, "lo fai così benellllllll!!!!" Lui si limitò a ridere piano nel suo orecchio, e poi le mordicchiò la spalla, mentre continuava a toccarla, le sue mani che ora vagavano per tutto il suo corpo. "Hai un culo fantastico," sussurrò, tra i morsi del suo collo e dell'orecchio. Le gambe di Christy ora si stavano trasformando in gelatina, ma non sembrava avere fretta di trasferirsi in un ambiente più privato. Quando il toro meccanico ricevette un altro passaggio, sussurrò: "Seguimi, ora", mentre le prendeva la mano e la trascinava attraverso la massa dell'umanità verso i bagni. Mentre avanzavano lentamente, Christy poteva vedere solo il lato posteriore del suo amante, ma le piaceva sicuramente quello che poteva vedere dato che indossava una camicia da cowboy a maniche lunghe e jeans attillati blu, con stivali da cowboy e un grande Stetson bianco in testa . Sembrava essere più di un metro e ottanta, e aveva un aspetto magro e duro che faceva ribollire la fica di Christy con anticipazione. Più si allontanavano dall'angolo dell'equitazione, meno diventava affollato, finché quando raggiunsero le porte esterne dei bagni, era praticamente deserto.

Quando si voltò a guardarla per la prima volta, Christy sentì la sua fica stringersi ancora di più, era un muffin stallone di prim'ordine!!! Con voce tremante offrì: "Mi chiamo Christy, qual è il tuo?" Con un ampio sorriso, la attirò a sé, la sua bocca a pochi centimetri dalla sua e rispose: "Piacere di conoscerti Christy, mi chiamo Clint!" Senza alcun ulteriore preavviso, premette la sua bocca sulla sua e le diede un lungo bacio profondo, e naturalmente il corpo di Christy ha risposto come una Ferrari ben sintonizzata in pista, sciogliendosi rapidamente tra le sue braccia e chiedendo maggiore attenzione. Quando fu sicuro che la costa fosse libera, condusse Christy nel cesso degli uomini e la condusse dritta all'ultimo baracchino. Avrebbe dovuto protestare, ma lo stato in cui si trovava la sua figa richiedeva attenzione immediata!!! La prima cosa che ha fatto Clint dopo aver chiuso a chiave la porta della stalla è stata quella di abbassare la parte anteriore del vestito di Christy, esponendo i suoi seni maturi. Si sedette sulla pentola e seppellì il viso nella massa tremante di cincia, e dopo aver trovato un capezzolo glielo succhiava in bocca e lo mordicchiava e leccava senza sosta!!! Sotto la sua incessante attenzione, la sua bocca divenne dura e rigida, facendola sospirare e gemere allo stesso tempo: "Dio, sei un bravo succhiacancia, cullando la sua testa tra le sue braccia. Andava avanti e indietro dal capezzolo al capezzolo, facendole contrarre il clitoride con ogni piccolo morso e morso fino a non poterlo sopportare un altro secondo, tirandolo via dal suo petto e tirandolo in piedi mentre ansimava "Scambiamo posto" e dopo essersi seduta di fronte a lui e slacciando la cintura, tutto in un unico movimento. Rimase calmo mentre lei gli slacciava i jeans, tirava giù la cerniera e allungava una mano dentro i suoi pantaloncini per estrarre il suo uccello duro. "Mmmmmmmm," mormorò, "grande e duro, proprio come piacciono a me", senza perdere tempo lasciando che la sua lingua e le sue labbra scorressero su tutta la testa del suo palo del cazzo duro. Quando era luccicante della sua saliva, lei lo risucchiò, in fondo alla gola, facendolo sussultare mentre le sue attenzioni orali al suo grosso cazzo gli hanno fatto stringere il sacco con l'anticipazione di un'enorme sborra! Non è più difficile piccola," gemette a denti stretti, "mio dio, sei un fottuto piccolo cane da caccia, vero!?!" Solo sentirlo parlare sporco con lei la rendeva ancora più eccitata, e sentire un paio di uomini entrare il bagno per liberarsi le faceva aumentare tutti i sensi di paura oltre che di lussuria!!! Il solo pensiero di essere beccati mentre fa un pompino nel bagno degli uomini è stata una svolta incredibile!!!

Voleva che se lo soffiasse in bocca, ma voleva farsi scopare ancora di più, quindi ha rilasciato il suo pene dalla bocca e lo ha fatto sedere di nuovo sulla pentola mentre si sollevava il vestito esponendo la figa rasata. Le sue labbra erano gonfie di desiderio e avevano una sottile linea di umidità lungo tutta la sua fessura calda mentre il suo clitoride si gonfiava fuori dalla sua guaina, è una testolina rosa che si sforza di essere leccata o succhiata! Si sporse e lasciò che la sua lingua scorresse sulla piccola protuberanza, facendo irrigidire tutto il suo corpo! Prima che lei lo sapesse, la sua lingua e la sua bocca erano su tutta la sua vagina, leccandole e succhiandole, causando l'inevitabile con un afflusso di sangue ai suoi genitali. Il suo orgasmo la travolse come un treno espresso, e mentre cercava di soffocare i suoi gemiti, ma era impossibile farlo poiché il rumore gutturale che usciva dalle sue labbra era ovviamente il suono di una donna che ha un climax incredibilmente duro, e proprio al momento a lei non frega un cazzo di chi l'ha sentita venire! Mentre il suo orgasmo diminuiva, lui la attirò a sé, allargandole le gambe e abbassando la sua fica sulla sua virilità palpitante. Era così bagnata e a bocca aperta, è scivolata dentro senza difficoltà, e dopo che era solo di un pollice o due, lui le ha messo le mani sulle spalle e ha tirato giù forte, spingendo la sua carne in profondità nella sua vagina calda! In realtà ha urlato mentre toccava il fondo, ora completamente piena di carne di cazzo, riusciva a malapena a sentire diversi uomini fuori dalla stalla ridere mentre i due si scopavano a vicenda sulla strada per un climax reciproco. Il muro della sua figa ha cercato disperatamente di afferrare il mostro invasore, ma senza successo, dato che alla fine ha semplicemente ceduto al massiccio attacco che lo stava spingendo alla sottomissione. Christy era ora in uno stato di totale calore femminile e con voce ansimante pregò Clint di risanarla, amando la sensazione che l'enorme uccello le desse la piccola vagina stretta! Entrambi ora stavano respirando affannosamente, ansimando mentre si avvicinavano al loro nirvana, così quando Christy sentì un rombo basso provenire dalla gola di Clint, un single sicuro che si stava preparando a soffiarle dentro, lei cullò forte la sua fica sulla sua rigida, e insieme sono andati oltre il limite, i loro orgasmi si sono fusi insieme in una frenesia sessuale!

Rimasero seduti in quel modo insieme per più di cinque minuti, entrambi cercando di trovare la forza per muoversi quando finalmente le parlò le chiese: "Sai cosa mi ha attratto di te?" Lei scosse la testa di no, e lui rispose: "Erano quegli stivali rossi, mi piacevano davvero quegli stivali rossi!" Si chinò e lo baciò, e gli chiese: "Ora cosa ti attrae di me!?!" Si è limitato a ridere e ha detto con enfasi: "Beh, di sicuro non sono gli stivali!!!"


LA FINE

Storie simili

Il patto del diavolo Capitolo 26: L'ordine di Maria Maddalena (fisso)

Il patto del diavolo per mio pseudonimo3000 Diritto d'autore 2013 Capitolo ventisei: L'ordine di Maria Maddalena Visita il mio blog su www.mypenname3000.com. «Entrate», dissi alle mie consorelle, invitandole nella mia stanza d'albergo. Beh, in realtà non era la mia camera d'albergo. Ieri sera, quando sono volato in SeaTac da Miami, la Provvidenza mi ha portato da un perito assicurativo di nome Curtis al ritiro bagagli dell'aeroporto. Abbiamo flirtato mentre aspettavamo i nostri bagagli e lui mi ha invitato nella sua camera d'albergo. Quando la Provvidenza ti dà un posto dove stare, con un ragazzo carino come stivale, non dici di no...

6 I più visti

Likes 0

Tutto sbagliato con

Ogni cosa che non va in Era stupro se ti piaceva? di Cuore legato Narrativa, Bondage e restrizione, Crudeltà, Dominazione/sottomissione, Droga, Maschio/Adolescente, Sesso orale, Stupro, Riluttanza, Romanticismo, Sculacciata, Adolescente, Verginità, Scritto da donne, Giovane Introduzione: Lise, una ragazza del secondo anno, ha avuto una relazione con Alex, che si era già diplomato al liceo. Liza ha rotto con Alex. Ma chissà cosa può succedere a una festa? 1: Festeggiare? Capitolo I - Liza Lise! Lisa! Elisabeth!! Alex mi ha chiamato mentre passavo. Ho continuato a camminare a passo svelto, mettendo distanza tra me e il mio ex ragazzo. 2: Wtf, non...

653 I più visti

Likes 0

Papà non può più dire di no alla sua ragazza

Mia madre aveva un ragazzo quando ero molto, molto giovane. Gli piaceva giocare con le ragazze e giocava con me alle spalle di mia madre. Questo ha creato impulsi sessuali in me che sarebbero emersi costantemente crescendo. Ciò ha causato molte angosce e problemi mentali a causa del fatto che non sapevo come liberarmi da quegli impulsi, ma sapevo che doveva esserci un modo per soddisfare questi impulsi e liberarmi. Andando avanti anni dopo, mia madre sposò Bruce, il mio nuovo patrigno. Abbiamo avuto una vita familiare molto piacevole fino a quando quegli impulsi non sono ricominciati in pieno vigore. Il...

353 I più visti

Likes 0

La nuova vecchia casa di Will: parte 3

Prima quel giorno.... Ciao, sono Rachel Phillips, sto chiamando il reverendo Greene? “Aspetta per favore” disse con calma la donna che rispondeva al telefono. Dopo un minuto di attesa, l'operatore donna ha risposto al telefono: “Rev. Greene ti parlerà adesso. Grazie disse Rachel. Dopo circa mezzo minuto, Rachel sentì e il vecchio tossendo iniziò a parlare al telefono. “Salve, sono il Rev. Greene, dal sito web” «Salve, reverendo Greene. Sono interessato alla tua organizzazione e ho alcune domande a cui potresti voler rispondere. Beh, perché non leggete il sito Web, la maggior parte delle domande che potreste avere saranno su- Voglio...

569 I più visti

Likes 0

Aggiornamento incompiuto della terza parte del campo

Giona:- Celeste io..i..io sono.. Celeste:- Jonah non è colpa tua, non lo è mai stata, tutte le cose che hai fatto non sei mai stato tu, ti ha contorto, ti ha trasformato in qualcosa che non sei Giona:- Ma.. Celeste:- No ma è mister, alla fine arrivi a fare l'eroe, devi finire questo, finire di lancia per sempre, proteggi il campo e proteggi te stesso Giona:- Ma tu..io..io.. Celeste:- Conosco Jonah ed è troppo tardi per fare qualsiasi cosa, voglio che tu faccia una cosa per me, Jonah, voglio che tu sia l'eroe, finisci quello che ho iniziato e uccidi Lance...

287 I più visti

Likes 0

3 sorella malvagia

Improvvisamente mi sono venute in mente tre lettere speciali. WTF ero avventatamente sotto la doccia con me e la mia mente correva a ciò che Izzy aveva detto prima di cenare. -se ottieni anche solo un pompino avventato, dirò a tutti in quella stanza cosa hai fatto con quelle donne- merda mormorai Max, so che sei matto e mi dispiace. So che quello che ho fatto è sbagliato ma mi dispiace. Mi sono fatto impazzire pensando se tu e spero che tu mi perdonerai. All'improvviso ricordi di quella notte in cui l'ho trovata spaventata da cagare guardando un film e di...

523 I più visti

Likes 0

Urla appiccicose

Era di circa 5'6 per lo più gambe, con una bella pelle abbronzata, capelli castani lunghi fino alle spalle. Aveva un bel seno da qualche parte intorno ai 36 o 38 gradi C. indossava una gonna corta nera fottimi e una canotta rosa. Alcune scarpe nere sexy con cinturino da 3 pollici. Siamo andati a cena fuori e poi siamo andati a vedere un film di ragazze sdolcinate. Era ora di riportarla a casa sua. Mi sentivo un po' deluso a questo punto, non stavo ricevendo alcuna indicazione che ci sarebbe mai stato un secondo appuntamento. Siamo tornati a casa sua...

357 I più visti

Likes 0

Appuntamento misterioso

Si scrollò la pioggia dall'ombrello mentre entrava nel club - il tempo non stava collaborando, ma sapeva che l'avrebbe aspettata, e questo è stato sufficiente per farla uscire stasera - anche di fronte all'acquazzone lei avevo appena sopportato. Si tolse l'impermeabile e svelò un vestito semplice che le sembrava tutt'altro che semplice. L'abito terminava a metà coscia e la leggera irregolarità nel modo in cui scivolava sulle gambe lasciava intendere la possibilità che le giarrettiere reggessero le calze nere a fantasia che le definivano le gambe lunghe. I tacchi a spillo rosso scuro segnalavano che questa donna era più di quanto...

136 I più visti

Likes 0

Proprietà dei fuorilegge del diavolo (parte 3)

Capitolo 4: Inizia la rottura di Hannah Proprio come pensava Hannah, i motociclisti tornarono subito al bar. Erano via solo da circa un'ora, ma quando sono entrati nel parcheggio Hannah ha notato che c'erano almeno altre 10 moto sedute lì. Il suo cuore batteva per il terrore mentre veniva trascinata di nuovo nella grande taverna, con gli altri Fuorilegge proprio dietro di lei. C'erano diversi motociclisti che bazzicavano nel salone e bevevano birra, ma non appena videro Hannah si alzarono e la seguirono nel retro. Prendi il tuo culo nudo, troia, ordinò Tank, spingendo il piccolo asiatico verso il materasso mentre...

797 I più visti

Likes 0

DEMONE Parte 4

Il ripetuto bussare mi ha svegliato. Era di nuovo Jayce? Non avevo bisogno delle sue stronzate così presto la mattina. Gettai le coperte e scesi dal letto, presi gli occhiali e mi avvicinai alla porta. Oh sei tu. Sono stato sollevato che non fosse Jayce a chiedere più soldi. Era Max, il tesoro che ho rapito due sere fa. Ehi, Korra. Sarebbe meglio se me ne andassi? Ha chiesto gentilmente. No, entra. Ti preparo da mangiare o qualcosa del genere. Gli feci segno di entrare. Sei stato occupato, dissi, ignorando la piccola fitta di rimpianto nel mio cuore. Entrai in cucina...

727 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.