La prima vacanza da solista di Emily, parte 08

529Report
La prima vacanza da solista di Emily, parte 08

La prima vacanza da solista di Emily

di Vanessa Evans

Prima di leggere questa parte ti consiglio caldamente di leggere la parte precedente. Ti darà lo sfondo che renderà questa parte molto più piacevole.

Parte 08

GIORNO 13

******

Mi sono svegliato al suono di Dani che gridava il mio nome. Come al solito, ero andato a letto lasciando la porta del balcone aperta, quindi le urla di Dani mi hanno presto svegliato. Quando sono uscito, Dani mi ha detto che avevo circa un'ora prima che venissimo prelevati per andare alla festa in barca.

"Molto tempo." dissi e corsi in bagno.

Trenta minuti dopo ero tutto bello e pulito, totalmente glabro sotto il collo, con indosso solo mezzo sarong e infradito, e stavo entrando nel ristorante per la colazione. Quando sono tornata nella mia stanza mi sono cambiata con un perizoma di soli lacci, una gonna molto corta, a rete, totalmente trasparente e un top a tubo aderente e semitrasparente che mostrava abbastanza bene i miei capezzoli con la gomma da matita.

Ho pensato di mettere il mio nuovo vibratore nella mia figa e di portare il telecomando nella mia borsa, ma non volevo prendere una borsa perché Dani mi aveva detto che tutto il cibo e le bevande erano inclusi nel prezzo del biglietto, e speravo che qualcos'altro potrebbe essere andato nella mia figa su quella barca, quindi li ho messi sul pad per caricarli, pronti per l'uso in seguito.

"Pronto." Ho gridato a Dani e Wren che stavano uscendo sul balcone.

Sia Dani che Wren indossavano micro minigonne e top all'americana che lasciavano poco all'immaginazione.

“Non hai bisogno di niente con te Emily, solo il biglietto che ho per te. Abbiamo lasciato la chiave della nostra camera alla reception l'altro giorno.

Dieci minuti dopo stavamo salendo su un pullman per portarci alla barca.

C'erano 3 pullman in corso di scarico per 100 giovani, tutti a piedi verso questa barca dall'aspetto antico da cui proveniva musica a tutto volume. Dani ha consegnato i nostri biglietti al tizio che li controllava e siamo saliti.

I giovani erano ovunque e abbiamo subito trovato il bar e ci siamo fatti un drink. Le persone stavano semplicemente in piedi in gruppo a parlare e bere finché la barca non ha iniziato a muoversi e alcuni ragazzi hanno iniziato rapidamente a parlare con noi. Poi un DJ/MC ha iniziato a parlare ea suonare musica da ballo. Ha ricordato a tutti che il bar era gratuito ma i tipi di bevande erano limitati. Quello che intendeva era che era birra o punch. Questo era quello che avevamo noi 3 ragazze, e sapeva di contenere litri di vodka.

Una volta usciti dal porto il DJ/MC ha iniziato a organizzare alcuni giochi. Hanno iniziato con gli stupidi giochi per bambini, ma quando l'alcol ha iniziato a fare effetto, sono iniziate a succedere 2 cose, in primo luogo i giochi sono diventati un po' più "interessanti" e, in secondo luogo, alcune ragazze si sono tolte la maglietta. È iniziato con solo 1 ragazza felice, ma mentre camminava intorno alla barca altre ragazze l'hanno seguita, tra cui Dani, Wren e me.

Mi chiedevo se la prima ragazza a mettersi in topless fosse stata pagata dagli organizzatori solo per dare alle altre ragazze un motivo per mettersi in topless. Ad ogni modo, quando mi sono tolto il top mi sono tolto anche la gonna, così hanno fatto Dani e Wren, rivelando piccoli tanga, ma con del materiale dentro.

Eravamo in prima fila a guardare le partite quando il DJ/MC ha tirato fuori alcune lattine di quella crema squirty e ha chiesto un paio di ragazze volontarie. Le mani si sono alzate, ma ho fatto un passo avanti e sono stata inculata insieme a un'altra ragazza in topless. Ci è stato detto di sdraiarci sul ponte e poi la crema è stata spruzzata sulle nostre gambe e poi sulle braccia. Il giovane si è fermato mentre stava risalendo la mia prima gamba e ha iniziato a toccare la mia figa scoperta per un paio di secondi prima di sorridere e continuare.

Dopo le braccia e le gambe, la bomboletta era puntata sui nostri inguini e improvvisamente una grossa chiazza mi ha solleticato la figa, poi ho sentito una linea di crema salire sullo stomaco e poi circondare ogni tetta. Alla fine, con un sacco di applausi, i blob sono stati messi sui nostri capezzoli.

Furono quindi chiesti ragazzi volontari e, prevedibilmente, quasi tutti i ragazzi sulla barca alzarono la mano. Si sono formate due code e scommetto che i ragazzi che sono arrivati ​​in prima fila si sono maledetti più tardi perché ai ragazzi è stato detto che avevano 5 secondi ciascuno per leccarsi un po' di crema, iniziando dalle nostre braccia, poi dalle gambe, poi dal resto dei nostri corpi.

Una alla volta sentii lingue che mi leccavano e mani che mi stringevano. Le loro lingue mi facevano un po' il solletico e continuavo a muovermi un po'.

Presto le lingue iniziarono a leccare la crema dalle mie tette e dalla mia figa, e fu una bella sensazione. Sono sicuro che alcuni dei ragazzi hanno avuto una piacevole sorpresa quando hanno leccato il cavallo del mio perizoma e hanno scoperto che non c'era materiale lì.

Sono anche sicuro che l'uomo che ha fatto i tempi ha dimenticato come contare perché alcune di quelle lingue mi hanno leccato la figa e le tette per molto più di 5 secondi, e non erano solo lingue, ho sentito i denti sul mio capezzoli e clitoride. Per fortuna nessuno di loro mi ha fatto del male.

Fatto ciò, e io mi sentivo piuttosto arrapato, iniziarono nuovi giochi, tutti comportavano il contatto fisico tra le ragazze ei ragazzi. Dopo un po' mi sono guardato intorno e ho visto che la maggior parte delle ragazze era in topless, e ho visto che anche 2 ragazze si erano tolte la parte inferiore del bikini.

Ho dato una gomitata a Dani e noi 3 ragazze siamo presto state completamente nude. Wren infila i nostri perizomi nello stesso angolo in cui abbiamo messo gli altri vestiti.



Tra una partita e l'altra sono state suonate alcune tracce e si è ballato e, ovviamente, si è bevuto di più. Noi 3 ragazze abbiamo limitato la nostra assunzione di bevande perché Dani mi ha detto che ci sarebbero stati tempi più "interessanti". Ancora una volta, non mi ha detto cosa dicendo che potrebbero non accadere e non voleva che io avessi sviluppato le mie aspettative.

Deve essere passata più di un'ora da quando abbiamo lasciato il porto, ma sembravano passati solo 10 o 15 minuti, quando mi sono reso conto che il motore della barca non funzionava. Ho guardato oltre il lato della barca e ho visto terra. Ci eravamo fermati in una piccola baia sabbiosa con alte rocce in fondo alla spiaggia. L'unico modo per raggiungere la spiaggia era dal mare.

Poco dopo ci è stato detto che potevamo andare a nuotare e che i giochi e del cibo sarebbero stati disponibili sulla spiaggia. A quel punto ho potuto vedere una piccola barca diretta verso la spiaggia. Potevo anche vedere una zattera che veniva gonfiata accanto alla barca.

Poi fu annunciato che la zattera sarebbe stata presto disponibile per noi e che, se i ragazzi fossero stati fortunati, le ragazze avrebbero servito un tipo diverso di cibo. Ci fu un silenzio per ben 5 secondi prima che l'annunciatore gridasse:

"FIGA, TUTTO PUOI MANGIARE RAGAZZI."

Bene, questo ha ricevuto molti applausi sia dai ragazzi che da parecchie ragazze. Dani e Wren l'avevano visto arrivare e mi avevano manovrato verso il lato dove si trovava la zattera, e non appena fu detta l'ultima parte, tutti e 3 ci stavamo tuffando in mare.

Quando siamo arrivati ​​alla zattera ci siamo tirati su, scoprendo che altre 2 ragazze nude stavano facendo lo stesso dall'altra parte. Non appena mi sono seduto, ho guardato indietro verso la barca e ho visto molte teste nell'acqua che si muovevano verso di noi, e altri ragazzi che si tuffavano in mare.

Al grido di "figa, fica, fica", tutte e 5 le ragazze hanno spostato i loro mozziconi sul bordo della zattera e le mani sono uscite dall'acqua e hanno aperto le nostre gambe. Pochi secondi dopo le nostre fighe venivano mangiate.

La maggior parte dei ragazzi deve pensare che mangiare la fica sia solo una questione di leccare un po', infilare la lingua nella vagina della ragazza per qualche secondo e provare a succhiare i nostri clitoridi; perché è quello che ha fatto la maggior parte di loro. Solo un piccolo numero si è preso il proprio tempo e ha svolto il lavoro correttamente.

Per fortuna ne ho presi 2 buoni uno accanto all'altro e il secondo mi ha fatto venire, con grande gioia dei ragazzi che stavano annaspando aspettando il loro turno. Poco dopo ho sentito una ragazza venire dietro di me.

Il "buffet di figa all you can eat" è continuato per anni con più ragazze nude che arrivavano e alcune se ne andavano. Dani, Wren e io siamo durati un bel po' prima che Wren decidesse che ne aveva abbastanza e ci dicesse che avrebbe nuotato fino alla spiaggia. Dani ed io abbiamo deciso di andare con lei ei nostri posti sono stati rapidamente occupati da altre ragazze.

Sulla spiaggia c'erano un paio di tavoli allestiti con snack, bottiglie di birra e altro punch. C'era anche un uomo che organizzava altri giochi che erano solo divertenti perché la maggior parte delle persone che giocavano erano mezzi ubriachi.

C'era anche la strana coppia o 2 che si baciavano, 1 delle ragazze era nuda con le mani dei ragazzi sulle tette e sulla figa.

Non appena eravamo sulla spiaggia, 3 ragazzi sono venuti da noi cercando di provarci. Un paio di loro non avevano un brutto aspetto e uno di loro si è concentrato su Wren. Poco dopo ho visto loro due allontanarsi lungo la spiaggia. Sia Dani che io stavamo giocando duro per ottenere e sospetto che Dani fosse come me, godendo dell'attenzione mentre i nostri corpi nudi venivano studiati da quei ragazzi.

Uno dei ragazzi è andato a prendere un carico di birre e il gruppo si è seduto sulla sabbia per continuare a parlare. Ho notato che Dani sedeva con le gambe aperte proprio come me e che i ragazzi si erano seduti di fronte a noi, guardandoci in faccia quando li guardavamo, ma i loro occhi si abbassavano quando ci giravamo per dire qualcosa a qualcun altro.

È stata una tale eccitazione, ma non avrei permesso a nessuno di loro di scoparmi perché non avevo portato nessun preservativo e non mi fidavo che i ragazzi fossero bravi.

Ho chiesto ai ragazzi se uno di loro fosse stato al "buffet di figa all you can eat" e quando hanno detto di no ho risposto,

"Beh, ora puoi avere la tua parte, se vuoi."

Ho guardato Dani e lei stava sorridendo.

Con pochi secondi i 2 ragazzi si erano spostati tra le nostre gambe e si stavano godendo le loro parti dolci. Il ragazzo che ha iniziato con il mio è stato abbastanza bravo e presto mi ha portato al punto di non ritorno e poi sopra le righe. Ha continuato ad andare avanti e quando ho potuto ho guardato Dan e ho detto:

"Scambio?"

Lei ha annuito così ho picchiettato la parte posteriore della testa che era tra le mie gambe e poi gli ho detto di scambiare con il suo compagno. Lo hanno fatto, e il secondo ragazzo non era altrettanto bravo ma abbastanza bravo da portarmi a un altro orgasmo.

Proprio mentre mi avvicinavo mi sono guardato intorno e ho visto che i nostri lamenti avevano attirato un piccolo pubblico, ragazzi e ragazze, tutti molto felici. Poco dopo essere venuto qualcosa mi ha colpito, non duramente. Ma abbastanza per me da voler sapere cosa fosse. Quando l'ho guardato ho visto che era un bikini. Ricordavo vagamente 1 delle ragazze che ci stavano guardando indossare un disegno del genere, quindi ho guardato al mio fianco e a un metro di distanza 1 dei ragazzi stava mangiando la figa di una delle ragazze. Ora era nuda e penso / presumo che le natiche fossero sue.

Dani e io abbiamo convinto quei 2 ragazzi a continuare a mangiare le nostre fighe finché non ce l'hanno fatta più e ci hanno quasi implorato di lasciarli smettere. Poi ho detto che era il mio turno e ho spinto il ragazzo con la testa tra le mie gambe da più tempo, e gli ho tirato giù i pantaloncini. Aveva un'erezione e presto l'ho nascosta nella mia bocca, senza preoccuparmi di chi c'era dietro di me e possibilmente guardando il mio sedere e la mia figa che erano bloccati in aria.

In poco tempo tutti furono richiamati alla barca e quando finalmente arrivarono, la barca salpò l'ancora e tornò indietro.

I giochi sono presto ricominciati, alcuni gli stessi dell'uscita ma ce ne sono stati di nuovi e hanno sfruttato tutte le ridotte inibizioni. Per cominciare c'erano giochi di sesso simulato che hanno suscitato molte risate, specialmente quando erano con una ragazza nuda.

Uno dei nuovi giochi prevedeva muffin spagnoli e panna squirty. A quattro ragazze è stato detto di sdraiarsi sulla schiena sul pavimento e un muffin è stato messo all'incrocio delle loro gambe. Ogni muffin era ricoperto di crema. A quattro ragazzi sono stati quindi concessi 3 minuti per mangiare i muffin e leccare via tutta la crema, senza usare le mani.

Il primo round è andato bene con le 4 ragazze che indossavano tutte solo i loro slip bikini, facendosi leccare.

C'è stato un secondo round e l'organizzatore ha scelto 4 ragazze nude, tra cui Dani e me. Quando ci sdraiamo, tutte e 4 le ragazze allargano le gambe in modo che tutti possano vedere le loro fighe.

Gli applausi si sono trasformati in risate quando l'organizzatore ha avuto difficoltà a far rimanere i muffin al loro posto. Ha aggirato il problema spruzzando un po' di crema sulle nostre fighe prima di metterci il muffin, poi mettendo altra crema sopra il muffin.

Quasi tutti i maschi sulla barca si sono offerti volontari per essere i fortunati mangiatori di muffin e quando alla fine ne sono stati scelti 4 si sono messi sulle mani e sulle ginocchia tra le gambe delle ragazze.

Il fischietto ha suonato e ho sentito il muffin sulla mia figa muoversi. Ho deciso di imbrogliare e ho sollevato la testa dell'intestino, poi ho preso il muffin e l'ho gettato sul lato della barca. Poi ho riportato la sua testa alla mia figa.

Una delle 4 ragazze doveva essere molto eccitata perché l'ho sentita venire quasi non appena è iniziato il gioco.

Chiunque stesse facendo il cronometraggio deve essersi dimenticato di avviare il cronometro perché sono stati i 3 minuti più lunghi che abbia mai conosciuto, non che mi stessi lamentando.

I ragazzi non avrebbero dovuto usare le mani, ma ho sentito le dita entrare nel mio buco poco prima che anch'io raggiungessi l'orgasmo.

Il fischio di stop non suonò finché tutte e 4 le ragazze non ebbero raggiunto l'orgasmo. Ero molto vicino a venire per la seconda volta quando suonò quel dannato fischio.

Quindi l'organizzatore ha chiesto alle ragazze di tirare fuori i cazzi dei ragazzi dai loro pantaloncini e di baciarne solo le estremità. Inutile dire che questi si sono presto trasformati in pompini in piena regola con tutti che guardavano e applaudivano.

Dani, Wren e io non abbiamo preso parte a quell'ultimo gioco, ma quando è stato annunciato che avrebbero organizzato una gara di Miss Ibiza, tutti e 3 abbiamo partecipato insieme ad altre 7 ragazze, alcune nude come noi e altre solo in mutande .

A causa del numero di partecipanti ci è stato detto che ci sarebbero stati 2 turni, il primo per eliminare 6 ragazze, poi le restanti 4 avrebbero fatto un altro ballo per decidere il vincitore. Tutto a giudicare dal volume del tifo.

Uno alla volta abbiamo dovuto pavoneggiarci sul ponte e poi fare un ballo sexy. L'ultima parte ha reso la mia figa ancora più bagnata e ho deciso cosa avrei fatto se fossi entrata negli ultimi 4. Sono riuscita a dimenarla in modo da essere l'ultima ragazza a fare le sue cose e ho guardato gli altri per vedere cosa volevo doveva passare al secondo turno.

Ho dovuto ridere, insieme alla maggior parte dei ragazzi sulla barca, mentre un paio di ragazze molto sovrappeso, nude e ovviamente ubriache cercavano di impressionare il pubblico. Come qualcuno possa permettersi di diventare così grande è appena al di là di me. Preferirei essere morto piuttosto che così grande.

Ad ogni modo, un paio di ragazze si strofinarono le fighe mentre ballavano, per la gioia del pubblico così quando venne il mio turno, verso la fine della musica, mi lasciai cadere sulle mie ginocchia molto aperte e mi fottei con le dita fino al brano conclusa. Gli applausi erano MOLTO forti.

Sia io che Dani siamo passati al secondo turno e siamo ripartiti nello stesso ordine. Tutte e 3 le ragazze si sono inginocchiate come avevo fatto io, ma sapevo cosa avrei fatto e speravo che mi sarebbe bastato per vincere.

Quando mi sono inginocchiato, mi sono sdraiato sulla schiena e ho alzato e alzato le gambe, infilando le braccia tra di loro e poi piegando il corpo in modo che la mia faccia fosse proprio davanti alla mia figa. Con un sacco di applausi mi sono fatto scorrere la lingua intorno al clitoride e mi sono fottuto con le dita. Ho raggiunto l'orgasmo con tutte quelle persone che mi guardavano. Inoltre è stato un orgasmo molto intenso con me che urlavo e il mio corpo sussultava.

Sono passati alcuni secondi dalla fine della musica che sono riuscito a scartarmi e ad alzarmi in piedi pensando che doveva essere stato sufficiente per vincere.

Sfortunatamente, mi sbagliavo. Per essere onesti, la ragazza che ha vinto era molto attraente e aveva delle tette enormi. Mentre ritirava il suo premio, ho pensato che avrei preferito essere un po' brutta con delle tette grandi come le mie piuttosto che dover vivere con quei meloni attaccati al mio petto.

Poco dopo la musica ei giochi cessarono perché la barca stava entrando in porto. La gente ha iniziato a cercare le proprie cose e le ragazze si sono vestite, anche se alcune sono rimaste in topless, Dani, Wren e io eravamo in tre. Portavo in mano il perizoma e il top.

Tornammo in hotel in autobus ancora in topless, l'addetto alla reception dell'hotel non disse nulla sul fatto che fossimo in topless, né il fatto che il mio sedere e la mia fessura potessero essere facilmente visti attraverso i buchi della mia gonna.

Dopo una doccia, sono andato sul mio balcone per vedere cosa stavano facendo Dani e Wren. Non erano sul balcone ma li vedevo nella loro stanza, su uno dei letti. Erano nella posizione 69 e ovviamente si stavano divertendo a vicenda. Rimasi in piedi e guardai con la mia mano destra lavorare sulla mia figa.

Si sono fermati dopo che entrambi sono venuti, fortunatamente è stato dopo che sono venuto. Ho chiesto loro se si stavano divertendo e Dani mi ha detto che sarei dovuto andare a unirmi, dicendomi che mi avrebbe aperto la porta.

Ho sorriso e ho detto,

"Magari la prossima volta."

Fu allora che mi dissero che sarebbero tornati in Inghilterra il giorno dopo e che avrebbero fatto un'ultima visita alle sbarre. Dani mi ha invitato.

Trenta minuti dopo noi tre stavamo uscendo dall'hotel, tutti vestiti molto poco e aspettandoci di divertirci.

È iniziato con del cibo molto migliore della spazzatura che veniva servita sulla barca, poi siamo andati ai bar. Tre ragazze con le tette e le fessure in mostra sarebbero state picchiate e ci avrebbero comprato da bere, e lo abbiamo fatto. Il prezzo che abbiamo pagato per tutta l'attenzione è stato tentare e tutti e 3 eravamo felici di accettarlo.

Infatti in 1 bar buio tutti e 3 abbiamo tirato fuori i cazzi dei ragazzi che ci avevano appena offerto da bere e ci siamo fatti dei pompini tra la folla in quel bar. Tutti i giovani intorno a noi volevano il loro turno, ma non l'hanno ottenuto a meno che non ci avessero offerto da bere.

Ad ogni modo, quando la folla ha iniziato a diradarsi, eravamo tutti e tre abbastanza "felici" e mentre tornavamo in hotel abbiamo giocato a "spoglia gli altri". È stato abbastanza facile toglierci i top, ma le gonne erano diverse ma quando siamo entrati nell'hotel tutte e 3 le gonne erano intorno alla nostra vita.

L'uomo della sicurezza sulla porta si è limitato a fissarci mentre entravamo.

Ho passato la notte nella stanza di Dani e Wren a godermi il sesso con entrambi.

GIORNO 14

******

La sveglia di Dani sul suo telefono è suonata alle 6 per dire a lei e Wren che dovevano prepararsi a partire. Sono abbastanza sicuro che abbiamo dormito solo circa 4 ore e dopo aver dato lunghi baci d'addio sia a Dani che a Wren sono tornato nella mia stanza e sono crollato sul letto.

Mi sono svegliato al rumore della piscina sotto il mio balcone con la porta spalancata.

"Wow, è stata una buona notte." pensai mentre andavo in bagno per la mia routine quotidiana e per spazzolarmi i capelli. L'ho lasciato giù, volendo di nuovo mostrare la mia vera età.

Uscendo sentendomi molto meglio, ho guardato il mio telefono e ho imprecato perché avevo perso la mia ultima colazione in hotel, dato che erano quasi le 11. Avevo accarezzato l'idea di fare la mia ultima colazione completamente nuda, ma non sapevo se avrei avuto il coraggio di farlo davvero. Immaginavo che non l'avrei mai saputo se l'avessi fatto.

Avevo anche pensato di andare al mercato hippy quel giorno, ma non ero sicuro di volerci ancora andare, quindi quando ho preparato la borsa per uscire per la giornata, ho preparato un asciugamano e le altre cose di cui avrei avuto bisogno per una giornata al mare.

Ho indossato solo un vestito a rete e infradito e ho infilato il mio piccolo proiettile nella mia vagina. Era completamente carico e pronto per quando volevo che mi accendesse e lasciasse la mia stanza.

Giù alla reception ho chiesto alla giovane donna dove fosse il mercato hippy. Ha tirato fuori una di quelle mappe di una pagina da quattro soldi, poco accurate, che danno ai turisti e ha disegnato un cerchio attorno al luogo in cui si trovava. Sembrava che non le importasse di poter vedere le mie tette mentre stavo lì a parlarle, e non so se si fosse accorta che poteva vedere la mia fessura mentre mi avvicinavo a lei.

Dopo averla ringraziata sono uscito e mi sono diretto verso la stazione degli autobus. Lungo la strada ho visto il piccolo caffè dove Luke e gli altri 2 ragazzi mi avevano portato a fare colazione e ho deciso di fermarmi a mangiare qualcosa. Mi sono seduto allo stesso tavolo e lo stesso cameriere mi ha servito.

Anch'io mi ero seduto su una sedia nello stesso posto di prima e mi sono seduto sul bordo anteriore della sedia, appoggiandomi allo schienale e allargando le ginocchia.

Non stavo guardando particolarmente le persone che passavano, ma ho sentito una voce maschile dire:

"Dannazione Tom, l'hai visto?"

Ho finito di mangiare e ho finito lentamente il mio caffè e mi sono reso conto che ora ero completamente sveglio, anche se ancora un po' stanco.

Non avevo ancora deciso se sarebbe stato il mercato hippy della spiaggia mentre entravo nella stazione degli autobus. La decisione è stata presa per me quando ho visto che il prossimo autobus per Santa Eulària non sarebbe arrivato prima di altri 50 minuti, ma quello per Cala Conta sarebbe partito tra 5 minuti.

Quello era l'autobus per il quale ho comprato un biglietto e 3 minuti dopo tenevo la mia borsa davanti allo stomaco quando l'autista dell'autobus mi ha strappato il biglietto e sono salito sull'autobus.

Non sono riuscito a trovare un posto che fosse sia buono che cattivo. Male perché avrei potuto fare con il resto, ma bene perché le persone sedute ai miei lati potevano vedere attraverso il mio vestito a rete; e mi sono assicurato di stare di fronte al lato dell'autobus.

Ho pensato di entrare nella mia borsa e accendere il proiettile, ma non l'ho fatto perché mi sentivo ancora stanco.

Quando l'autobus è arrivato e tutti sono scesi, sono andato dritto nel posto in cui quei ragazzi mi avevano fatto conoscere le creme spalmabili. Mentre stendevo l'asciugamano e iniziavo a mettere la crema solare, ho pensato a loro e ho sorriso.

Sfortunatamente, nessun giovane si è offerto di aiutarmi con la crema solare e quando ne sono stata coperta mi sono sdraiata sulla schiena, senza dimenticare di allargare le gambe per abbronzare l'interno delle cosce.

Probabilmente ero l'unico adulto nudo su quella spiaggia, ma a nessuno sembrava importare, e io di sicuro no.

La cosa successiva che sapevo era che mi sentivo piuttosto caldo e quando ho guardato il mio telefono era passata più di un'ora dopo che mi ero accontentato di prendere il sole. Decidendo che dovevo essermi addormentato, mi sono alzato e ho camminato per 2 metri in mare per rinfrescarmi.

Era il paradiso nuotare e galleggiare nell'acqua calda senza alcuna preoccupazione al mondo, e sentire l'acqua che scorreva sui miei capezzoli e sulla mia figa mi fece sentire ancora meglio. Mentre galleggiavo, volevo solo passare il resto della mia vita a galleggiare lì.

La realtà è entrata in gioco quando sono stato schizzato da un paio di ragazzini a cui non importava che fossi nudo, e sono tornato in spiaggia a nuoto. In realtà, all'estremità opposta della spiaggia dove si trovava il mio asciugamano, volevo vedere se portare i capelli sciolti e sembrare più adulta faceva sì che le puritane mi guardassero in modo diverso e magari dicessero qualcosa sul fatto che ero completamente nudo.

Mi ha fatto piacere che, nonostante un paio di donne anziane mi lanciassero sguardi di disapprovazione, nessuno ha detto una parola. Quando sono tornato al mio asciugamano mi sono sistemato per abbronzarmi seriamente e sentirmi bene. Quando mi sono seduto sono andato alla mia borsa e ho acceso il mio proiettile, a basse vibrazioni, immaginando che presto mi avrebbe fatto sentire bene.

Mi ero appena messo a mio agio, rilassato e cominciavo a sentirmi bene quando ho sentito il suono inconfondibile di un gruppo di adolescenti più grandi. Poi, solo per rovinare davvero la mia tranquilla giornata, ho sentito uno dei ragazzi dire:

"Ehi, quella non è Emily?"

"O merda", ho pensato, riconosco quella voce. Era Tom, del gruppo di adolescenti più grandi che mi aveva fatto conoscere gli spread e mi aveva scattato molte fotografie con le gambe spalancate.

Ho aperto gli occhi e ho visto 3 adolescenti maschi e 3 femmine più grandi, tutti conosciuti all'inizio della mia vacanza. Senza che glielo chiedessero, si lasciarono cadere davanti e accanto a me.

"Beh, ciao ragazzi, perché non venite con me?"

"Grazie Emily, sapevo che non ti sarebbe dispiaciuto." Tom ha detto: "Ho pensato che potresti gradire un po 'più di creme spalmabili ora che hai un'abbronzatura decente, e spero che queste 3 ragazze ne abbiano un po'".

Tutte e 3 le ragazze hanno risposto all'effetto di "no way", ma ho notato che tutte e 3 stavano sorridendo.

"Che ne dici di una nuotata?" disse Ben, e tutti e 6 si alzarono e Tom mi afferrò la mano e mi tirò su.

"Bene, allora va bene." risposi mentre mi tirava verso l'acqua.

Nel giro di un paio di minuti tutti e 7 stavamo scherzando, schizzandoci e schivandoci a vicenda. In qualche modo, tutte e 3 le ragazze sono riuscite a perdere la parte superiore del bikini, per poi riapparire da dentro i pantaloncini dei ragazzi, e a nessuna di loro sembrava dispiacere essere in topless.

Quando siamo emersi tutti dall'acqua e siamo tornati agli asciugamani, le ragazze non hanno cercato di nascondere le loro tette e ci siamo seduti tutti a parlare, le solite cose da "da dove vieni".

Poi Tom disse:

“Spreadie time ragazze, tirate fuori i telefoni. Tu prima Emily.

Tom e TC sono stati i primi a sollevarmi in aria e ad allargarmi le gambe, e sono stati usati 7 telefoni per scattare molte foto di me con i ragazzi e le ragazze, mentre mi sostenevano e zoomare la mia figa.

Il fatto era che il mio proiettile era stato acceso da prima che arrivassero i ragazzi e l'effetto cumulativo ha avuto la meglio su di me quando TC e Ben mi stavano trattenendo. Ho iniziato a sussultare e gemere mentre le mie braccia si aggrappavano al loro collo, e il povero TC e Ben non avevano idea di cosa stesse succedendo.

Quando il mio corpo è tornato alla normalità ho guardato i 4 giovani che scattavano le fotografie. Sophie, una delle ragazze, ha detto:

"Hai appena raggiunto l'orgasmo, vero Emily?"

Ho annuito.

"Ho tutto sul tuo telefono per te."

"Grazie."

Poi gli altri hanno iniziato a farmi ogni sorta di domande mentre ero ancora trattenuto da TC e Ben con le gambe divaricate, ho continuato,

"Ho un vibratore dentro di me ed è acceso."

"E io pensavo che fosse perché avevo il braccio sotto il tuo sedere." ha detto TC.

"Desideri." disse Sofia.

"Vedremo quando ti porteremo qui, Sophie." TC ha risposto.

Sophie non ha protestato per TC dicendo che le avrebbero fatto uno spreadie.

Quando tutti ebbero il loro turno di sostenermi, Tom si rivolse alle ragazze e chiese chi era la prima. Quando nessuno di loro si è offerto volontario, Tom ha continuato,

"Beh, dovremo solo spogliarti 1 e tirarti su."

Le 3 ragazze si guardarono poi si girarono e corsero in mare, seguite da vicino dai 3 ragazzi. Due minuti dopo Ben e TC sono usciti dall'acqua con le braccia di Mary intorno al collo e tenendola sollevata per le gambe divaricate. Tom le teneva in mano gli slip del bikini.

Ben e TC l'hanno tenuta mentre gli altri sono usciti dall'acqua e hanno afferrato i loro telefoni.

Mary è stata quindi fotografata in tutto il suo splendore da 7 diverse fotocamere del telefono.

Lo stesso è successo per Sophie e Amelia, comprese loro che sono state inseguite in acqua e sono tornate completamente nude tra le braccia di 2 ragazzi e non si sono dimenate mentre le altre le fotografavano.

Inoltre, dopo essere state fotografate, nessuna delle ragazze ha chiesto indietro i propri slip e la spiaggia si è ritrovata con 4 giovani donne nude sopra.

Ogni ragazzo si è attaccato a 1 delle ragazze, il ragazzo fissava il corpo della ragazza nuda mentre parlavano. Ho deciso di fare una passeggiata, ho afferrato la borsa e ho annunciato che sarei tornato tra poco. Ho camminato lungo la spiaggia e sono salito al bar dove ho comprato un gelato, la ragazza al bancone mi ha appena dato uno sguardo casuale su e giù mentre prendeva il mio ordine.

Poi sono sceso sull'altra piccola spiaggia "vestita" e l'ho costeggiata e sono salita sugli scogli. Ho visto alcune persone che mi guardavano ma nessuno ha detto niente. Quando sono arrivato in cima, al sentiero roccioso che portava alla spiaggia dei nudisti, il proiettile ha avuto di nuovo la meglio su di me ed ero contento di aver finito il gelato e che lì c'era un palo per me a cui aggrapparmi mentre le ondate di piacere si infrangevano su di me e poi si placavano.

Ho ricevuto uno sguardo strano da un paio di ragazze che stavano camminando lungo la fila di pali.

L'orgasmo ora è storia, sono tornato lentamente al bar e poi alla strada che terminava dove l'autobus gira. La strada asfaltata era calda sui miei piedi nudi, ma era sopportabile, quindi mi sono avventurato e ho camminato lungo la strada fino alla barriera di sicurezza e all'ingresso principale del parcheggio.

Mi sono ricordato dalla mia visita lì in Jeep che il parcheggio era grande e che sembrava che ci fosse sempre gente che si svegliava, quindi sono entrato e ho fatto un giro. Sì, c'erano un bel po' di persone che andavano e venivano, e alcune di loro mi hanno guardato bene. Ho anche avuto i piedi molto sporchi dalla polvere delle rocce frantumate che erano dappertutto.

Sono tornato sulla strada nei pressi di un piccolo edificio quadrato che sembrava non ci entrasse nessuno da anni e ho visto altre persone che camminavano lungo la strada, anche alcune macchine e moto che partivano e arrivavano. Speravo che nessuno dei piloti passasse troppo tempo a guardarmi e cadesse.

Ho attraversato la strada e ho attraversato un altro piccolo parcheggio e sono uscito dall'altra parte nella zona cespugliosa dove avevo portato i 2 nerd per far vivere loro un'esperienza che immaginavo avrebbero ricordato per il resto della loro vita. Sorrisi tra me mentre ricordavo gli sguardi sui loro volti.

Sono emerso alla recinzione sopra il sentiero in cima alla spiaggia, l'ho scavalcato e sono tornato dove si trovava il mio asciugamano. Ho lasciato cadere la borsetta nella borsa, poi ho continuato a camminare dritto in mare per lavarmi le gambe. Sophie e Amelia (ancora nude), si alzarono e mi raggiunsero.

Siamo rimasti fino alla coscia nell'acqua e abbiamo parlato. Sophie voleva sapere dove ero stato per tutto quel tempo così gliel'ho detto.

"Sei andato al caffè poi lungo la strada in quel modo?" domandò Amelia.

"Sì perché?"

"Non potrei mai farlo, sei così coraggiosa Emily."

“Non è così che lo guardo”, ho risposto, “mi piace il mio corpo e mi piace che sia visto, quindi faccio solo queste cose. Non ho mai avuto problemi reali. È improbabile che qualcuno si lamenti di una ragazza che va in giro nuda”.

"Ma non hai paura che qualcuno tenti di afferrarti e violentarti?"

“Un uomo mi ha afferrato l'altra notte così gli ho dato un colpo dritto allo stomaco. È stato un errore perché mi ha quasi vomitato addosso, il prossimo prenderà un calcio nelle palle”.

Entrambe le ragazze risero.

"Quindi voi 2, siete un oggetto con quei ragazzi?"

“Sì, 4 coppie sono venute in vacanza insieme. Gli altri due se ne sono andati da qualche parte probabilmente per fare una bella fottuta sessione all'aperto da qualche parte.

"Quindi a voi 3 ragazze non dispiace essere nude allora?"

"Diavolo no, ci piace ma non vogliamo che i ragazzi lo sappiano così quando ci spoglieremo penseranno di averci persuaso a spogliarci."

Il mio turno di ridere.

"Quindi esci spesso con un vibratore nel tuo gatto, Emily?" domandò Amelia.

"No, ovviamente ne ho un paio in Inghilterra, ma questi 3 ragazzi me l'hanno comprato l'altro giorno e ho deciso di ravvivare un po' le cose quando pensavo che sarei stato solo tutto il giorno."

«Tre tizi l'hanno comprato per te. Cosa hai dovuto fare perché ciò accadesse?

"Niente che non volessi fare, infatti ho trascorso 4 giorni assolutamente fantastici con loro 3."

"Tre in una volta, sembra divertente." disse Sofia.

"È stato, se ne hai la possibilità, lo provi, fantastico."

"Allora, come sei arrivata qui oggi, Emily?" domandò Amelia.

"Autobus."

"Non così, immagino."

"Quasi, hai visto quelle gonne e vestiti a rete che vendono a San Antonio?"

“Sì, non lo eri vero? Ma avevi qualcosa sotto, vero?

"No, non indossare mai un reggiseno e indossare raramente mutande."

"Oh. Prendiamo dei vestiti come quelli Sophie, e usciamo come fa Emily? Ragazzo, questo farà impazzire i ragazzi.

"Sì, ma pensa al sesso dopo." Ho risposto.

"Sei una ragazza incredibile, Emily, vorrei essere come te."

"Chi dice che non puoi esserlo, sono solo le tue inibizioni innate che ti stanno fermando."

Proprio in quel momento Mary e i ragazzi sono entrati di corsa e hanno iniziato a schizzare tutti.

The games started again and I found myself being ducked a few times and getting odd, probably accidental, grope of my tits.

Back at our towels Ben looked at his phone then said that they should be leaving soon, that they didn’t want to miss the bus to the barbecue night.

“Yes, and I need to do a little shopping before we go out.” Sophie added.

“What for?” chiese Tom.

“Wait and see.” Sophie replied looking over to me.

I smiled and wondered if Sophie, and maybe the other girls would get themselves some net clothes, and if they’d go out with nothing underneath.

Shortly after that the 6 of them left, the 3 girls not putting anything on. I wondered how far they’d go before chickening out and putting something on. I switched the bullet off and got back to some serious sunbathing, wanting to get as much sun as I could before having to go back to England.

The sun was starting to go down when I put the dress on and headed to the bus stop. There were a few people waiting and I wondered if any of them realised what they could see through the dress.

Surprisingly, I easily managed to get a seat, not worrying too much about standing next to some seated man, because the lights in the bus were not very bright.

As I walked from the bus station to the hotel I decided to stop and have something to eat in one of the cafes alongside the ‘square’. I watched the late returners from the beaches and the early evening revellers going out. Some of the outfits that the girls wore were crazy. I mean who in their right mind would go out in a huge one piece swimsuit with a net dress over it? Totally defeats the objective in my mind.

Anyway, my meal arrived and I took my time eating and drinking before deciding that I needed an early night.

Storie simili

BANDIERE A SCACCHI FATEMI SCOPARE.

Alla fine del 200esimo giro della gara modificata NASCAR Oswego Fall Classic del 1973, la bandiera a scacchi sventolò sulla mia Vega n. 2 con motore big block. Probabilmente 10.000 delle 15.000 persone sugli spalti tifavano per me. Agli altri o non piacevo o speravano semplicemente che il loro pilota preferito vincesse. Un'altra vittoria in una gara era nei libri con il mio nome sopra. Quella è stata la mia sesta vittoria della stagione su quattro piste diverse nel programma del tour del Nordest. È stata una buona cosa che la gara fosse finita quel giro perché potevo sentire che una...

351 I più visti

Likes 0

Incontrare di nuovo Taylor al Park

Erano passati diversi mesi da quando io e Taylor ci eravamo messi insieme e, col passare del tempo, ho finito per vedere la mia vecchia ragazza. Stavo cercando di lasciarmi l'esperienza alle spalle, ma ogni volta che facevo sesso, sembrava che finissi sempre per pensare a Taylor. Ero ossessionato da lei, al punto che passavo davanti a casa sua, sperando disperatamente di incontrarla. Avevo iniziato a rendermi conto che non l'avrei mai più rivista, ma continuavo a portare il mio cane a fare passeggiate intorno al lago tutti i giorni, a volte anche due volte. Ancora una volta, non mi sarei...

329 I più visti

Likes 0

Wartime Comfort House Diario - Giorno 7 British Sausage

Avevo incaricato la signorina Yamaha di portare la giovane madre coreana Maple a nutrire la mia debole moglie del posto ogni volta che andavo a consumare con Cherry, oltre alle sue normali poppate quotidiane. Sapevo che il nutrimento extra avrebbe aiutato Cherry a diventare più forte. Sono stato anche incuriosito dall'orgasmo di mia moglie dopo che ho sparso i miei semi e mi sono ammorbidito, quindi ho deciso di lasciare la mia virilità nel suo grembo ogni volta che raggiungevo l'orgasmo. Mi eccitavo baciando appassionatamente mia moglie mentre accarezzavo i suoi seni sodi in crescita (quasi coppa B ora) e i...

1.1K I più visti

Likes 0

Catherine- prima parte._(1)

Lentamente, Catherine si sveglia dal letto sentendo l'aria fredda della California inondare la sua stanza. Si alza dal letto solo per sentire le piastrelle fredde sul pavimento. Allontanandosi dal letto, si prepara per la scuola. Entrando in bagno, ricordò la scorsa notte quando si era toccata per la prima volta. È stata un'esperienza strana, aveva sentito parlare e voci sulla masturbazione ma non l'aveva mai fatta da sola, anzi, a se stessa. Guardandosi allo specchio Catherine vide una ragazza con i capelli castani e gli occhi castani, un seno un po' sviluppato che sembra un po' insolito per una diciottenne. Si...

880 I più visti

Likes 0

Inaspettato..Parte 2

Cosa sta succedendo qui? La voce riecheggiò nella stanza, e subito lei capì chi era, suo fratello. Emyd si girò con calma sul letto e parlò con calma. Hey Josh, umm Aria è caduta disse mentre si alzava. Aria ha cercato di nascondersi sotto le coperte. mmhmm Josh si rivolse a Emyd I giochi al piano di sotto, vieni? Chiese. sì disse mentre faceva qualche passo verso la porta, ma poi si rivolse ad Aria Dovresti restare a letto per un po', sai, per ogni evenienza.. Mentre usciva e lasciava Aria, lei poteva ancora sentire le sue labbra sulle sue. Aria...

814 I più visti

Likes 0

Il sexy shop – storia 16

In primo luogo, mi chiamo Lucy e ho 24 anni, 5 piedi e 5 con capelli biondi lunghi e folti, seno 32b e pesavo a quel tempo circa 110. La maggior parte delle persone direbbe che ero ben messa, il mio ex ha sempre detto che ero ben scopabile. Non ho trovato difficile trovare ragazzi. Sono appena venuti da me e ho avuto difficoltà a dire di no. Giovani, vecchi, belli, brutti, magri o grassi. Se avevano un cazzo ne avevo bisogno dentro di me. Lavoravo al bordello da poco più di quattro mesi e continuavo a scoparmi il padre di...

613 I più visti

Likes 0

Stazione Anton.

Mi dispiace per le persone che si prendono una pausa da Link perché sono TOTALMENTE perplesso e ho pensato a una nuova idea per una storia, Kai, con i suoi lunghi capelli castani e ricci con l'aiuto della brezza, le sferzava la nuca. Le sue lunghe ciglia, che quasi nascondevano i suoi occhi celesti, le tenevano lontano lo sporco dagli occhi. Mentre il cavallo si impennava davanti a lei, Kai alzò le braccia davanti a lei e si inchinò dolcemente al cavallo. I suoi movimenti rapidi erano taglienti e Kai non sapeva se poteva domare il cavallo o no. Dopo circa...

601 I più visti

Likes 0

Mom Eyes The Kids Capitolo nove e dieci

Diana non era sicura se si vedesse, ma si sentiva come se stesse ansimando come un cane mentre si muoveva verso la figlia nuda mentre la ragazza si adagiava in modo così provocatorio sul letto. E dagli sguardi che l'adolescente le lanciava con i suoi occhi sensuali e abbassati, Diana era abbastanza sicura che la ragazza ne fosse entusiasta quanto lei. Diana si sedette sul lato del letto. Il suo piano originale era stato quello di sedurre la ragazza nello stesso modo in cui aveva fatto con Jimmy, iniziando chiedendole quanto spesso Holly si fosse fregata con una preoccupazione genitoriale fraudolenta...

552 I più visti

Likes 0

La mia confessione_(1)

Questa è la mia partecipazione alla sfida Calling All Writers - Chapter 6 sul forum Sex Stories su www.xnxx.com. (Questo è per quegli stronzi che rubano storie e le pubblicano altrove.) Il tema di questa sfida era scrivere una storia sull'amore non corrisposto, facendo riferimento alla canzone All I Have to do is Dream, resa popolare dagli Everly Brothers come singolo di successo pubblicato nell'aprile 1958. C'è un problema: gli scrittori che hanno accettato la sfida dovevano scrivere dal punto di vista del sesso opposto. Sono un uomo, quindi ho dovuto scrivere come una donna. ATTENZIONE: questa non è una bella...

499 I più visti

Likes 0

Il dildo di mia figlia, parte 4

Le due settimane successive trascorsero quasi senza drammi. Nicole aveva rinunciato a farmi pressioni affinché la scopassi e ogni giorno godevamo di una quantità generosa di attività sessuale. Le cose rallentarono a malapena quando le vennero le mestruazioni. Seghe e pompini venivano ancora somministrati con grande regolarità. Era felice di permettermi di toccarle il culo e il clitoride, ma non mi permetteva di avvicinarmi al suo buco della figa. Inaspettatamente, ho scoperto che quel piccolo filo che pendeva da lei era uno spettacolo stranamente erotico. Non passava giorno in cui non ci masturbassimo insieme ad un certo punto. Era diventato il...

375 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.