Faremo qualsiasi cosa!

194Report
Faremo qualsiasi cosa!

"Per favore, non farmi stare con zia Mildred!" Ho sentito la mia sorellastra Megan implorare i nostri genitori mentre scendevo a fare colazione. "Perché non posso restare qui se Jake è a casa tutto il fine settimana?"

"Woah, cos'è questo?" Chiedo.

Era venerdì e a quanto pare la gente stava andando fuori città e non voleva che Megan fosse a casa da sola, anche se ormai era all'ultimo anno delle superiori. Ero al college e vivevo con alcuni coinquilini vicino al campus, tuttavia la nostra casa ha avuto delle forti inondazioni a causa di una recente tempesta, quindi sono tornata a casa per alcune settimane.

"Volevo andare da Randy per uscire, ma immagino che se non ti dispiace che i ragazzi vengano qui invece posso guardare Megs"

Megan mi ha lanciato un'occhiataccia "Non ho bisogno di guardarmi"

“Bene, allora posso andare da Randy!”

“Nooo non è quello che intendevo! Scusa!"

"Va bene, va bene" ha ammesso la mamma, "basta pulire da soli e niente feste!"

***

Sia io che Megan sapevamo che la promessa del “niente feste” era solo una piccola stronzata. Non avevo intenzione di lanciare un kegger o qualcosa del genere, ma quando i miei amici fossero arrivati ​​e avessimo chiamato le ragazze, e alcuni amici di amici si fossero uniti, non sarebbe stato esattamente un piccolo incontro.

Nessuno dei miei amici aveva lezione venerdì pomeriggio quindi alcuni di loro erano già finiti, Randy, Darryl e Sam erano tutti nella squadra di football con me, c'è una battuta secondo cui i 2/3 della squadra erano esattamente uguali, noi quattro andavamo a distanza tra 5'11” e 6'1” e tutti avevano diverse sfumature di capelli biondi. L'altro mio compagno di stanza Tom non faceva parte di nessuna squadra a scuola ma gli piaceva correre e sciare, era alto un metro e ottanta, aveva i capelli castani e una corporatura più snella di noi giocatori di football. Stavamo girando un sacco di cazzate e bevendo birre in cucina quando Megan e la sua amica Cecile tornarono a casa da scuola.

Megan è una bionda magra la cui caratteristica migliore erano le sue gambe lunghe nonostante fosse alta solo 5'5", la sua amica Cecile era 5'8" e ha lunghi capelli castani ondulati con tutte le curve nei punti giusti. Indossavano entrambi magliette e pantaloncini simili, probabilmente venivano appena da una lezione di ginnastica. I vestiti di Megan le erano larghi, ma quando si chinava per posare la borsa si poteva vedere la gamba dei suoi pantaloncini e intravedere le mutandine di pizzo sotto. La maglietta di Cecile era allungata sul petto, mi chiedevo quanto del suo riff centrale avrebbe potuto essere rivelato se avesse preso uno spuntino dal ripiano più alto dell'armadio. Anche i pantaloncini da ginnastica erano molto più corti su di lei, mettendo in mostra tutto delle sue cosce e accentuando il suo culo rotondo.

“Ciao Jake”, mi ha detto Cecile, “quella birra sembra buona, quindi ne hai qualche extra?”

“Non per te” risposi.

Cecile mise il broncio ma Darryl venne in suo soccorso. "Puoi prenderne uno dei miei, ma mettine dell'altro in frigo per me", indicò una cassa di birra sul pavimento di fronte a lui.

Cecile gli sorrise, si voltò e si chinò tenendo volutamente le gambe dritte in modo che il suo sedere sporgesse nella nostra direzione per prendere le birre per il frigorifero. Darryl ha ammirato la vista del suo culo e ha detto a tutti noi "ne vale la pena".

"Tutte quelle birre sono per la tua festa?" chiese Megan

“Non è una festa” ho detto

"Allora possiamo uscire anche noi?"

"NO"

"Perché no?"

"Perché stamattina hai detto tu stesso che non avevi bisogno di nessuno che ti guardasse"

"Non ci guarderai, saremo semplicemente in giro"

"Esattamente il problema" Cosa diavolo avrebbero pensato i miei amici se ci fosse stato un gruppo di ragazzini?

"Per favore? Terremo rifornite le birre e aiuteremo a pulire"

"NO"

“Non ti metteremo in imbarazzo”

I miei amici ridacchiavano guardandomi litigare con la mia sorellastra.

Megan però non avrebbe mollato. "Per favore, veniamo, faremo qualsiasi cosa!"

Stavo per dire di nuovo di no quando Randy si è intromesso.

"Aspettare. Nulla?" Chiese.

"Proprio niente!" Cecile si è unita adesso.

"Amico, non incoraggiarla", ho detto

"Proprio niente?" ripeté Randy

"SÌ!!" Risposero sia Megan che Cecile.

"Cazzo..." mormorai.

“Mostraci le tue tette”

"Che cosa?" chiese Megan

I ragazzi risero della reazione disgustata di Megan. Va notato che Cecile non si è opposta apertamente.

"Togliti i vestiti e mostraci le tue tette e farò in modo che Jake ti lasci venire alla festa con noi" ha detto Randy

"Sì, farò sì che sia d'accordo anche lui", intervenne Tom.

"Ragazzi..." ho iniziato ma non ho finito la frase. Non ero esattamente contrario a vedere le tette di Cecile. Il padre di Megan e mia madre si sono sposati solo l’anno prima, quindi anche se siamo fratelli non eravamo esattamente cresciuti insieme, non sentivo alcun vero obbligo fraterno nei suoi confronti.

Le ragazze si guardarono.

"E se ti facessimo un flash?" ribatté Cecile

"Hai detto qualsiasi cosa", disse Randy. “E voglio le tette in mostra”

Dopo un po' più di esitazione Cecile cominciò a togliersi la maglietta, sotto indossava un reggiseno rosso. Potevi vedere gli sguardi eccitati sui volti dei ragazzi. Megan non era sicura di cosa fare.

"Se ti mostro le mie tette ma Megan non lo fa, posso venire alla festa?" chiese Cecile

“Certamente” rispose Randy.

Non volendo essere lasciata fuori, anche Megan iniziò a togliersi la maglietta. Cecile si è slacciata il reggiseno e ha liberato le sue tette rimbalzanti della coppa D, hanno sfidato la gravità come solo le tette di un'adolescente sanno fare. Megan mi ha sorpreso perché ho sempre pensato che fosse piuttosto piatta a causa di tutti i vestiti larghi che indossava, ma le sue tette erano quasi una coppa C a quanto pare ed erano ben proporzionate alla sua corporatura magra.

Randy fece cenno a Cecile di avvicinarsi mentre Megan restava goffamente in mezzo alla cucina. Quando Cecile fu abbastanza vicina, Randy allungò la mano per stringerle il seno. Lei ridacchiò imbarazzata. “Non hai detto spettacolo? Non toccare?"

"Non essere timido, le tue tette sono le più incredibili che abbia mai visto", ha detto Randy. Allungò l'altra mano e le strinse e massaggiò entrambe le tette. Poi la girò in modo che il sedere di Cecile fosse premuto contro di lui, le sue mani le afferravano il seno da dietro. Ora che Cecile era di fronte al resto di noi, anche noi potevamo vederci bene. A Cecile piaceva farsi toccare le tette e si appoggiava a Randy, il suo culo era premuto contro il suo inguine e poteva sentire che stava diventando duro.

"Ok, ci siamo tolti i top", ha detto Megan, "abbiamo finito adesso?" Teneva ferma la maglietta e fece segno di rimettersela, ma Darryl le afferrò la mano e le prese la maglietta e il reggiseno.

"Non abbiamo detto nulla riguardo al rimetterti le magliette", ha detto Darryl.

Megan mi guardò allarmata "Jake!"

Mi appoggiai allo schienale della sedia e alzai le spalle. «Non hai bisogno che io vegli su di te, Meg, l'hai appena detto. Inoltre volevi uscire così tanto che avresti fatto qualsiasi cosa. Ora non solo stai uscendo, ma hai l'attenzione dell'intera stanza.

Darryl prese la mano di Megan e la condusse dove erano seduti lui e Sam. Sam le porse una birra che lei prese esitante, poi bevve un grosso sorso per dimostrare coraggio.

"Questo è tutto!" Ha detto Darryl. Adesso le afferrò i seni e li strinse insieme, sapevo cosa stava pensando, Darryl adora le spagnole. Sam si strofinò anche l'inguine guardando loro, Randy e Cecile.

Una delle mani di Randy era scivolata sotto la cintura dei pantaloncini di Cecile, erano elastici in vita quindi scivolarono leggermente verso il basso rivelando le spalline di un perizoma succinto. Randy era un tale giocatore di squadra, si assicurava che tutti avessimo una visione chiara di ogni sua mossa e di ogni centimetro della carne di Cecile che stava esponendo.

"Che cos'è questo?" chiese Randy e con un movimento veloce le abbassò i pantaloncini per vedere meglio. Una volta oltrepassati i fianchi di Cecile, i pantaloncini caddero a terra. Cecile ha provato ad afferrarli prima che cadessero ma Randy l'ha fermata. "Non li rimetterai quando invece potremo guardare questi", ha detto riguardo al perizoma rosso che indossava. Era un materiale trasparente e potevamo vedere la sua figa pelata, da dietro il culo che si sfregava contro il suo cazzo duro sotto i pantaloni. Nonostante le sue proteste era chiaro che non aveva problemi a farsi palpare da un giocatore di football del college mentre i suoi amici guardavano. Strofinò la fessura sul tessuto fragile e notò che il tessuto era già umido.

Ora che le mani di Randy erano occupate altrove, Tom, che era il più vicino, iniziò a giocare con le sue tette. Le succhiò uno dei capezzoli facendo gemere Cecile.

Sam ora stava abbassando i pantaloncini di Megan, le sue mutandine erano di pizzo azzurro. Sembrava nervosa e i ragazzi per un momento hanno avuto pietà di lei. Sam si sedette sul bordo del tavolo e la invitò a sedersi accanto a lui, mettendole un braccio intorno alla vita. Le diede altra birra e indicò la bottiglia di tequila sul tavolo per chiederle se ne voleva un bicchierino. Lei annuì.

Cecile era così bagnata ora dalle dita indagatrici di Randy, aveva spostato di lato il tessuto minuscolo del suo perizoma e potevamo vedere che le sue labbra della figa erano tutte rosse e lucenti. Eravamo tutti duri.

"Ti dispiace se ci facciamo un selfie?" chiese Cecile a Randy dal nulla. Queste troie del liceo erano davvero straordinarie.

“Davvero? Solo se prometti di mandarmene una copia così posso masturbarmi ogni notte!"

Cecile ridacchiò e le passai il telefono. Dopo che mi sono seduto, il mio cazzo premeva così forte contro i pantaloni che ho deciso di aprire la cerniera.

Cecile era un'esperta di selfie, ha spostato i suoi lunghi capelli sul davanti in modo che le coprissero i capezzoli e ha inclinato il telefono in modo che fosse evidente che le dita di Randy erano sotto il suo perizoma senza mostrare la sua figa. Poi nella seconda foto ha spostato i capelli per mostrare le tette, e ora ha posizionato il telefono in modo da poter vedere Randy che la scopava con le dita, ma questa volta tagliando i loro volti in modo che l'unico fattore distintivo fosse l'anello di campionato di Randy sulla sua figa mano penetrante.

"Cosa stai facendo, Cecile?" chiese Megan. Adesso era al secondo bicchierino di tequila e ne stava versando un terzo. Finalmente si sentiva più rilassata.

“Mostrerò a quella stronza di Marie che pensa di essere così sexy perché è la capo cheerleader e esce con un giocatore di basket. Chi ha bisogno di un giocatore di basket al liceo quando ho giocatori di football al college?

Abbiamo tutti riso di Randy per essere stato usato come un fottuto vendicatore. Lui alzò le spalle, infilò due dita nella fessura di Cecile finché lei non gemette e disse che era più che d'accordo.

Mi stavo stancando di guardare i miei amici divertirsi, era ora di partecipare. "Ehi Cecile, ho una foto per te, vieni a sederti su di me."

Cecile si avvicinò non del tutto sicura, rimase in piedi di fronte a me, le tette che tremavano leggermente, il suo perizoma era teso e macchiato dai suoi succhi.

"Perizoma indossare o togliere, dipende da te..." ho detto

Lei si fermò un secondo e se li tolse come una brava piccola troia.

Le ho consegnato la mia giacca da quarterback che era sullo schienale della mia sedia. "Mettilo sulle tue spalle, voltami le spalle e siediti sulle mie ginocchia"

Mentre indossava la giacca, scostò il perizoma e si voltò. Ho abbassato i jeans e i boxer con un movimento rapido, il mio cazzo era dritto e mentre Cecile si sedeva l'ho allineato alla sua figa. La mia mira era perfetta, gli occhi di Cecile si spalancarono e sussultò quando si rese conto di essersi appena impalata con un cazzo di 8 pollici. Era così bagnata che tutto il mio cazzo è scivolato dentro senza alcuna resistenza. Randy mi dava le spalle, aveva il telefono pronto e aveva registrato tutto. I miei amici hanno applaudito la loro approvazione.

"Che ne dici di provare che ti stai scopando un quarterback del college?" Ho tenuto Cecile per i fianchi facendola saltare su e giù sul mio cazzo mentre Randy filmava qualche video sul suo telefono. Cecile sapeva che questo video era d'oro e lo ha accettato. Gemeva ogni volta che la spingevo sempre più forte sul mio cazzo.

Dopo che Randy ha finito di filmarla (e inoltrato il video al suo telefono in modo da poterlo condividere con noi in seguito) ho tolto la giacca a Cecile in modo da poter giocare io stesso con quelle tette magiche. “Ok” le ho detto “sta a te decidere se fermarti o andare avanti”

I suoi gemiti sembravano sul punto di venire e grondava succhi, quindi non sono rimasto sorpreso quando la sua risposta è stata "Nooo! Non farmi smettere!” Si è alzata per girarsi in modo da potermi affrontare mentre mi cavalcava, mi è piaciuto perché potevo succhiarle le tette e invece giocare con il suo buco del culo con la mano libera. L'ho fatta rimbalzare su e giù su di me ancora più velocemente.

Sam ci era andato piano con Megan, ma vedere me e Cecile lo stava facendo innervosire. Le stava massaggiando di nuovo le tette. Era un po' meno nervosa dopo un po' di tequila, ma era ancora molto lontana dalla figa affamata di cazzi di Cecile.

"Che dire di me?" Ho sentito Megan chiedere "hai dato a Cecile una scelta, posso fermarmi adesso?"

Ho staccato la bocca dal capezzolo di Cecile abbastanza a lungo per dirle “Quella era Cecile, non ho detto che potevi fermare Megan. In effetti, lascerò decidere a Sam, Darryl, Tom e Randy cosa vogliono farti." Rivolsi di nuovo la mia attenzione a Cecile, mettendole una mano intorno al collo, soffocandola leggermente mentre la costringevo giù sul mio cazzo forte e veloce, potevo sentire il suo corpo iniziare a tremare, era vicina a venire.

Megan era alla mercé degli altri adesso. Sam la stava strofinando sulle mutandine e lei non lo odiava del tutto ora che aveva bevuto qualche bicchierino di tequila.

"Vediamo se vuoi davvero fermarti", disse Darryl. Lui infilò una mano nelle sue mutandine e Megan capì che era nei guai perché, nonostante la sua esitazione, faceva caldo vedere Cecile farsi scopare, ed essere palpeggiata dai ragazzi del college, sapeva che anche lei era bagnata. Quando Daryl tirò fuori le sue dita luccicanti per mostrarle agli altri, dichiarò "Non credo che Megan voglia fermarsi affatto"

Darryl non perse tempo a toglierle le mutandine mentre Sam gli slacciava i pantaloni. Sam ha deciso di esaminarle la figa con le sue stesse dita e non ha trovato resistenza, poi le ha allargato le gambe in modo da poterne assaggiare. Megan non poté trattenersi e gemette mentre Sam le leccava la figa con la lingua. Anche Darry si era abbassato i pantaloni adesso, non voleva affollare Sam così prese la mano di Megan e la posò sul suo cazzo eretto, lei colse il suggerimento e iniziò ad accarezzarlo.

L'orgasmo di Cecile l'ha colpita a ondate, la sua figa ha stretto il mio cazzo, in circostanze normali le avrei sparato dentro la mia sborrata in quel momento, ma avevo appena finito di scopare la mia ragazza meno di un'ora fa quindi non avrei cum di nuovo così presto. La mia ragazza era andata a casa per cambiarsi e lasciare il suo portatile poco prima che Megan e Cecile arrivassero, mi sono ricordato di mandarle un messaggio e inventarle una scusa per non tornare fino a tardi, non potevo benissimo farla entrare per trovarci le palle nel profondo di un paio di liceali.

Quando l'orgasmo di Cecile si è calmato, ho deciso di dare una svolta a Tom e Randy con lei. L'ho piegata sul carrello di servizio in modo che il suo culo restasse in aria. Ho fatto cenno a Tom di prendere il comando e lui è intervenuto senza esitazione. Tom ha iniziato a pompare Cecile da dietro mentre lei emetteva più urla e gemiti, poteva davvero prendere il suo cazzo, era ancora bagnata e pronta a prendere più cazzi nonostante la martellata che le avevo appena dato. La sua testa pendeva dall'altra estremità del carrello di servizio, la posizione perfetta per Randy per darle un po' di cazzo. All'inizio era un po' resistente ma presto ha avuto il suo cazzo in bocca, come la sua figa, la sua bocca era altrettanto avida mentre lo succhiava.

Sam ha notato che anche la figa di Megan era pronta per un po' di cazzo, ma la sua bella bocca sembrava un buon posto per infilargli anche il cazzo, quindi le ha dato una scelta. Ci pensò un secondo, poi si mise in ginocchio e iniziò a succhiare. Non aveva molta esperienza con il sesso, ma aveva avuto il coraggio di succhiare il cazzo di un ragazzo a una festa quando aveva iniziato il liceo e tutti avevano commentato che le era naturale farlo. Sam non fu deluso, le sue labbra erano strettamente serrate sul suo cazzo e non ebbe conati di vomito, non importa quanto in profondità lui le spingesse in gola.

Darryl ha continuato a giocare con le tette di Megan abbracciandola, poi ha fatto scivolare le mani sulla sua figa, le ha massaggiato il clitoride ma ha trovato la posizione difficile da raggiungere ulteriormente. Senza staccarla da Sam, le sollevò il culo finché non fu sulle mani e sulle ginocchia, ora poteva farle un ditalino come si deve. Ma non era tutto ciò a cui quella posizione serviva. Aveva tre dita dentro Megan, che ora sostituiva con il suo cazzo palpitante.

Megan sussultò quando sentì il grosso cazzo di Darryl che le allungava la figa stretta. "Pensavo di poter scegliere dove prendere i vostri cazzi" protestò, non che la sua figa stesse protestando in alcun modo, non erano necessari sputi o alcun tipo di lubrificante per scopare Megan.

"Sam ti ha dato una scelta Megan, faccio quello che voglio" e con questo Darryl e Sam hanno entrambi speronato i loro cazzi dentro Megan e lei non ha avuto altra scelta che accettarlo. In realtà le piaceva avere i suoi buchi pieni di cazzi più di quanto avesse pensato.

Dall'altra parte della cucina Tom stava spingendo il suo membro dentro Cecile sempre più velocemente, presto sarebbe stato pronto a sparare.

“Randy, vuoi cambiare? Voglio venire nella sua bocca” chiese Tom.

Randy doveva ancora scopare la figa di Cecile ed era d'accordo con lo scambio. Dato che lei era già sul carrello di servizio dotato di ruote, tutto quello che dovevano fare era farla girare. Randy pensò tra sé che dovevano prendere una di queste cose per casa loro, immagina di far girare le puttane per scambiarsi i buchi, sarebbe stato così caldo. L'idea ora era di portare anche lui sul punto di sparare.

Tom ha finito per primo, ha riempito la bocca di Cecile con il suo sperma, gli piaceva vedere le ragazze con la bocca in bocca, e poi lei ha anche ingoiato. Randy ha fatto esplodere il suo sperma pochi secondi dopo, proprio dentro Cecile, non indossava il preservativo (nessuno di loro lo indossava) e non sapeva se stava prendendo la pillola e non gli importava, voleva solo riempirla di cum.

Darryl e Sam osservarono Randy, Tom e Cecile e decisero di scambiarsi anche loro di posizione. Megan prese il cazzo di Darryl in bocca senza lamentarsi, anche se era più grosso, quindi le fece un po' male la mascella mentre lo avvolgeva con le labbra. Il cazzo di Sam era naturalmente curvo e quando è entrato in Megan ha colpito il suo punto G senza nemmeno provarci. Iniziò a gemere come una pazza mentre le ondate di piacere la colpivano, non riusciva nemmeno a ricordare perché non avesse voluto farlo all'inizio. Lei si scagliò contro Sam, incoraggiandolo a scoparla più forte. Darryl aveva fretta di finire e afferrò la parte posteriore della testa di Megan spingendosi contro il suo viso con forza e velocità. Megan ha preso il suo cazzo in cambio della scopata che riceveva da Sam. Alla fine Darryl arrivò e Megan ingoiò diligentemente tutto il suo sperma.

Sam continuò i suoi colpi profondi e duri contro Megan mentre la stanza osservava. Stava urlando di piacere e avevo il telefono fuori per catturare tutto in video, Sam avrebbe voluto guardarlo ancora e ancora. Megan ha ripetuto implorato Sam di continuare a speronarla più forte che poteva. "Di più! Fottimi più forte! Non fermarti!” implorò.

Quando finalmente Sam arrivò, si scaricò anche dentro Megan, lei comunque non avrebbe potuto fare diversamente. Sam ha tirato fuori il cazzo e Megan si è alzata in ginocchio, lo sperma è gocciolato sul pavimento della cucina ma tutto quello che voleva fare era leccare il cazzo di Sam, i suoi succhi, la sua sborra tutto. Era ossessionata dal suo cazzo, chi sapeva che la mia sorellastra fosse una tale troia?

"Quindi immagino che io e Cecile sia meglio che ci diamo una ripulita prima della festa", disse infine Megan.

"Che festa?" ho chiesto innocentemente

"La tua festa! Avevi detto che potevamo venire!"

“L'ho fatto, ma la festa è domani sera, ragazze. Abbiamo appena iniziato a far sì che voi ragazze facciate tutto ciò che vogliamo"

Storie simili

Famiglia di proprietà - CH3: Non si torna indietro

Questa è la continuazione della storia di una famiglia che si sottomette al vicino nero. Se non ti piacciono le storie su gay, interrazziali, incesto, bestialità o sesso giovanile, per favore vai avanti. Se ti piacciono questi argomenti, divertiti. Apprezzo le critiche COSTRUTTIVE. I due giorni successivi furono molto simili. Ho lavorato a casa di Ty imparando i suoi investimenti e migliorando il suo sistema di archiviazione, se così si può chiamare un sistema. Da quello che ho potuto dire è entrato in denaro lasciatogli da un membro della famiglia mentre era al college. Ha lavorato in una scuola superiore dall'altra...

1.5K I più visti

Likes 0

Bella Lilly

Nota dell'autore: se non sei un fan delle storie in cui la maggior parte dei personaggi ha poca o nessuna morale, per favore non leggere questo. Sei stato avvisato. Vai avanti se questo concetto non ti incuriosisce. Ci sono alcune persone malvagie e incasinate in questa storia. Il figlio sessualmente attivo può essere il minore dei mali. Questa non è una storia d'amore spensierata. Il suo pezzo compagno Juicy J è molto più ottimista e spensierato. Sentiti libero di leggere quella storia (sulla sorella di Lilly) se preferisci quello stile. Questo è anche un racconto a strati con diversi personaggi. Un...

1.2K I più visti

Likes 0

Festa in piscina_(1)

Ehi, tutti, gridò Gene, guardate questo, appena prima di fare una capriola selvaggia dal trampolino nella piscina del suo cortile!!! Il resto della folla gli ha rivolto una finta standing ovation e Tom ha gridato: Darei tre e mezzo a quello, e tutti sono scoppiati a ridere e poi sono tornati a fare conversazione e ad accarezzare i loro drink! Era la solita folla, le quattro coppie che erano state amiche da quando si erano trasferite nella suddivisione vent'anni prima. In estate era il nuoto e il golf, mentre durante la stagione più fredda, era il bowling o le carte, scegli...

1.1K I più visti

Likes 0

Una sorella e l'eroe della sua migliore amica

Questa è la mia prima storia in assoluto, per favore dimmi cosa ne pensi .. Mi chiamo Jack, sono 6'1'' e sono scolpito, voglio dire scolpito, da tutte quelle ore in palestra. A scuola faccio wrestling e sono stato campione dei pesi massimi nei miei ultimi due anni di scuola. Dopo la scuola sono andato a MMA e all'età di 20 anni sono stato campione di MMA. Ho gli occhi azzurri e i capelli castani che tengo corti. Comunque torniamo alla storia. Vivo con mia madre e mia sorella, che ha 3 anni meno di me. Eravamo vicini ma avevamo ancora...

913 I più visti

Likes 0

La storia di Ann parte 2

La storia di Ann parte 2 Ann non era affatto a disagio nel retro di questo veicolo e con gli orgasmi appena avvenuti, insieme a chiunque la stesse succhiando, questo la portò di nuovo a un climax tremante. Le piaceva quando suo marito si contorceva e giocava con i suoi capezzoli, ma quello che amava ancora di più era quando giocava con loro e le succhiava la figa, specialmente il clitoride. Gli uomini che l'avevano presa apparentemente erano molto bravi a dare piacere alle donne. Era sdraiata lì incapace di muoversi ed era così consumata da tre orgasmi piacevoli, quasi di...

870 I più visti

Likes 0

Ora cosa devo fare?

Sono cresciuto in una città di medie dimensioni, una famiglia della classe media e per lo più al riparo dalla vita della grande città di Chicago, a poche ore di distanza. Non facevamo rave party e orge, ma ovviamente li sapevamo. Ero la più grande di tre anni e sempre molto protettiva nei confronti della mia sorellina. La mia famiglia e io abbiamo cercato di tenerle lontano dalla realtà della vita cittadina il meglio che potevamo. Il mondo mi si è davvero aperto quando sono andato al college alla Northwestern University. Ho trovato le tentazioni della grande città di droghe, orge...

686 I più visti

Likes 0

Omegle Chat #1 - Il nonno e Mariah fanno un giro

Nota: sfortunatamente, la storia è incompleta perché la connessione su Omegle è scaduta. Questo è completamente inedito da me. Godere. xxxxxxxxxxxx Sconosciuto: ((donna di 19 anni (può diventare molto, molto più giovane) in cerca di un maschio più anziano per l'incesto RP come mio padre, zio o nonno)) Tu: Quanto sei giovane, schifosa troia? Sconosciuto: ((Qualsiasi valore inferiore a 17 anni, nessun limite)) Tu: Il cazzo del nonno gli è appena cresciuto nei pantaloni. Quando viene a trovarci sua nipote di 11 anni? Sconosciuto: ((Oh okay! Vuoi che ti dia una descrizione!)) Tu: Sì tesoro. Dì al nonno che aspetto hai...

723 I più visti

Likes 0

Oh ora me lo dice!!

Bene, questa è la mia prima storia ed è vera al 100%. Spero di fare del bene per la mia prima volta.. Quindi in passato andavo a casa di mio zio e aveva un figlio che aveva un anno più di me, (avevo circa 12 anni, forse) Era un ragazzo meraviglioso !! Capelli castani e bellissimi occhi azzurri, era circa 5'5 e aveva un bel corpo :). Si chiamava Ryan e io ero innamorato, non all'inizio, ma è cresciuto con me. Abbiamo passato così tanto tempo insieme e anche se ero giovane sapevo cosa volevo ed era LUI! All'inizio non pensavo...

534 I più visti

Likes 0

Mom Eyes The Kids Capitolo nove e dieci

Diana non era sicura se si vedesse, ma si sentiva come se stesse ansimando come un cane mentre si muoveva verso la figlia nuda mentre la ragazza si adagiava in modo così provocatorio sul letto. E dagli sguardi che l'adolescente le lanciava con i suoi occhi sensuali e abbassati, Diana era abbastanza sicura che la ragazza ne fosse entusiasta quanto lei. Diana si sedette sul lato del letto. Il suo piano originale era stato quello di sedurre la ragazza nello stesso modo in cui aveva fatto con Jimmy, iniziando chiedendole quanto spesso Holly si fosse fregata con una preoccupazione genitoriale fraudolenta...

481 I più visti

Likes 0

Daniele Lupo Parte 6

Daniele Lupo Parte 6 Capitolo 10 Ore dopo Daniel e il resto del suo Cadre entrarono nella radura per trovare la Famiglia Moses. Mal, il capofamiglia, fece come aveva detto Will e iniziò il suo racconto senza tralasciare nulla. Daniel lesse il biglietto che Will aveva lasciato. Tre dei soldati più vicini alla taglia delle ragazze hanno dato loro pantaloni e magliette extra. Il caporale Chivey fu incaricato di scortarli a Fox Wood. Scelse due uomini e partì con la famiglia. Gli era stato anche dato l'ordine di contrarre la pozione Mistress per mettere alla prova le donne e intraprendere l'azione...

452 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.