Vagando per la vita... Uno sguardo alle donne che ho conosciuto e amato... - Capitolo due...

350Report
Vagando per la vita... Uno sguardo alle donne che ho conosciuto e amato... - Capitolo due...

Questo dà uno sguardo indietro quando ero in servizio negli anni '60. Ero in servizio da quasi tre anni... ero stato addestrato come caposala e polizia militare con un lavoro secondario come agente sotto copertura come CID o NCIS che non ottieni chiedendo... ti trascinano dentro un ufficio privato e ti dico che ti sei appena offerto volontario. Parlando di volontariato, nel 1965, quando mi fu chiesto un incarico, decisi, per qualche motivo, di fare volontariato per il Vietnam, ma fui assegnato a una base nel sud-ovest. Tutto questo è scivolato nel passato e dopo quasi 3 anni ho pensato che avrei finito il mio servizio in una base...sbagliato!! Aprile 1968 ho ricevuto una vacanza interamente spesata in Vietnam per 1 anno. Inutile dire che ero meno che emozionato e, a dire il vero, spaventato a morte. Nel gennaio 1968 ci fu l'offensiva del Tet ma le cose si erano calmate un po' e pensai che se avessi tenuto la testa bassa e non mi fossi offerto per altre cose stupide sarei stato ok... dopo essere stato al Basic e nel sud-ovest pensavo di sapere che caldo era...sbagliato...quando sono sceso dall'aereo e sono stato sbattuto in faccia con oltre 95 gradi di calore e umidità verso cui mi sono diretto durante la lavorazione sull'asfalto. Nessuno nell'edificio sembrava contento di essere lì e il primo a guardare i miei ordini mi ha detto di sedermi e aspettare che arrivasse il "capo". Alla fine si è presentato, ha esaminato i miei ordini e ha detto ..non sorprenderti se ti muovi molto ed ecco un M16 e una pistola con 25 libbre di munizioni e caricatori in una bandoliera. Avevo già la tuta da giungla e gli stivali nella borsa da mare e lui mi disse di uscire dalla mia classe A e di dirigermi al complesso assegnatomi. Quella notte fu la più spaventosa della mia vita.. nel tardo pomeriggio cominciò a piovere con una pioggia liberale. tuoni e fulmini e mi è stata "data" una cuccetta in alto che era bagnata dalla pioggia che soffiava attraverso le zanzariere..verso le 22.00 e appena mi sono addormentato il pavimento ha iniziato a rotolare e il rumore delle bombe che esplodevano..terremoto ho urlato e il resto di la capanna ha urlato di stare zitto "Fottuto ragazzo nuovo"..è stato un attacco di B52 appena fuori dal perimetro..quando i B52 se ne sono andati le navi cannoniere si sono dirette con le armi minacciose..verso mezzanotte si sono calmate per un po'..poi si è scatenato l'inferno con razzi e mortai lanciati tutt'intorno a noi...Benvenuti in Vietnam!! Il giorno dopo ho scoperto cos'era un FNG ed è iniziato il conto alla rovescia... gli "Short Timer" ti dicevano che non ci sarebbero state conversazioni lunghe... erano troppo brevi per dare una risposta... il mio capo era un 3 guerre, Seconda Guerra Mondiale, Corea e Nam E9 che era un ragazzo schietto ma amava condividere la miseria.. Sono stato assegnato a una squadra di ragazzi che conoscevo dalla formazione di base e avanzata e che avevano tutti più di 360 giorni rimasti in servizio.. ci è stata data la scelta servizio, ovvero servizio di guardia perimetrale, servizio di sacchi di sabbia, latrine, polizia distrettuale, camionista e altre cose davvero brutte... basta con questo..

Dopo un paio di mesi mi sono sistemato e ho raggiunto lo status di timer semi-breve e ho iniziato a esplorare dentro e fuori dalla base. C'erano due cancelli nella base, uno era sorvegliato da parlamentari statunitensi e l'altro dall'ARVN (Esercito della Repubblica del Vietnam) dove la gente del posto entrava nella base. C'erano un paio di bar sulla base per EM e sottufficiali, ma non erano altro che birrerie... c'era un club VNAF (aeronautica vietnamita) che aveva un bar, una sauna e un massaggio. Il VNAF Club aveva un bar con "hostess" e potevi comprare loro un "tè" e farti un paio di sensazioni e durante il massaggio e la sauna potevi fare un bagno turco e una doccia con acqua calda e ricevere un massaggio decente senza scherzare. ...Ero arrapato da morire e ho deciso che sarei uscito dalla base e avrei trovato un posto dove sparare...beh, forse...

Il mio programma di lavoro era di 3 ore (24 ore al giorno) e 1 di riposo se uscivi dalla schivata e non ti offrivi volontario per altri lavori di merda... letteralmente! La parte cinese della città sembrava più rilassata con bar e puttane. All'uno ho trovato una seconda casa ed è qui che stava il "divertimento"....

Oltre a bere birra locale, BaMeBa portavamo liquori americani e sigarette da scambiare con qualunque cosa.. La Mama San in un bar è diventata piuttosto amichevole e la sua capace assistente H è diventata davvero amichevole. Aveva quasi 30 anni ed era molto diversa dalla maggior parte della gente del posto... belle tette e un bel culo che avrei sentito qua e là. Ci saremmo coricati al bar più tardi la sera e saremmo stati di fatto la loro sicurezza per loro. Eravamo tutti armati con M16 e pistole e alcuni avevano lanciagranate M79 o M60 smontati dalle jeep che stavano guidando. I nostri letti erano 4 divani bar uniti con una zanzariera drappeggiata sopra. Dopo essere stato al bar per tutta la notte circa 3 volte, sono stato accettato come parte della banda e avevo qualcosa con cui coccolarmi la sera. Una delle ragazze di H, C, è entrata con me indossando nient'altro che una maglietta e mi ha detto apertamente: niente paga, niente gioco e se avessimo giocato avrei dovuto indossare una gomma e pagare 1/2 prezzo.. Ero al verde e senza gomma .. Mi sono addormentato e circa un'ora dopo mi sono svegliato con la sua schiena rivolta a me e il mio braccio sopra di lei tenendo in mano una piccola tetta vivace. Le ho chiesto se era sveglia e lei ha annuito di sì... ho iniziato a strofinarle il capezzolo tra il pollice e l'indice... lei ha spostato la mano sull'altro capezzolo e ha iniziato a strofinare il culo sul mio cazzo... ha borbottato "non incinta" e ha preso il mio cazzo e lo mise sulla sua passera che era quasi glabra e cominciava a bagnarsi..le sue labbra erano due labbra che sembravano succhiarmi e presto mi ritrovai a strofinare tra quelle labbra grasse fino al suo clitoride e lei iniziò a respirare profondamente..io Avevo sentito che la gente del posto metteva in scena uno spettacolo per farti venire e farla finita, ma questo era molto diverso. Si è girata, si è tolta la maglietta e mi ha tirato la testa verso il suo capezzolo che era molto eretto... le ho chiesto se aveva figli e lei ha detto di sì...2. Le ho detto che non volevo metterla incinta e che perdevo precum su tutte le labbra della sua figa.. Ha detto di tirarti fuori quando vieni mentre le infilavo nella figa..sì, la sua figa non era molto stretta ma sembrava diventare più stretto ma c'era molto lubrificante naturale... proprio in quel momento H si avvicinò e strisciò sotto la zanzariera e afferrò il mio cazzo dalla sua figa e le stava dando l'inferno in vietnamita per avermi permesso di scoparla senza bagno, gomma o soldi. Ho iniziato ad appassire ma lei mi ha tenuto saldamente nella sua presa e ha iniziato a accarezzarmi per riportarmi in erezione con il mio precum e il succo della figa di C sopra... ho pensato che fosse tempo di stare zitto per lasciare che succedesse... succedesse. H ha detto a C di stare zitta e di restare lì e lei ha iniziato a succhiare il precum del mio cazzo e il succo della figa che ancora gocciolava da esso... parliamo di un pompino meraviglioso... 5 minuti e io le sparavo più getti in gola e lei non ha mai mancato una goccia. Ha buttato fuori C e si è rannicchiata su... ha detto che era ora di dormire e la prossima volta niente bagno, niente gomma, niente paga, niente scopata... e io dovevo dormire con lei.

La mattina dopo tornai alla base e quella notte e le due settimane successive furono un vero inferno con razzi, mortai e genieri sul filo. ero in servizio perimetrale ed era una "zona di fuoco controllato", quindi siamo rimasti giù e speravamo che un rimbalzo vagante in arrivo non ci portasse fuori.. L'ultima notte abbiamo avuto 20 proiettili che hanno colpito i sacchi di sabbia e mi sono stufato e ho infilato il mio M16 sopra e ho lasciato perdere.. 3 colpi e la ventosa si è inceppata.. L'avevo pulita più volte ma era un'arma vecchia e consumata.. L'ho sbloccata due volte e ho lasciato perdere 2 o 3 colpi e si è inceppata di nuovo ..la mattina dopo mi sono imbattuto in "Super Sarge" e mi ha subito assalito per aver risposto al fuoco..gli ho spiegato il motivo e lui mi ha portato dall'armaiolo per sostituire la mia arma e mi ha anche informato che il mio prossimo incarico sarebbe stato guidare un camion..io ero troppo felice... indovina un po'... non è stato un bel compito...

Sono tornato in città per ubriacarmi..68 il problema della droga era appena iniziato e sebbene avessi fumato erba un paio di volte prima del Vietnam, me ne ero tenuto alla larga perché avevo sentito che la roba cambogiana era malvagia e mescolata con oppio..beh indovinate un po'... è esattamente quello che ho scoperto... dopo diverse birre, mezzo litro di scotch (ho detto che avevo problemi con l'alcol?) e un paio di spinelli mi sono svegliato verso le 22 in un vicolo contro una presa di corrente palo... quello che mi ha svegliato è stato qualcosa che mi solleticava l'orecchio... ho girato la testa e un topo grande quanto un gatto era seduto lì pronto a mordermi... ho ripulito la pelle e gli ho infilato la pistola in bocca e l'ho pulito dall'interno! ! Ho detto che ero in una zona di guerra e che uno sparo di pistola nel bel mezzo della notte avrebbe dato l'allarme?? Sono saltato in piedi, ho battuto i piedi contro la sbarra e ho bussato alla porta alla velocità della luce. MamaSan mi ha fatto entrare e ha iniziato a rimproverarmi per i problemi che stavo causando. Ha portato me, tutti i soldati e le donne sul tetto in un batter d'occhio. C'erano 15-20 soldati tutti armati e circa 10 ragazze. Il posto era circondato da QC (deputati vietnamiti) che guardavano tutti l'edificio. MamSan era là fuori a scatenare un inferno con i QC e indicava la strada. Il capo del controllo qualità alzò lo sguardo e vide tutte le armi sporgenti dal parapetto e decise che li avremmo fatti fuori e se ne andò.

Inutile dire che ero sul punto di crollare e H mi ha afferrato per la manica e mi ha detto di venire con lei... era incazzata e MamaSan è entrata e mi ha detto di non avere più problemi altrimenti sarei stato cacciato dal bar. H mi ha detto di spogliarmi e di entrare nel fusto da 55 galloni per un bagno... ha iniziato a insaponarmi davanti, dietro, sopra, sotto, cazzo/palle e crack del culo.. Le ho detto niente soldi o gomma e lei ha detto che non può avere altri figli e non scopa per soldi! Ero ancora un po' sballato per l'alcol, la droga e l'eccitazione, quindi ho lasciato che mi asciugasse e ho iniziato a strofinare quanta più pelle possibile. Le ho tolto la camicia, il reggiseno e le mutandine. Le sue tette erano coppe B+ e il suo culo era perfetto per me... la sua figa aveva una leggera insenatura di peluria nera e quando ci ho infilato il naso odorava di lilla... mi ha chiesto cosa stavo facendo... infilami semplicemente il cazzo dentro di lei e farla finita o volevo un pompino?? Le ho detto di sdraiarsi mentre stavo per baciarle e leccarle la figa..mi ha chiesto perché e le ho detto che è il suo turno di godersi il sesso..lei si è accigliata ma si è sdraiata e io le ho allargato le gambe e ho iniziato a leccarle il buco del culo per clitoride e in breve tempo lei stava sollevando i fianchi e miagolando come un gatto... ha detto che non aveva mai fatto fare una cosa del genere a nessuno e quando ho infilato due dita e ho iniziato a massaggiarle il punto G ha iniziato un lungo e lento orgasmo e poi un altro. Il suo clitoride era vicino a un cazzo lungo un pollice e pulsava da solo... mi ha spinto via la testa, si è messa a quattro zampe e ha allungato la mano per aprirle il culo e mi ha detto di infilarglielo nella figa e scoparla forte.. più si avvicinava al momento dell'eiaculazione, più diventava stretta e alla fine urlava ad alta voce di SCOPARLA! Proprio mentre stavo arrivando Mama San è entrata e voleva sapere cosa stava succedendo?? H ha semplicemente sorriso e ha detto resta qui e lo succhierò forte e potrai vedere!! MamaSan ha detto no, grazie e se n'è andata.. H e io ci siamo scopati a gambe arcuate quella notte.. Ci siamo visti di tanto in tanto finché non sono uscito, ma avevo alcune altre amiche prima di partire.. più sperma se tu Piace..

Storie simili

Serata di poker con sorella parte 4

Per i temi, voglio mettere e altro. Ma, lo prometto, nessun maschio su maschio. Voi stronzi siete fortunati. non riuscivo a dormire. Devo andare al lavoro tra 3 ore, quindi spero che tu ne sia grato! LOL Se non hai letto la parte 1 e 3 (2 è facoltativa e non consigliata per i finti di cuore), probabilmente ti perderai. Questa è una storia di Brother Sister Taboo con un'età superiore a 18 anni. Se ti fa piacere fammi sapere, e cercherò di scrivere di più. Qualsiasi commento o suggerimento per ulteriori scritti è il benvenuto. Molto di ciò che è...

2.1K I più visti

Likes 1

Oh come l'amore ha artigli affilati, parte 3

Lo fissai con la confusione che mi si diffondeva sul viso prima di dire: “Sei un cosa? Darren mi fece un sorriso da gatto del Cheshire mentre rispondeva: Sono un Lemuriano. Arricciai le sopracciglia mentre lo guardavo accigliato. Con quel sorriso stampato in faccia, potevo dire che amava ogni minuto della mia confusione. Alla fine, non ce la facevo più e ho dovuto chiedere: Che diavolo è quello? Quel suo sorriso è diventato più grande in un sorriso Ho uno sporco segreto che voglio che tu indovini mentre lui rispondeva: Oh, sarà così divertente spiegare cosa sono. Vorrei iniziare parlando della...

1.7K I più visti

Likes 0

Bob troie sua moglie trofeo molto disponibile

BOB TROIA LA SUA MOGLIE DEL TROFEO MOLTO DISPONIBILE IL VOLUTTUOSO RICETTO DEL CAZZO: Bob guardò fuori dalla finestra di casa sua e guardò sua moglie, Vicky, guidare la sua auto sportiva di lusso su per il lungo vialetto circolare e parcheggiarla appena oltre la porta d'ingresso. Quando la Jag si fermò, lei scese e lui osservò il suo corpo assurdamente ben fatto ondeggiare intorno alla parte posteriore del veicolo e avviarsi verso la porta d'ingresso, ondeggiando provocatoriamente sui suoi stivali con tacco a spillo da 5 pollici. Era uno spettacolo pungente da vedere. Era vestita con una tuta arancione assolutamente...

1.7K I più visti

Likes 0

Il paradiso dei bikini

Questa è la seconda storia della serie, 'Soaked through' è dove tutto ha inizio... Trascorsa la serata con molta confusione, Debbie tornò al piano di sotto dopo che si era asciugata e si era cambiata. Indossava i suoi soliti abiti larghi e sbattuti al chiuso e si comportava come se gli eventi appena accaduti dopo il suo fradicio arrivo a casa da scuola non fossero accaduti. Non sapevo se dovevo parlarne o meno, visto che avrei dovuto essere il tutore, il responsabile. Mentre la serata volgeva al termine, ci salutammo entrambi e andammo a letto. Una volta che ero sdraiato lì...

1.7K I più visti

Likes 0

Più di quanto si aspettasse per la parte 2

PIÙ DI QUANTO HA CONTRATTO PER LA PARTE 2 La prima parte descriveva JB un contadino vedovo e benestante che ha un amico che gli ammette (mentre ubriaco) di avere una fantasia di essere trattenuta con una barra di sollevamento e che JB la sorprende, la trattiene, la prende in giro, poi la rilascia e la lascia furiosa per l'intero incidente... Riportando la mia borsa di chicche sul mio camion non ho potuto fare a meno di ridacchiare quando l'ho sentita urlare e maledirmi per l'intera passeggiata. Immagino che il mio scenario di stupro potrebbe essere stato un po' troppo per...

1.6K I più visti

Likes 0

Muoversi nella parte 1

Scuole finite e anche noi.. Mia mamma ha comprato una nuova casa molto più vicina al lavoro.. Non è mai davvero in giro, praticamente sta al lavoro.. O con il suo nuovo amante di cui pensa che non sappia.. stabilirsi in posti nuovi è qualcosa che facciamo spesso.. Spero solo che questo sia l'ultimo.. L'auto si è fermata davanti alla nostra nuova casa, i camion stavano quasi per scaricare tutto in casa quando siamo arrivati, lasciandomi in macchina mia madre è andata a prenderli. È stato un viaggio piuttosto lungo, quindi sono uscito dall'auto e mi sono allungato un po', ero...

1.5K I più visti

Likes 0

Urla appiccicose

Era di circa 5'6 per lo più gambe, con una bella pelle abbronzata, capelli castani lunghi fino alle spalle. Aveva un bel seno da qualche parte intorno ai 36 o 38 gradi C. indossava una gonna corta nera fottimi e una canotta rosa. Alcune scarpe nere sexy con cinturino da 3 pollici. Siamo andati a cena fuori e poi siamo andati a vedere un film di ragazze sdolcinate. Era ora di riportarla a casa sua. Mi sentivo un po' deluso a questo punto, non stavo ricevendo alcuna indicazione che ci sarebbe mai stato un secondo appuntamento. Siamo tornati a casa sua...

1.5K I più visti

Likes 0

JJ: Riunione con papà

Stava guardando un film nel seminterrato, la luce blu tremolante gli faceva sembrare un po' alieno il viso. La mamma l'aveva mandata fuori dalla stanza di famiglia, stava passando una specie di serata del vino con le sue amiche. A papà di solito piaceva essere lasciato solo durante le serate del vino della mamma... qualcosa sui livelli di estrogeni troppo alti. Sapeva che quel giorno era un po' scontroso, ma era passato così tanto tempo da quando le aveva prestato attenzione. I suoi amici erano al campo estivo ed era annoiata e sola. Si avvicinò al divano e si appoggiò allo...

1.5K I più visti

Likes 0

Il patto del diavolo Capitolo 26: L'ordine di Maria Maddalena (fisso)

Il patto del diavolo per mio pseudonimo3000 Diritto d'autore 2013 Capitolo ventisei: L'ordine di Maria Maddalena Visita il mio blog su www.mypenname3000.com. «Entrate», dissi alle mie consorelle, invitandole nella mia stanza d'albergo. Beh, in realtà non era la mia camera d'albergo. Ieri sera, quando sono volato in SeaTac da Miami, la Provvidenza mi ha portato da un perito assicurativo di nome Curtis al ritiro bagagli dell'aeroporto. Abbiamo flirtato mentre aspettavamo i nostri bagagli e lui mi ha invitato nella sua camera d'albergo. Quando la Provvidenza ti dà un posto dove stare, con un ragazzo carino come stivale, non dici di no...

1.3K I più visti

Likes 1

Mi scopo la mamma del mio amico

Alicia che fai stasera? chiesi a mia sorella. Vado a stare con il mio amico a casa sua Pensi di potermelo passare? Come si chiama? Sono sempre stato protettivo nei suoi confronti, e ora che ha 16 anni ci saranno molti ragazzi che cercheranno di approfittarsi di lei. Anche io penso che sia sexy, ed è mia sorella. Non preoccuparti, penso che sia gay. Anzi, gay. Sai? Avevo fretta, non avevo più tempo per interrogarla. Sii prudente urlai mentre uscivo dalla porta. Sono saltato sul mio F-150 sollevato e ho iniziato a guidare. C'era questo night club di 18 e più...

1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.