L'ultimo a saperlo, capitolo cinque_(0)

254Report
L'ultimo a saperlo, capitolo cinque_(0)

ULTIMO A SAPERLO, CAPITOLO CINQUE

Pensavo di sognare. Il mio cazzo era duro e qualcosa mi stringeva e poi lo rilasciava. Ho aperto lentamente gli occhi e ho capito che non stavo sognando. Il mio cazzo duro era ancora incastrato nelle guance del culo di Beth e lei li stringeva insieme e poi li rilassava. Mi sono mosso un po' e Beth ha riso. La mamma chiede "cosa state facendo voi due figli"? Ho ridacchiato e le ho detto che Beth mi stava prendendo in giro. Beth ha detto alla mamma che non era colpa sua, avevo il mio cazzo duro incastrato nelle sue natiche.

Ho sentito Tammy ridere e poi ho chiesto "voi due non vi mollate mai"? Alzai la testa per guardare mamma e Tammy. Ho riso dicendo a Tammy "e tu lo chiedi mentre hai il culo premuto contro la figa di mamma e la sua mano che ti accarezza la tetta". Abbiamo riso tutti mentre iniziavamo ad allontanarci per alzarci dal letto. Ho detto alla mamma che se per le ragazze andava bene potevamo fare una doccia veloce mentre lei si preparava. Poi noi tre possiamo preparare la colazione mentre tu ti prepari.

Prima che la mamma potesse rispondere, squillò il telefono. Tammy prese il ricevitore e lo passò alla mamma. Ciao, oh, buongiorno tesoro, no, siamo ancora a letto, sì, tutti e quattro ha detto la mamma con una risatina. Bene, i bambini mi hanno fatto un'offerta, si faranno una doccia e poi prepareranno la colazione mentre mi preparo per incontrare Kim.

La mamma ha informato papà di ciò che lei e il loro amico stavano pianificando per la giornata. Papà ha detto qualcosa alla mamma che l'ha fatta sorridere, poi ha detto "no tesoro, possiamo aggiornarci su tutto più tardi". Lei gli ha detto che lo amava, poi abbiamo passato il telefono e papà ha parlato con ciascuno di noi. Io sono stato l’ultimo, abbiamo parlato un po’ e poi ci siamo salutati

Saltiamo tutti e tre giù dal letto e ci dirigiamo verso la doccia. Anche se abbiamo fatto la doccia velocemente, ci siamo comunque presi il tempo per lavarci, baciarci e accarezzarci un po'. Ci siamo asciugati a vicenda e ci siamo diretti in cucina. Abbiamo incontrato la mamma sulla porta del bagno e le abbiamo detto di prendersi il suo tempo, avremmo preparato la colazione quando lei fosse stata pronta.

Abbiamo preparato bacon, uova, torte calde con caffè e succo di frutta. Lo stavamo mettendo sul tavolo quando è entrata la mamma. Santo cielo, abbiamo detto all'unisono. Indossava un maglione bianco lavorato a maglia con pantaloni neri attillati, i suoi capelli erano tirati indietro in un twist francese, il suo trucco era appena sufficiente per evidenziare tutto senza essere eccessivo. Non c'è niente di troia in questo, solo caldo e dannatamente bello.

Lei sorride e ti chiede come? Prima che potessi riprendermi avevo sbottato “Mamma, sei SSSSOOOOOOOO MANGIABILE!!”. BOBBY!! disse la mamma arrossendo. Mi sono reso conto di quello che avevo detto, potevo sentire il mio viso avvampare e sapevo che stavo arrossendo anch'io. Ci siamo fatti tutti una grande risata.

La mamma se n'è andata subito dopo colazione dicendoci che si sarebbe occupata della cena. Abbiamo pulito la cucina e poi ci siamo trasferiti nello studio. Mi siedo a un'estremità del divano, Tammy all'altra e Beth si sdraia con la testa sulle mie ginocchia e i piedi sulle ginocchia di Tammy. Ci stavamo semplicemente rilassando e pensavo a tutti i cambiamenti avvenuti nella mia vita negli ultimi giorni. Ero così immerso che sussultai quando Beth parlò. Vogliamo semplicemente restare qui sul divano tutto il giorno o preferisci scopare e succhiare un po'. Tammy e io abbiamo riso e detto insieme, il nostro piccolo pervertito.

Tammy chiede a Beth cosa aveva in mente. Beh, disse Beth con un sorriso, stavo proprio pensando a quanto mi è piaciuto scoparti con lo strap-on, speravo di poterlo usare per scopare il mio caro, dolce fratello mentre tu e lui facevate un bollente 69. Stavo Spero anche che tu possa ripulirmi e mettermi il grosso plug anale nel buco del culo così posso tenerlo disteso.

Entrambi mi guardavano come se dipendesse tutto da me. Ho detto loro che il mio buco del culo e il mio cazzo erano un po' teneri per tutta l'azione di ieri sera, ma sarei stupido se dicessi di no. Tammy ha detto che dovremmo andare tutti al bagno degli ospiti a lavarci e poi ripartire da lì. Ci siamo alzati tutti e ci siamo diretti da quella parte.

A turno ci regalavamo i nostri smalti. Beth voleva farlo per poter giocare un po' con il butt plug prima di toglierlo. Lei ha riempito il sacchetto di smalto e io mi sono messa in posizione sul pavimento. Si inginocchiò dietro di me e staccò la spina. Ci ha messo altro lubrificante e poi ha iniziato a fottermi il culo. All'inizio era un po' scomodo, ma poi mi sono rilassato e ho iniziato a sentirmi davvero bene.

Beth ha inserito la spina nella mia e l'ha tenuta lì e ho potuto sentirla muoversi dietro di me. Poi ho sentito la sua lingua toccarmi le palle. Mi ha leccato con la sua lingua bagnata finché non mi ha bagnato davvero. Poi succhiò prima la pallina poi l'altra in bocca. Potevo sentire le sue dita che staccavano di nuovo la spina. Il mio cazzo sussultava su e giù e stavo per venire quando Beth all'improvviso si fermò e mi tirò fuori la spina dal culo.

Beth mi ha spinto il tubo di gomma su per il culo e ha rilasciato la clip. Ho sentito l'acqua calda mentre scorreva nel mio buco del culo e mi riempiva lo stomaco. Ho sentito Tammy gemere. Ho guardato oltre per vederla seduta sul bordo del comò, con le gambe divaricate che sbattevano due dita nella sua figa calda e gocciolante. L'altra mano era impegnata a tirarsi forte il capezzolo.

Beth mi ha tirato fuori il tubo dal culo e mi ha detto di tenerlo premuto per qualche minuto. Si avvicinò, si abbassò e diede a Tammy un bacio caldo con la lingua, poi iniziò a succhiare e leccare l'altra tetta. Quando ho guardato di nuovo Tammy, era davvero presa dai suoi giochi sessuali e si godeva l'attenzione di Beth.

Ho iniziato ad alzarmi e ho detto a Tammy che avrebbe dovuto muoversi e che dovevo andare al comò. Lei mi ha sorriso e ha continuato a toccarsi la figa e a tirarsi il capezzolo. Mi sono avvicinato a lei con il culo inarcato, sul punto di schizzarmi addosso. TAMMY! Devo andare laggiù. Tammy continuò a sorridere, allargò ulteriormente le gambe e si spostò indietro il più possibile. Ha dato una pacca sulla parte anteriore del sedile e mi ha detto di appoggiarmi proprio lì sul bordo e di lasciarlo volare. TAMMY, TI SBORREMO TUTTO QUESTA ACQUA DI MERDA. Sì, lo so Bobby, provaci, è quello che voglio.

Beth smise di succhiarsi la tetta e mi guardò. "Fallo Bobby, merda addosso, guardala, è quello che vuole". Ho detto a Tammy che non potevo trattenerlo più a lungo. Mi sono girato e ho messo il più possibile il sedere sul comò e ho rilassato le chiappe. Guardando in basso tra le mie gambe potevo vedere l'acqua gialla di merda che spruzzava su tutto lo stomaco e la figa di Tammy. Emise un lieve lamento ed ero sicuro che avesse avuto un orgasmo. Beth ora era in piedi di fronte a noi e guardava mentre spruzzavo Tammy. Ha detto “OH CAZZO, ORA CHE FA CALDO.

Si è inginocchiata e ha preso il mio cazzo duro in bocca. Ha spinto verso il basso finché non ho potuto sentire il mio cazzo in gola e il suo mento che sbatteva contro le mie palle. Ha avuto conati di vomito più volte ma non si è tirata indietro. Allo stesso tempo Tammy allungò le braccia attorno al mio petto e mi strinse forte i capezzoli. Ho gridato e mi sono spinto in avanti, spingendo il mio cazzo ancora più in profondità nella bocca di Beth. Aveva i conati di vomito così forti che avevo paura che vomitasse, ma non lo fece e non si tirò indietro.

Tammy allentò un po' la presa sui miei capezzoli proprio mentre Beth cominciava a muovere il mio cazzo dentro e fuori dalla sua gola. Potevo sentire l'odore forte dello smalto e sapevo che Beth doveva sentirlo tanto vicino quanto lei. Il tutto sembra renderla molto più calda. Adesso stava infilando il mio cazzo duro dentro e fuori dalla sua gola e sapevo che non avrei resistito ancora a lungo.

Quando ho detto a Beth che stavo per venire, lei ha emesso un forte gemito, ha spinto il mio cazzo fino in fondo alla gola e ha iniziato a scuotere la testa da un lato all'altro. Allungò le braccia intorno alla mia vita e mi attirò a sé. Fatto ciò, ho iniziato a spararle una riga dopo l'altra di sperma giù per la gola, nel suo stomaco. Mi sentivo come se avessi cum un litro prima che finalmente iniziasse a rallentare fino a diventare un gocciolamento. Beth ha tenuto il mio cazzo in bocca finché non è stato completamente morbido.

Beth si voltò, raccolse uno degli asciugamani dal pavimento e me lo porse. Avvolgilo intorno a te e alzati, ma non andare ancora a fare la doccia. Ho fatto come mi era stato detto e quando mi sono voltato e ho guardato Tammy ho pensato per un secondo che fosse svenuta. Poi apre gli occhi e ci guarda con un grande sorriso sul viso. L'acqua di merda le copriva ancora lo stomaco e potevo vederla gocciolare dal fondo delle labbra della sua fica. Ha usato la mano per spalmarlo maggiormente sullo stomaco e fino alle tette. "Accidenti, è piccolo come una merda, non è vero"? Beth e io ci siamo guardati e abbiamo detto “DUH, è una merda, cosa ti aspettavi.

Beth dà l'altro asciugamano a Tammy e poi va ad aprire la doccia per noi. Beth ha messo giù altri due asciugamani mentre io faccio una rapida lavata a Tammy. Uscì dalla doccia e non si prese la briga di asciugarsi. Ha preparato Beth e il suo smalto mentre facevo la doccia, pulendomi il cazzo, le palle e il culo davvero bene. Quando sono uscito dalla doccia, Tammy aveva finito con Beth, quindi ho iniziato a preparare le cose per Tammy.

Mentre Tammy si sdraiava sugli asciugamani, Beth si sedeva sul comò e potevo sentire il fluido che colpiva l'acqua. Mentre guardavo in basso, Tammy mi stava provocando facendo flettere il suo buco del culo dentro e fuori. La sentivo ridacchiare mentre mi inginocchiavo dietro di lei.

Ho posizionato il tubetto di lubrificante sul suo culo e ne ho spremuto una bella goccia, poi ne ho stretto abbastanza nella mano da ricoprire il tubetto e tutto il pelo delle mie dita. Ho iniziato spingendole due dita nel culo. Poi mi sono mosso dentro e fuori dal suo buco del culo finché non l'ho sentita rilassarsi un po'. Poi ho aggiunto un terzo dito facendola grugnire un po'. Ci è voluto un po' prima che si rilassasse e potessi muovere le tre dita dentro e fuori con facilità.

Quando ho aggiunto il quarto dito, Tammy ha urlato e ha chiesto "che cazzo stai cercando di fare, spaccami il culo". Ha iniziato a ridere, quindi le ho tenuto le dita nel culo finché non ha potuto adattarsi alle dimensioni. Ha avvicinato un po' il ginocchio al petto e mi ha detto di scoparla per bene. Ho iniziato lentamente e facilmente. Appena ho sentito il suo culo rilassarsi ho accelerato il ritmo scopandola sempre più forte. Ho iniziato a girare le dita avanti e indietro mentre le sbattevo dentro e fuori il culo. Tirai fuori completamente le dita e guardai il suo buco aperto.

Ho riso tra me mentre infilavo di nuovo le dita nella mia dolce sorella. Ho pensato, devi essere un ragazzino incasinato, che incula tua sorella maggiore nel buco del culo e ti ecciti così tanto guardando il suo buco spalancato. Ho alzato lo sguardo verso Bath, seduta sul comò, che ci osservava e si massaggiava la figa mentre l'ultimo clistere le gocciolava dal culo. Sorrideva mentre diceva "ti amo".

Sì, potrei essere un ragazzino incasinato, ma lo adoravo e intendevo rimanere così. Ho tolto le dita dal culo di Tammy, ho fatto scivolare dentro il tubo e ho rilasciato la clip. Tammy gemette mentre il fluido caldo le scorreva nel buco del culo.

Quando abbiamo finito e abbiamo fatto la doccia, chiedo alle ragazze se ne avevano avuto abbastanza. Beth ridi "non è colpa tua, fratello maggiore, ti prenderò il culo". Abbiamo riso tutti mentre ci dirigevamo verso la mia camera da letto. Tammy ha dovuto aiutare Beth a rimettere a posto lo strap-on. Quando tutto fu a posto, Tammy si avvicinò al letto. Si sdraiò sulla schiena e io mi posizionai sopra di lei. Ha mosso la testa e ha fatto scivolare il mio cazzo duro nella sua bocca calda. Ho abbassato la bocca sulla sua figa calda e bagnata e ho leccato la lingua dal clitoride, giù attraverso la figa, leccando il suo succo mentre andavo e sono finito sul suo buco del culo ancora leggermente aperto.

Potevo sentire Beth posizionarsi dietro di me. Potevo dire che era davvero eccitata per quello che stava per farmi. Potevo sentire le sue mani tremare mentre mi toccava le natiche e potevo sentire il suo respiro pesante. Ho sentito Beth mentre spingeva le sue dita lubrificate nel mio culo, le scopava dentro e fuori un paio di volte e le girava da un lato all'altro.

Ha tirato fuori il dito e ho sentito la punta del cazzo giocattolo toccare la mia rosellina. All'inizio era molto stretto finché non è passato oltre il mio sfintere, Beth si è fermata per darsi il tempo di rilassarsi e abituarsi all'invasione del mio culo. Poi ha spinto dentro finché non ho potuto sentire l'imbracatura dello strap=on contro le mie chiappe.

Allo stesso tempo ero impegnato a lavorare sul culo, sulla figa e sul clitoride di Tammy e non ho potuto fare a meno di notare che stava facendo qualcosa di leggermente diverso. Di solito mi metteva la mano attorno al cazzo per fungere da paraurti, così non potevo andare troppo in profondità. Questa volta non è stato così. Aveva le braccia attorno ai miei fianchi e mi stava tirando giù un po' più in profondità del solito. Si fermava solo per un secondo e poi mi tirava giù ancora un po'.

Con Beth che sbatteva il mio già tenero buco del culo e io che leccavo Tammy, non mi rendevo conto di cosa stesse facendo. L'ho notato per la prima volta quando ho sentito Tammy GGGrrrr, poi mi sono spinto indietro un po'. In appena un secondo mi riportò dov'ero e anche un po' di più, qualche volta dovette tirarsi indietro solo un po' per smettere di conati di vomito.

Continuò così finché non sentii le mie palle sfregarle contro il mento. Mi teneva in gola solo per un momento, poi mi spingeva indietro per riprendere fiato e poi mi tirava indietro di nuovo. Ha iniziato a farlo sempre più velocemente e sicuramente ha avuto il suo effetto su di me

Beth ha parlato e ci ha detto che la parte posteriore del giocattolo si sfregava contro il suo clitoride ad ogni movimento che faceva e che stava per farla venire. Tammy mi ha tirato fuori il cazzo giusto il tempo necessario per informare Beth che era sdraiata lì a succhiarmi il cazzo in profondità mentre guardava il giocattolo che mi scopava il culo e la sua figa mentre veniva consumata da un vero maestro. Mi ha avvertito che stava per esplodere come un razzo. Ho iniziato a massaggiarle il clitoride con il pollice e la lingua, scopandola più forte che potevo. Sono riuscito a raggiungere il suo punto G e questo è tutto ciò che serve.

Ha iniziato a scherzare così tanto che non riuscivo a malapena a tenere la bocca a posto. Poi ha iniziato a spruzzare ed era come una manichetta antincendio. Ho provato a ingoiare tutto ma era semplicemente troppo, troppo in fretta. Lei mi ha tirato giù i fianchi e mi ha infilato il cazzo in gola. Bath era in piedi dietro di me adesso con le ginocchia leggermente piegate per rimanere in linea con il mio culo mentre stava davvero sbattendo. Era una zoccola che continuava a spingere verso l'interno, sbattendo il cazzo giocattolo fino in fondo.

Ho detto a Tammy che stavo per venire nel caso volesse tirarsi indietro un po'. Ha semplicemente tirato giù più forte sui miei fianchi. La punta del giocattolo mi stava massaggiando la prostata e i muscoli della gola di Tammy mi hanno portato oltre il limite. Lo sperma cominciò a scorrere e scorrere. Ricordo che Beth emise un gemito molto forte e lungo e poi crollò sulla mia schiena. Credo di ricordare di essere caduto in avanti, con la faccia tra le gambe di Tammy, ma in quel momento tutto è diventato nero e non sono sicuro di cosa sia successo.

La cosa successiva che ricordo fu un panno fresco sulla mia fronte. Apro lentamente gli occhi e vedo Tammy e Beth che mi guardano sorridendo. "Questo è ciò che chiamo raggiungere l'orgasmo", ha detto Tammy mentre mi toglieva il vestito dalla fronte e iniziava ad asciugarmi il viso. “Che diavolo è successo, cosa ho fatto. Entrambi risero e Beth disse: “Sei svenuto fratello maggiore, il potere del sesso ti ha spento come una luce.

Tammy si alzò e uscì dalla camera da letto. Beth ha detto che Tammy mi avrebbe preso un panino e un bicchiere di latte e che avrei dovuto restare dov'ero. Quando Beth si alzò, vidi che indossava ancora lo strap-on. Rido e mi incenerisco se non pensa di aver fatto abbastanza danni con quella cosa per un giorno. Beth mi guardò con uno sguardo di rimprovero e disse: "ascoltami fratello maggiore, ci hai spaventati a morte entrambi". Avevamo paura che fossi morto finché non abbiamo visto che respiravi ancora“. Il sesso è una cosa e non fraintendermi, lo adoro, ma perdere il nostro amorevole fratello è qualcosa di assolutamente importante.

Ho fatto cenno a Beth di avvicinarsi, quando lei mi ha allungato, l'ho presa tra le braccia e l'ho semplicemente tenuta. Potevo sentire l'amore irradiarsi tra le nostre due anime. Adoro il sesso con questa ragazza, ma sapevo che era molto più del semplice sesso. Lei, come Tammy, era una parte di me e speravo che rimanesse sempre così;

Tammy ha sorpreso entrambi quando è tornata nella stanza dicendo "ehi voi due, non ne avete mai abbastanza". Mentre Beth tornava indietro, Tammy poteva vedere le lacrime nei nostri occhi e il suo umore cambiare. Si è unita a noi accanto al letto in un grande abbraccio a tre. Vi amo ragazzi, lo sapete, con tutto il cuore e l'anima. Le lacrime scorrevano e credo che per la prima volta nella nostra vita ci siamo resi conto che eravamo davvero una famiglia speciale. Era un amore che andava oltre i fratelli, le sorelle e il sesso. Sapevamo che mamma e papà erano persone speciali ed era molto più della semplice libertà sessuale che la famiglia ora condivideva. Era qualcosa di più, qualcosa che non è facile da spiegare a meno che tu non sia parte di una famiglia come la nostra.

Proprio mentre Tammy mi porgeva il panino, squillò il telefono. Tammy ha risposto: "Oh ciao mamma, sì, abbiamo giocato un po', possiamo raccontarti tutto più tardi". Tammy ascoltò mentre la mamma parlava, poi disse: "Beh, dovevamo prendere a Bobby un panino e un bicchiere di latte, ma sai che mangia come un cavallo, quindi sono sicura che andrebbe bene". Circa un’ora, sì, saremo pronti, ciao mamma, ci vediamo tra circa un’ora”

Allora, cosa sta succedendo, sorella maggiore, chiedo mentre sgranocchio il mio panino. La mamma ha detto che saremo pronti tra circa un'ora. Verrà a prenderci e incontreremo la misteriosa signora Kin in un ristorante in città per cena.

Eravamo tutti lavati e vestiti come tre bambini innocenti quando arrivò la mamma. Caricammo tutti in macchina e facemmo il breve viaggio verso la città. Siamo andati in un bel ristorante dove eravamo stati anche noi prima e il cibo era davvero buono. Quando siamo entrati, la padrona di casa ci stava aspettando. Ha detto alla mamma che la sua amica era già lì. Abbiamo superato la maggior parte dei tavoli sul retro del ristorante. Abbiamo visto una signora seduta da sola a un grande tavolo. Pensavo che questo dovesse essere il posto giusto. Quando abbiamo raggiunto il tavolo, la padrona di casa ha detto alla signora: "i tuoi amici sono qui". La signora si alzò e si voltò con un grande sorriso sul viso.

Io e le mie sorelle ci siamo fermati all’improvviso e siamo rimasti a bocca aperta. Abbiamo tutti guardato la mamma e poi di nuovo Kim. Stavano entrambi sorridendo e la mamma ha detto "solo così sai che ne abbiamo parlato con il marito di Kim, Dave, e tuo padre". Non capivamo di cosa stesse parlando in quel momento. Noi tre eravamo ancora immobili come stature. A parte il fatto che Kim aveva i capelli biondi lunghi fino alle spalle e la mamma aveva i capelli castani più lunghi, le due donne si somigliavano. Beh, non erano del tutto uguali, Kin sembrava solo un po' più giovane e la mamma era solo un po' più alta, ma abbastanza vicini da poter quasi passare per gemelli.

Ho guardato la mamma e ho capito che era un po' nervosa, poi ho ripensato e lei era molto tranquilla e sembrava nervosa quando è venuta a prenderci a casa. Tammy fu la prima a parlare. Cosa sta succedendo qui, mamma? La mamma camminò accanto a Kin, le mise un braccio intorno alle spalle e disse: “Miei cari dolci bambini, voglio che conosciate la mia sorella minore Kim.

Ci siamo guardati tutti per qualche secondo. Kim guardò la mamma e disse: «Kathy, dopotutto potrebbe non essere una buona idea. La mamma le ha detto che sarebbe andato tutto bene. La mamma ci ha guardato tutti e tre per circa un minuto mentre rimanevamo a guardare lei e Kim o dovrei dire zia Kim. La mamma ha detto: "So che è uno shock per te, ma come ti ho detto abbiamo già parlato con Dan e Dave, so che hai molte domande sul nostro passato". Ci sono cose che non sono molto carine. Quando tuo padre tornerà a casa, faremo l'alba e ti racconteremo tutto, ma lascia che te lo dica ora, Kim e Dave sono una delle cose belle del nostro passato "Potevo vedere che mamma e Kim stavano entrambe piangendo e lo sapevo con forza momento era per noi che doveva essere dieci volte più difficile per allora,

Mi sono avvicinato alla mamma, ho allungato la mano e ho detto: "ciao zia Kin, sono molto felice di conoscerti. Con grosse lacrime che le rigavano le guance e un sorriso sul viso, disse: "Non voglio una dannata stretta di mano, voglio un abbraccio, aspetto questo da anni e una stretta di mano semplicemente non capisco, ragazzo." '. Le butto le braccia al collo e la stringo a me in un grande abbraccio. In meno di un secondo ho potuto sentire altre quattro braccia attorno a noi. Potevo sentire Tammy e Beth piangere e diavolo sì, lo stavo facendo anch'io.

Ho guardato la mamma e ho visto grosse lacrime scendere sulle sue adorabili guance: "Dammi solo un minuto, ho aspettato molti anni per vedere questo", ha detto la mamma. La nostra cameriera viene al nostro tavolo. Era una donna molto robusta con un forte accento tedesco. Le lacrime le vedo, ma vedo l'amore e i sorrisi dietro le lacrime. La signora capo ha inviato questo per il divertimento di tutti voi. Abbiamo guardato la grande bottiglia di champagne. La mamma le ha detto che noi figli non eravamo maggiorenni. Età, Smage, è una festa felice, lo sappiamo tutti, OK!!. OK, ha detto la mamma mentre la signora iniziava a versarci un bicchiere.

Avevo così tante domande che avrei voluto fare a zia Kin come sono sicuro che abbiano fatto Beth e Tammy, ma la mamma ha interrotto il discorso prima che potessimo iniziare. Ok ragazzi, sappiamo che avete domande e risponderemo a qualsiasi cosa su Kim, età, numero di bambini, taglia del vestito, taglia del reggiseno e delle mutandine ". Zia Kim interruppe e disse:" Diavolo no. devono indovinare la taglia del reggiseno e degli slip. Tutti e tre ridiamo nervosamente a quell'osservazione, poi guardiamo la mamma. La mamma ha sorriso e ci ha detto di abituarci. Zia Kim non ha bevuto troppo, è così che si comporta con la famiglia. Kim ha parlato e ha detto "ancora una cosa già che ci siamo". Lascia perdere le stronzate di zia Kim quando si tratta solo di famiglia, okay "

Beth non aveva detto una parola da quando aveva visto Kim per la prima volta, ma le cose stavano per cambiare. Stavamo sorseggiando il nostro champagne e parlando di tutte le cose buone del menu quando Beth ci ha chiesto: "Allora, che taglia di reggiseno porti?". Mi aspettavo che mamma e Kim avessero una crisi. La mamma ha continuato a guardare il suo menu e Kim, sorridendo, ha guardato oltre la parte superiore del menu e ha detto: “Beh, amico, dipende davvero dall'effetto che voglio. La mia taglia da lavoro, in pubblico, è una 36 cc e la mia taglia divertente è una 36 c, sai più scollatura”. Beth rise e disse a Kim che non sapeva ancora cose del genere, la sua era circa 26-a. Ne abbiamo avuto tutti una grande importanza. Dall'espressione sul viso di Beth e dal luccichio nei suoi occhi potevo dire che c'era dell'altro in arrivo. Kim ha detto a Beth di non preoccuparsi che sarebbero arrivati.

Poi arriva la prossima bomba. Beth chiede “allora qual è la tua posizione preferita per scopare. Oh merda, sapevo che la cosa avrebbe attirato l'attenzione della mamma, ma lei si è limitata a sorridere e si è guardata intorno per essere sicura che nessuno fosse abbastanza vicino da lì. Poi Kim mi ha sorpreso quando ha risposto. Beth, davvero non ne ho uno preferito, non ne ho mai trovato uno che non mi piacesse. Oh, sapevo che c'era dell'altro in arrivo, mi chiedevo solo cosa sarebbe stato. Non ci volle molto per scoprirlo. Beth chiede "hai mai scopato mio padre?"

Questa volta Kim guardò la mamma. La mamma abbassò il menu, annuì e disse: "Dan ha detto che andava bene parlare di noi, ma niente di più". Poi Kim guardò di nuovo Beth con un grande sorriso sul viso e disse: "sì, lo farò sicuramente tesoro. È passato molto tempo, quindi potresti essere più avanti di me ormai. Poi Tammy si è rianimata e ha detto “anch'io, non così tante volte come Beth, ma lei l'ha scoperto prima di me e Bobby è stato l'ultimo a sapere del segreto di famiglia.

Tammy ha detto che ho una domanda. Kin ha detto "e scommetto che si tratta di sesso". Ebbene sì, lo è, ma potresti non voler rispondere a questa domanda e se non lo capirò, capirò. Bene, chiedi pure, disse Kim. Sapevo che sarebbe stata dura. Tammy era così nervosa che ho visto che la sua mano che reggeva il bicchiere tremava. Anche Kin lo vide e disse a Tammy "calmati tesoro, siamo tutti una famiglia". Tammy ha tirato un sospiro di sollievo chiedendo "hai mai fatto l'amore con la mamma"? Ancora una volta Kim guardò la mamma. Questa volta non ha nemmeno abbassato il menu, ha solo detto "Glielo chiedo e lui ha detto che andava bene". Kim ci ha guardato tutti e tre e con un sorriso da un orecchio all'altro ha detto: "molte volte e spero molte di più".

Adesso toccava a me porre la domanda ma le mie non riguardavano il passato bensì il futuro. Kim, ho una domanda. Kin lo guardò con quegli occhi azzurri sognanti e disse: "Okay Bobby, a fuoco" Andrebbe bene se ti scopassi". Ho sentito Tammy e Beth sussultare e la mamma ridacchiare dietro il suo menu e dire "ricordati sorellina, te l'avevo detto". Kim mi guardò e il sorriso lasciò il suo volto. Ho pensato, oh merda, ho fatto una cazzata adesso. Kin disse: “Bobby, potrei darti una risposta rapida e intelligente, ma ora lo sono. Anzi vi esporrò i fatti perché prima o poi bisognerà discuterne. Tieni questo pensiero, ecco la nostra cameriera e dobbiamo ordinare.

Storie simili

Famiglia di proprietà - CH3: Non si torna indietro

Questa è la continuazione della storia di una famiglia che si sottomette al vicino nero. Se non ti piacciono le storie su gay, interrazziali, incesto, bestialità o sesso giovanile, per favore vai avanti. Se ti piacciono questi argomenti, divertiti. Apprezzo le critiche COSTRUTTIVE. I due giorni successivi furono molto simili. Ho lavorato a casa di Ty imparando i suoi investimenti e migliorando il suo sistema di archiviazione, se così si può chiamare un sistema. Da quello che ho potuto dire è entrato in denaro lasciatogli da un membro della famiglia mentre era al college. Ha lavorato in una scuola superiore dall'altra...

1.5K I più visti

Likes 0

Bella Lilly

Nota dell'autore: se non sei un fan delle storie in cui la maggior parte dei personaggi ha poca o nessuna morale, per favore non leggere questo. Sei stato avvisato. Vai avanti se questo concetto non ti incuriosisce. Ci sono alcune persone malvagie e incasinate in questa storia. Il figlio sessualmente attivo può essere il minore dei mali. Questa non è una storia d'amore spensierata. Il suo pezzo compagno Juicy J è molto più ottimista e spensierato. Sentiti libero di leggere quella storia (sulla sorella di Lilly) se preferisci quello stile. Questo è anche un racconto a strati con diversi personaggi. Un...

1.2K I più visti

Likes 0

Festa in piscina_(1)

Ehi, tutti, gridò Gene, guardate questo, appena prima di fare una capriola selvaggia dal trampolino nella piscina del suo cortile!!! Il resto della folla gli ha rivolto una finta standing ovation e Tom ha gridato: Darei tre e mezzo a quello, e tutti sono scoppiati a ridere e poi sono tornati a fare conversazione e ad accarezzare i loro drink! Era la solita folla, le quattro coppie che erano state amiche da quando si erano trasferite nella suddivisione vent'anni prima. In estate era il nuoto e il golf, mentre durante la stagione più fredda, era il bowling o le carte, scegli...

1.1K I più visti

Likes 0

Una sorella e l'eroe della sua migliore amica

Questa è la mia prima storia in assoluto, per favore dimmi cosa ne pensi .. Mi chiamo Jack, sono 6'1'' e sono scolpito, voglio dire scolpito, da tutte quelle ore in palestra. A scuola faccio wrestling e sono stato campione dei pesi massimi nei miei ultimi due anni di scuola. Dopo la scuola sono andato a MMA e all'età di 20 anni sono stato campione di MMA. Ho gli occhi azzurri e i capelli castani che tengo corti. Comunque torniamo alla storia. Vivo con mia madre e mia sorella, che ha 3 anni meno di me. Eravamo vicini ma avevamo ancora...

913 I più visti

Likes 0

La storia di Ann parte 2

La storia di Ann parte 2 Ann non era affatto a disagio nel retro di questo veicolo e con gli orgasmi appena avvenuti, insieme a chiunque la stesse succhiando, questo la portò di nuovo a un climax tremante. Le piaceva quando suo marito si contorceva e giocava con i suoi capezzoli, ma quello che amava ancora di più era quando giocava con loro e le succhiava la figa, specialmente il clitoride. Gli uomini che l'avevano presa apparentemente erano molto bravi a dare piacere alle donne. Era sdraiata lì incapace di muoversi ed era così consumata da tre orgasmi piacevoli, quasi di...

870 I più visti

Likes 0

Il migliore amico di mio fratello_(0)

Mio fratello Lance aveva quattro anni più di me, il che significava che aveva una grande quantità di simpatici amici. Avevo appena compiuto 16 anni e adoravo i ragazzi, i loro occhi erano sempre fissi sulle mie tette 36 D e sulla mia figura snella. Avevo lunghi capelli neri e grandi occhi castani. Mio fratello e la maggior parte dei suoi amici erano al college. Aveva un amico dalla scuola media, TJ. All'inizio era un ragazzo goffo, ma quando è andato al liceo è cresciuto in se stesso. Ha iniziato a fare sport e il suo corpo ha continuato a migliorare...

830 I più visti

Likes 0

Ora cosa devo fare?

Sono cresciuto in una città di medie dimensioni, una famiglia della classe media e per lo più al riparo dalla vita della grande città di Chicago, a poche ore di distanza. Non facevamo rave party e orge, ma ovviamente li sapevamo. Ero la più grande di tre anni e sempre molto protettiva nei confronti della mia sorellina. La mia famiglia e io abbiamo cercato di tenerle lontano dalla realtà della vita cittadina il meglio che potevamo. Il mondo mi si è davvero aperto quando sono andato al college alla Northwestern University. Ho trovato le tentazioni della grande città di droghe, orge...

686 I più visti

Likes 0

Omegle Chat #1 - Il nonno e Mariah fanno un giro

Nota: sfortunatamente, la storia è incompleta perché la connessione su Omegle è scaduta. Questo è completamente inedito da me. Godere. xxxxxxxxxxxx Sconosciuto: ((donna di 19 anni (può diventare molto, molto più giovane) in cerca di un maschio più anziano per l'incesto RP come mio padre, zio o nonno)) Tu: Quanto sei giovane, schifosa troia? Sconosciuto: ((Qualsiasi valore inferiore a 17 anni, nessun limite)) Tu: Il cazzo del nonno gli è appena cresciuto nei pantaloni. Quando viene a trovarci sua nipote di 11 anni? Sconosciuto: ((Oh okay! Vuoi che ti dia una descrizione!)) Tu: Sì tesoro. Dì al nonno che aspetto hai...

723 I più visti

Likes 0

Legare papà

Prima sei entrato e mi hai detto che volevi insegnarmi del mio corpo, poi mi hai baciato. Hai giocato con i miei seni e il mio gattino. Mi hai fatto sentire così bene. Ma non sono riuscito a vedere il tuo cazzo. Ho deciso che avrei preso in mano la situazione... Ho deciso che avrei aspettato finché non ti fossi addormentato. Sapevo dove teneva alcuni dei suoi giocattoli. Non sono così dolce e innocente come sembro. Ho preso delle manette, dei ceppi e una benda dalla tua scorta. Come ripensamento, ho afferrato un bavaglio. Mi sono intrufolato nella tua stanza. Eri...

597 I più visti

Likes 0

Oh ora me lo dice!!

Bene, questa è la mia prima storia ed è vera al 100%. Spero di fare del bene per la mia prima volta.. Quindi in passato andavo a casa di mio zio e aveva un figlio che aveva un anno più di me, (avevo circa 12 anni, forse) Era un ragazzo meraviglioso !! Capelli castani e bellissimi occhi azzurri, era circa 5'5 e aveva un bel corpo :). Si chiamava Ryan e io ero innamorato, non all'inizio, ma è cresciuto con me. Abbiamo passato così tanto tempo insieme e anche se ero giovane sapevo cosa volevo ed era LUI! All'inizio non pensavo...

534 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.