Due di loro e uno di me

213Report
Due di loro e uno di me

Ancora una volta questo è immaginario. Mi scuso se la mia storia non si adatta ai tuoi standard, ma in realtà non è così. Spero che sia angosciante da leggere per quelli di voi a cui non piace. Inoltre mi dispiace per gli errori grammaticali o di ortografia, ma questo non è classificato e non vedo la necessità di dedicare altro tempo solo per correggere alcuni difetti che le persone notano a malapena. Godere.

La mamma ci ha baciato ciascuno prima di voltarsi per andarsene. L'ho salutata con la mano mentre lei partiva per salire sul suo aereo. Per due settimane sarebbe rimasta in viaggio d'affari lasciandomi alle cure delle mie due sorelle maggiori. Mentre lasciamo per un momento l'aeroporto, vedo le mie sorelle guardarsi l'un l'altra, scambiandosi sguardi d'intesa. Non appena si accorgono che li guardo, si spostano velocemente verso la macchina e io salgo sul sedile posteriore.

"Coraggio, Daniel," dice Emily guardandomi nello specchietto retrovisore dal sedile anteriore. I suoi capelli biondo miele ombreggiano gli occhi castani che condividiamo entrambi e rendono difficile capire se mi sta guardando o no. Quindi annuisco e basta, guardando fuori dalla finestra.

"Sarai troppo occupato a divertirti per notarlo," cinguetta Leah, dal lato del passeggero. I suoi capelli neri si muovono leggermente mentre parla, anche se non riesco a vedere la sua espressione facciale, so che c'è un significato nascosto. Alzo le spalle e mi appoggio alla finestra, scivolando nel sonno.

"Daniel, svegliati," sento qualcuno che mi scuote leggermente e apro gli occhi per vedere Leah che torreggia su di me. Si allunga sul mio petto, sfiorandomi i semi-addominali per slacciarmi la cintura di sicurezza. La guardo e lei sorride, strizzando gli occhi azzurri.

Quando esco entriamo in casa e sembra stranamente silenzioso. Dato che è venerdì non devo andare a dormire presto, quindi mi dirigo nella sala TV e presto mi raggiungono i miei due fratelli più grandi. Ci sediamo sul divano in silenzio mentre scruto i canali.

"Probabilmente dovresti andare a farti una doccia visto che non sei arrivato stamattina. Organizzeremo un film mentre sei lì," mi dice Emily. Da come lo dice sembra più un ordine che un suggerimento. Quindi mi alzo e vado in bagno. Mi spoglio e mi guardo di soppiatto allo specchio. Ho i capelli castano sabbia che provengono da mio padre che se n'è andato. Il mio petto è definito e ha un leggero accenno di addominali, ma dato che ho solo quattordici anni niente di me sembra così maturo, ma mentre mi sposto verso sud c'è un'eccezione. Il mio cazzo da 7 pollici poggia lungo la parte interna della mia coscia destra. Entro un attimo sotto la doccia e lascio che l'acqua calda mi scorra tra i capelli prima di lavarmi. Una volta uscito mi avvolgo nell'asciugamano e apro la porta. Una brezza di aria fresca mi fa venire un brivido lungo la schiena. A sinistra non sento nulla nel soggiorno e infatti le mie sorelle non ci sono più. Alzo le spalle ed entro nella mia stanza. Prima che possa accendere la luce sento la porta dietro di me chiudersi e accendo velocemente la luce. Di fronte alla mia Leah, in piedi senza vestiti, con la corda in mano e una benda sugli occhi. Prima che possa girarmi sento un paio di seni premermi sulla schiena. Sono caldi e morbidi e sento che il mio membro inferiore si indurisce contro la mia volontà. Avere desiderio verso le mie sorelle sarebbe sbagliato e cerco di dire loro che anche fare qualsiasi cosa sarebbe sbagliato, ma Leah mi zittisce. Strappa il mio tavolo e mi gira in modo che ora sia davanti e io possa vedere Emily dietro di lei. Leah mi spinge all'indietro facendomi perdere l'equilibrio e atterrare sul letto. Cerco di andarmene, ma i due mi vengono addosso nel giro di pochi secondi.

"Prima divertiamoci un po'," sorride Emily, stringendomi il cazzo così forte da farmi male. Cerco di allontanare la sua mano, ma Leah mi blocca le braccia e me le lega velocemente. Litigo, ma Leah ha sedici anni mentre Emily ne ha diciassette, il che mi fa guadagnare circa 2-3 anni. Provo a rimuovere le corde mentre Leah si mette a cavalcioni sulle mie ginocchia e toglie la benda, che mi impedisce completamente la vista. L'unica cosa che posso sottolineare è che mi girano in modo che io stia sdraiato nel modo giusto sul mio letto.

"Non dovremmo farlo", dico ed è allora che me ne rendo conto. Una mano che pompa lentamente su e giù per il mio cazzo. Nel giro di un minuto sono duro come la roccia e la mano viene rimossa. Cerco di allontanare il pensiero di volere di più.

"Non avevi voglia di scoparti tua sorella prima?" dice Leah e posso dire che sta sorridendo. Lei riprende la sua posizione sulle mie ginocchia e sento mentre strofina la sua figa contro il mio cazzo palpitante ed emetto un gemito nonostante voglia resistere alla tentazione.

"Lo sai che lo ami," mi prende in giro prima che senta la testa completamente dentro la sua figa stretta. Si abbassa lentamente centimetro dopo centimetro finché non sono completamente dentro di lei. Anche se non ne so molto di sesso, so che dovrebbe esserci una sorta di resistenza quando entro in lei, ma non succede niente di tutto ciò.

"Emily e io ci siamo strappati l'imene toccandoci a vicenda," mi informa Leah. Comincia a cavalcare il mio cazzo più velocemente, la sua figa mi stringe forte. Senza farlo intenzionalmente mi spingo verso l'alto dentro di lei e Leah comincia a gemere forte. Lei accelera, andando sempre più veloce e so che non durerò.

"Sto per c-cum-"
"Anch'io," mi interrompe Leah.

Il precum sta già fuoriuscendo dal mio cazzo e rende ancora più facile scivolare attraverso di lei. Mi si sbatte addosso e sento il suo culo rimbalzare contro le mie palle.

"Oh cazzo, cazzo, cazzo!" Leah grida mentre la sua figa si stringe intorno a me e sento che le mie palle formicolano. Il nostro sperma si mescola l'uno con l'altro e mentre la vagina di Leah trabocca posso sentire lo sperma fuoriuscire attorno al mio cazzo. Mi aspetto che sia la fine, ma Leah mi fa uscire da lei, spostandomi verso nord e facendomi colare la sborra sul petto. Si ferma a pochi centimetri dal mio collo.

"Apri la bocca," mi dice, quando esito, mi afferra forte i capelli e li sbatte contro il letto e di conseguenza la mia bocca si apre. Lo mette sopra e posso sentire il sapore dolce ma salato del nostro sperma.

"Usa la lingua", ordina ancora una volta Leah. Ascolto questa volta per paura della punizione. La resistenza è inutile quindi comincio a leccarle la fessura della figa. Tocco ogni area e noto le reazioni e mi concentro su quelle che hanno ottenuto di più. Il suo clitoride è la zona più importante e io lo succhio.

"Sei sicuro di essere vergine? Beh, eri vergine?" sento Emily dire da qualche parte nella stanza. Ciò rende ancora peggio il fatto che lei stia guardando.

Dopo aver leccato per qualche minuto la figa di Emily, il suo corpo comincia a irrigidirsi e ha una sorta di spasmo. Mi afferra la testa e la infila di più nella sua figa. Vorrei allontanarmi, ma so che non me lo permette, quindi continuo a leccarle la figa. Le sue mani affondano nel mio cuoio capelluto e diventa antagonizzante e subito vengo inondata dai suoi succhi vaginali.

"Mangialo", dice tra un respiro e l'altro e io ascolto, mangiandolo tutto prima che finisca di parlare. Dopodiché scende.

"È il tuo turno", sento Leah sussurrare e mi rendo conto che deve parlare con Emily. Da bambino avevo sempre dormito nella stanza di Emily per trovare conforto e in alcune occasioni la sentivo premuta contro di me, strofinandosi diligentemente. All'epoca non me ne rendevo conto, ma del resto avevo solo sei anni. Mentre sentivo Emily salire sul letto, potevo sentire che mi eccitavo e desideravo che lei mi toccasse. Sapevo che era sbagliato, ma a questo punto non mi importava.

"Qualcuno si sta eccitando," dice Emily, strofinando il mio strumento che è di nuovo duro.

"Mettiti in ginocchio," mi dice e io obbedisco e sento un leggero spostamento sul letto. Emily mi toglie la benda e le corde che mi legavano. In qualche modo c'è un senso di fiducia in lei che non scapperò, ma non la biasimo. Dopo aver visto quanto velocemente mi è venuto duro pensando solo a lei, non penserei nemmeno che me ne andrei.

Emily si inginocchia davanti a me e io metto il mio cazzo all'ingresso del suo tunnel inzuppato. Quando la punta è completamente dentro sto ancora discutendo con me stesso. Emily non lo fa e vede questo come una presa in giro, tirandomi il polso in modo che io possa entrare in lei. Lei urla di piacere mentre inizio a pompare dentro di lei. Alla mia destra vedo Leah che si tocca mentre ci registra con la mia macchina fotografica, che originariamente era sulla mia scrivania.

"Più forte! Proprio così!" Emily grida. Continuo alla velocità, ma applico di più la mia spinta e lei impazzisce. I suoi fianchi si muovono al ritmo di ogni spinta e le mie mani si spostano dalla sua schiena fino al seno. Li tocco esitante, ma comincio a stringerli velocemente con più sicurezza. Li strofino e pizzico il capezzolo mentre li sento diventare duri.

"Oh sì. Cazzo!" Emily geme. In combinazione con l'accarezzamento con il suo seno e il pompaggio nella sua figa fradicia, sento mentre si stringe attorno al mio strumento e viene. La sensazione è fantastica, ma mentre Emily si allontana desidero di più.

Lei mi affronta, ancora carponi. Si mette il mio strumento in bocca e lo pompa ad una velocità incredibile. Mentre lo fa mi culla le palle e io la avverto che sto per venire, ma lei continua a succhiare. Rilascio tre carichi nella sua bocca e sento mentre ingoia e lecca il mio cazzo per pulirlo.

Dopo che abbiamo finito, Leah ed Emily vanno a letto e io rimango sola con i miei pensieri. In qualche modo sapevo che questo era solo l'inizio.

Storie simili

Urla appiccicose

Era di circa 5'6 per lo più gambe, con una bella pelle abbronzata, capelli castani lunghi fino alle spalle. Aveva un bel seno da qualche parte intorno ai 36 o 38 gradi C. indossava una gonna corta nera fottimi e una canotta rosa. Alcune scarpe nere sexy con cinturino da 3 pollici. Siamo andati a cena fuori e poi siamo andati a vedere un film di ragazze sdolcinate. Era ora di riportarla a casa sua. Mi sentivo un po' deluso a questo punto, non stavo ricevendo alcuna indicazione che ci sarebbe mai stato un secondo appuntamento. Siamo tornati a casa sua...

1.5K I più visti

Likes 0

Sesso fedele

I suoi baci le scesero lungo il collo, senza fine finché non raggiunse i suoi seni. Prende uno dei grossi seni nella sua mano, massaggiandolo delicatamente. Le sue labbra si spostano sul capezzolo sinistro, succhiandolo non appena le sue labbra lo avvolgono. La sua mano libera le scorre lungo lo stomaco, fino ai pantaloni. Spinge la mano dentro rudemente mentre la sua mano raggiunge la sua destinazione. Le sue mani vanno sotto il tessuto noto come le sue mutandine, toccandola in quel momento. Rilascia la mano dal suo seno, togliendosi lentamente i pantaloni. Una volta che sono fuori, li lancia attraverso...

1.2K I più visti

Likes 0

Effrazione in cabina

Spesso le persone avevano un'impressione sbagliata di Ted a causa della sua altezza. I suoi antenati provenivano dalla Norvegia ed era alto 6'-4 pollici ed era molto muscoloso grazie alle ore trascorse in palestra, quindi molte persone pensavano che non fosse così intelligente. Suo padre era in realtà un noto scienziato e brevettò diverse invenzioni che diedero vita a prodotti molto redditizi. Dopo la morte dei genitori, Ted ereditò la loro considerevole proprietà e, dopo aver conseguito diversi titoli di studio, ebbe la capacità di assecondare la sua passione, ovvero scrivere libri. Scrisse principalmente di argomenti tecnici e storici, ma scrisse...

455 I più visti

Likes 0

Fantasia di schieramento

Voglio raccontarvi tutto del mio schieramento in Turchia. Ero solo e non avevo voglia di fare come tutti gli altri ragazzi. Sai parlare con le ragazze dello stato sperando di poter organizzare qualcosa per quando tornerò. Ero in una stanza con 8 ragazzi in 4 letti a castello e volevo trovare qualcuno che fosse di stanza qui con la propria stanza. Forse anche una casa. Così sono andato al gruppo di vendita in giardino su Facebook e ho iniziato a cercare un amico nell'elenco dei membri. Chissà, forse conoscevo qualcuno qui. Bene, mi sono imbattuto in una ragazza di nome Lily...

2K I più visti

Likes 0

Mi sono svegliato - Parte 2

PASSANDO AL SUO NUOVO GIOCO Avevo passato le ultime settimane da quando mi ero diplomato al liceo uscendo con Ronnie. Ho anche trascorso diverse notti con lei nel suo appartamento in centro. Mia madre non era il suo solito severo. Dopo essere stata lontana da casa diversi giorni, non mi ha interrogato nemmeno un po'. Penso che abbia avuto molto a che fare con mia sorella maggiore Katrina che mi ha coperto. Passava da Ronnie tanto tempo quanto me. Lei e l'assistente di Ronnie, Mel, si stavano dando da fare. La scorsa settimana, Katrina aveva ricevuto un invito da Ronnie, perché...

2K I più visti

Likes 0

La storia di Robert Capitolo 12

Dopo il ballo (((Suoneria))) (((Suoneria))) Un forte squillo invadente mi investì, presi il telefono, aggrovigliato in bambine nude. Ciao? Buongiorno Robert Marcus disse allegramente, Sveglia le ragazze di Erik e mandale dal loro nonno che hanno una giornata di preparazione da fare, e unisciti a me sul balcone per un caffè. Abbiamo un po' di logistica da coprire”. Ho gentilmente dato di gomito e baciato gli angioletti svegliandoli tirandoli su dal letto. Hanno raccolto i loro abiti come ho trovato una veste. Alicia, Tawny, Sam e Shelly si sono rotolati nel mio punto caldo ormai assente e hanno continuato a sonnecchiare...

1.9K I più visti

Likes 0

Non ho mai saputo il suo nome

Non ho mai saputo il suo nome ….Una moglie solitaria…. una casa in campagna…. un bell'uomo di riparazione... una tempesta…. una strada allagata che porta lontano dalla casa…. un continuo acquazzone…. le luci si spengono e non c'è altro da fare che aspettare. La casa si raffredda senza riscaldamento elettrico. Cosa possono fare per riscaldarsi mentre aspettano? La mente di una moglie inizia a fantasticare. ….Suo marito, capitano di mare, torna a casa solo due volte l'anno. Prende una grande coperta da metterci sopra mentre aspettano sul divano. Fuori sta diventando più buio. Ha delle candele... ma l'oscurità è molto erotica...

1.7K I più visti

Likes 0

3 sorella malvagia

Improvvisamente mi sono venute in mente tre lettere speciali. WTF ero avventatamente sotto la doccia con me e la mia mente correva a ciò che Izzy aveva detto prima di cenare. -se ottieni anche solo un pompino avventato, dirò a tutti in quella stanza cosa hai fatto con quelle donne- merda mormorai Max, so che sei matto e mi dispiace. So che quello che ho fatto è sbagliato ma mi dispiace. Mi sono fatto impazzire pensando se tu e spero che tu mi perdonerai. All'improvviso ricordi di quella notte in cui l'ho trovata spaventata da cagare guardando un film e di...

1.7K I più visti

Likes 0

Muoversi nella parte 1

Scuole finite e anche noi.. Mia mamma ha comprato una nuova casa molto più vicina al lavoro.. Non è mai davvero in giro, praticamente sta al lavoro.. O con il suo nuovo amante di cui pensa che non sappia.. stabilirsi in posti nuovi è qualcosa che facciamo spesso.. Spero solo che questo sia l'ultimo.. L'auto si è fermata davanti alla nostra nuova casa, i camion stavano quasi per scaricare tutto in casa quando siamo arrivati, lasciandomi in macchina mia madre è andata a prenderli. È stato un viaggio piuttosto lungo, quindi sono uscito dall'auto e mi sono allungato un po', ero...

1.5K I più visti

Likes 0

Appuntamento misterioso

Si scrollò la pioggia dall'ombrello mentre entrava nel club - il tempo non stava collaborando, ma sapeva che l'avrebbe aspettata, e questo è stato sufficiente per farla uscire stasera - anche di fronte all'acquazzone lei avevo appena sopportato. Si tolse l'impermeabile e svelò un vestito semplice che le sembrava tutt'altro che semplice. L'abito terminava a metà coscia e la leggera irregolarità nel modo in cui scivolava sulle gambe lasciava intendere la possibilità che le giarrettiere reggessero le calze nere a fantasia che le definivano le gambe lunghe. I tacchi a spillo rosso scuro segnalavano che questa donna era più di quanto...

1.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.