Il mio dovere patriottico

623Report
Il mio dovere patriottico

Vengo da una famiglia di militari. Anche se non mi sono unito a me stesso, ho sempre sostenuto coloro che lo fanno. Un fine settimana ho davvero avuto la possibilità di sostenerli, con la benedizione di mio marito! Era nell'esercito e capiva perfettamente cosa stava succedendo, quasi lo incoraggiava.

Stavamo attraversando Dallas mentre tornavamo a casa dalle vacanze. Ci siamo fermati in un hotel per la notte poiché non avevamo fretta e abbiamo trascorso la serata rilassandoci un po'. Siamo scesi al bar dell'hotel per una cena tardiva e qualche drink. Mentre eravamo lì abbiamo iniziato a parlare con un ragazzo, Jeff, che era nell'esercito. Mio marito, che era stato nell'esercito, iniziò a scambiare storie di guerra con lui. Mio marito ha scoperto che in realtà stava tornando a casa per le sue due settimane di R&R dall'Iraq. È tornato nel paese attraverso Dallas ma i voli di ritorno sono stati ritardati a causa della nebbia.

Ho detto scherzosamente che da quando era stato via era molto tempo per andare senza scopare. Ha riso con un sì signora. Non è stato detto altro per un po' mentre tutti noi fissavamo i nostri drink. Alla fine mio marito ci dice che sta andando a letto e che lo sveglierò quando sarò tornato nella stanza. Sono rimasto un po' sorpreso e ho cercato di capire cosa volesse dire, dal momento che mi ha appena detto di divertirmi. Mi sono seduto di nuovo dopo aver dato un bacio a mio marito e ho ripreso la conversazione con Jeff.

Abbiamo parlato un po', ho scoperto che era sposato e aveva sentito che sua moglie lo stava prendendo in giro a casa. Abbiamo chiacchierato e bevuto per la maggior parte della notte, lasciando finalmente la lounge verso mezzanotte. In un tacito accordo sono tornato con Jeff nella sua stanza. Era quasi come un primo appuntamento, eravamo in sala e nessuno dei due sapeva cosa fare. Proprio mentre stavo per tornare indietro, Jeff si chinò e mi baciò sulle labbra. Gli presi il comando e ricambiai il bacio.

Ero eccitato e nervoso come una vergine. Non avevo mai tradito mio marito prima e davvero non potevo credere che l'avrei fatto adesso, specialmente con mio marito che lo sapeva! Jeff ha aperto la porta e siamo entrati nella stanza. Stavo iniziando ad avere dei ripensamenti quando ho ricominciato a baciarmi, strofinandomi il culo mentre lui lo faceva. Mi sono ricordato che lo stavo facendo per un soldato. Suppongo che dovrei descrivermi, sono una 5'6 capelli castani, madre di tre figli con gli occhi azzurri. Ho tette 36c e non sono troppo pesante a 150 libbre. Quella notte indossavo solo i miei abiti da viaggio, un prendisole blu e biancheria intima abbinata.

Ci stavamo baciando caldi e pesanti mentre entravamo nella sua stanza. In realtà ho dovuto suggerire di andare nella sua stanza dato che ci stavamo baciando in corridoio e lui mi aveva tirato la gonna sul culo e mi aveva tirato le mutandine fino alle ginocchia. Mi sono tolto completamente le mutandine e sono andato nella sua stanza.

Ero davvero eccitato ormai. Non so se è stata l'eccitazione del tradimento o la calda passione di perdere le mutande nell'ingresso mi ha fatto andare avanti, in entrambi i casi ero sexy. Una volta nella sua stanza, armeggiai un po' con i suoi jeans prima di toglierli finalmente. Non ero sicuro di cosa pensare anche se una volta che se ne sono andati. Il ragazzo era enorme!

Non ero stato con molti ragazzi, ma avevo la mia parte ed era il più grande che avessi visto. Era lungo circa 9 "e facilmente 3" intorno. Anche se era difficile, non stava in piedi come la maggior parte che avevo visto, ma indicava dritto come se fosse stato tirato giù dal suo stesso peso. Mi sono inginocchiato per lui e ho iniziato a leccargli l'asta. Jeff iniziò immediatamente a gemere di piacere, anche se per non sminuire le mie capacità era stato senza abbastanza a lungo che una leggera brezza avrebbe ottenuto la stessa risposta.

Stavo subito assaggiando il pre-sborra mentre lo leccavo. Avrei dovuto sapere cosa sarebbe successo, ma mi stavo divertendo. Quando meno me lo aspettavo, Jeff urla "oh yeah!" e mi spruzza la faccia e il petto con il suo sperma caldo e appiccicoso. Ero fradicio, correva tra le mie tette, il mio vestito era coperto. Se stavo cercando di nascondere quello che stavo facendo, quel sogno era finito. Jeff gemette mentre le ultime gocce di sperma trasudavano e si lasciò cadere sul letto.

Mi sono seduto per un secondo, facendo il bagno nel suo sperma prima di alzarmi. Gli ho detto che avrei pulito un po' e sono andato in bagno. Lì mi sono tolto il vestito e ho risciacquato un po' di sperma nel lavandino. Ovviamente ho anche usato un asciugamano e mi sono pulito il viso e le tette e mi sono reso il più fresco possibile. Stavo per cercare le mie mutandine e avvicinarmi a lui il più sexy possibile, ma non riuscivo a trovarle, quindi ho deciso che sarei uscita con il reggiseno, il mio vestito doveva comunque asciugarsi.

Ora qualcosa da capire sui militari, hai sempre un compagno di battaglia. Non avevo considerato questo all'inizio della notte. In quanto tale, sono rimasto sorpreso e imbarazzato quando sono uscito dal bagno solo con il reggiseno e c'era il compagno di stanza di Jeff seduto sulla sedia a mescolare un drink con quello che aveva portato nella stanza. Jeff si era tolto i pantaloni ma si era tirato boxer in su, è venuto rapidamente da me prima che potessi ritirarmi di nuovo in bagno e mi ha preso per un braccio sul letto.

Mi ha gentilmente detto che Bryce era nella sua unità in congedo allo stesso tempo. Ha detto che Bryce aveva effettivamente ricevuto una lettera dal caro John dal suo fidanzato? paio di settimane fa. Mi baciò sul collo mentre mi chiedeva se potevo aiutare Bryce a dimenticare la sua vecchia avventura. Sono sempre stato disposto ad aiutare un soldato, inoltre stavo già barando, quindi cos'è uno in più allo stesso tempo? L'ho ricambiato con un bacio e gli ho detto che l'avrei fatto. Mi sono alzato, sentendomi molto timido ed estremamente a buon mercato, e mi sono avvicinato a Bryce. Mi sono presentato e ho bevuto un sorso di quello che stava bevendo. Era una coca cola e non sono un fan del whisky, ma ho finito il suo bicchiere in un sorso prima di chiedergli di mescolarne un altro.

Ho preso un sorso del successivo e l'ho messo sul tavolo. Gli presi la mano e la posai sulla mia figa rasata mentre mi chinavo a baciarlo sulle labbra. Con la mia mano sulla sua guidai le sue dita per penetrarmi e strofinarmi. L'altra mia mano ha strofinato il suo cazzo attraverso i suoi pantaloncini. Potrei dire che non era grande come Jeff, ma non aveva ancora nulla di cui vergognarsi. Ho tirato fuori le sue dita da me, potevo sentire l'odore caldo e muschiato della mia figa bagnata. Mi inginocchiai di nuovo e mi tolsi i pantaloncini e i boxer. Avevo ragione era più piccolo, ma non piccolo, intorno ai 7”.

Per la seconda volta quella notte presi in bocca un ragazzo che non era mio marito. Mentre lo succhiavo lui mi ha sganciato il reggiseno e gliel'ho tolto. Per un capriccio, ho poi preso il suo cazzo tra le mie tette e l'ho strofinato. Non avevo mai avuto qualcuno da sborrare da una spagnola, fino ad allora. Non me lo aspettavo, ma all'improvviso mi è venuto nelle tette! è stato gentile, anche se strano, vederlo sgorgare tra le mie tette, ma almeno il pasticcio non era così grave come Jeff.

Quando ebbe finito, mi chinai per baciare Bryce, poi mi asciugai il petto nella sua maglietta. Quando mi sono alzato, entrambi i ragazzi avevano le mani su di me, non che mi importasse. Non ero mai stato palpato da due ragazzi contemporaneamente prima, a meno che non si conti la pista da ballo del club in cui andavo al college, e amavo le sensazioni. Avevo Bryce dietro di me che mi baciava il collo e mi strizzava le tette mentre Jeff era di fronte a me a baciarmi le labbra e giocare con la mia figa.

Non ero in alcun modo pronto per quello che sarebbe successo dopo. L'intero panino si è spostato su un letto dove Jeff è caduto sulla schiena e mi ha tirato su di lui. Dopo un po' di aggiustamento, stavo cavalcando Jeff che mi digrignava i fianchi e strofinava il suo cazzo sul mio clitoride. Bryce ora mi stava succhiando la tetta e strofinandomi il buco del culo. Non avevo mai provato l'anale prima, ma mi era sempre piaciuto che il bordo del mio buco del culo venisse strofinato, questa volta non era diverso. Ero così incredibilmente pronto a tutto per essere in me e farmi venire.

Mi sono alzato in ginocchio e ho preso in mano il cazzo mostruoso di Jeff. Con un respiro profondo, incerto su come si sarebbe adattato, ho iniziato a far scivolare dentro di me i nove pollici di Jeff. Non ero mai stato allungato fino a quel momento. L'ho fatto scivolare lentamente dentro di me ansimando per la sua taglia. Quando ha iniziato a far male un paio di volte, mi ritiravo e spingevo un po' più in basso. Ci è voluto un po' per farlo entrare fino in fondo, ma ero sicuro di aver apprezzato il processo!

Sono venuto duro quella notte. Jeff era molto più grande di mio marito che faceva male, ma si sentiva davvero bene allo stesso tempo. Con Bryce che giocava ancora con il mio buco del culo mi contorcevo in estasi. Poi Bryce ha fatto un ulteriore passo avanti. Mentre stavo venendo e non mi rendevo conto di cosa stesse facendo, ha iniziato a spingermi il cazzo nel culo! Pensavo che avrei fatto a pezzi con due ragazzi impiccati dentro di me. Invece sono venuto, duro.

Non avevo assolutamente alcun controllo. Eravamo arrivati ​​al punto in cui non ero altro che un pezzo di carne in cui infilare i loro cazzi. Sono stato d'accordo con quello, hanno servito il nostro paese si sono meritati un pezzo di carne. Il fatto che stavo venendo più forte che mai ha aiutato. Gli urlavo di non fermarsi. La prossima cosa che so comincio a sentire lo sperma di Jeff che mi sale dentro. Questo mi ha fatto venire di nuovo e in poco tempo Bryce mi ha riempito il culo di sperma.

Trascorso, Bryce è stato il primo a ritirarsi. Era la prima volta che ricevevo qualcuno che mi sborrava nel culo, ci è voluto un po' per abituarmi alla sborra che cercava di uscire da lì. Ero a disagio mentre il mio culo cercava di trattenerlo ma perdeva comunque. Nel frattempo Jeff aveva iniziato a diventare flaccido. Mi sono alzato e l'ho fatto scivolare fuori da me, con una marea di sperma che ne usciva.

Mi sono girata sul letto con le gambe divaricate e ho lasciato scolare tutto. I ragazzi si sono accoccolati, baciandomi e strofinandomi le tette. A quanto pare ci siamo addormentati così perché all'improvviso siamo stati svegliati dai ragazzi sergente che bussano alla porta dicendo loro di svegliarsi. Ci siamo tutti arrampicati per vestirci, non riuscivo a trovare le mie mutandine e prima che potessi gettare il resto dei miei vestiti sulla porta si aprì. Ero lì in piedi nudo nudo con in mano i miei vestiti e sborra seccata su tutto il corpo con un ragazzone nero che mi fissava.

Grugnisce ai ragazzi un buon lavoro, poi lascia la stanza. Estremamente imbarazzato mi vesto, anche se non ho mai trovato le mie mutandine. Ho dato a ciascuno dei ragazzi un grande bacio e ho detto loro che speravo che avessero apprezzato il mio ringraziamento per il loro dono di servizio. Detto ciò, tornai nella mia stanza per incontrare mio marito.

Tornato nella mia stanza, mio ​​marito dormiva, ma si è svegliato quando sono entrato. mi ha chiesto come è andata, quindi gli ho detto in dettaglio. Anche se sembrava un po' sconvolto, potevo anche dire che era molto eccitato. Quando ebbi finito, mi baciò e mi tolse il vestito. Ha guardato il mio corpo incrostato di sperma prima di sorridere e spingermi indietro sul letto. Allargò le gambe e salì in cima.

Normalmente mio marito si sente benissimo dentro di me e io vengo quasi ogni volta. Questa volta devo essere stato davvero disteso da Jeff perché non sembrava riempirmi come prima. Ho simulato un orgasmo per lui, pensando per tutto il tempo al mostro di Jeff in me. Siamo ancora felicemente sposati e abbiamo ancora un'ottima vita sessuale, ma ogni tanto immagino di pagare il mio debito con una coppia di soldati di ritorno dalla guerra.

Storie simili

Il patto del diavolo Capitolo 26: L'ordine di Maria Maddalena (fisso)

Il patto del diavolo per mio pseudonimo3000 Diritto d'autore 2013 Capitolo ventisei: L'ordine di Maria Maddalena Visita il mio blog su www.mypenname3000.com. «Entrate», dissi alle mie consorelle, invitandole nella mia stanza d'albergo. Beh, in realtà non era la mia camera d'albergo. Ieri sera, quando sono volato in SeaTac da Miami, la Provvidenza mi ha portato da un perito assicurativo di nome Curtis al ritiro bagagli dell'aeroporto. Abbiamo flirtato mentre aspettavamo i nostri bagagli e lui mi ha invitato nella sua camera d'albergo. Quando la Provvidenza ti dà un posto dove stare, con un ragazzo carino come stivale, non dici di no...

6 I più visti

Likes 0

Papà non può più dire di no alla sua ragazza

Mia madre aveva un ragazzo quando ero molto, molto giovane. Gli piaceva giocare con le ragazze e giocava con me alle spalle di mia madre. Questo ha creato impulsi sessuali in me che sarebbero emersi costantemente crescendo. Ciò ha causato molte angosce e problemi mentali a causa del fatto che non sapevo come liberarmi da quegli impulsi, ma sapevo che doveva esserci un modo per soddisfare questi impulsi e liberarmi. Andando avanti anni dopo, mia madre sposò Bruce, il mio nuovo patrigno. Abbiamo avuto una vita familiare molto piacevole fino a quando quegli impulsi non sono ricominciati in pieno vigore. Il...

353 I più visti

Likes 0

Urla appiccicose

Era di circa 5'6 per lo più gambe, con una bella pelle abbronzata, capelli castani lunghi fino alle spalle. Aveva un bel seno da qualche parte intorno ai 36 o 38 gradi C. indossava una gonna corta nera fottimi e una canotta rosa. Alcune scarpe nere sexy con cinturino da 3 pollici. Siamo andati a cena fuori e poi siamo andati a vedere un film di ragazze sdolcinate. Era ora di riportarla a casa sua. Mi sentivo un po' deluso a questo punto, non stavo ricevendo alcuna indicazione che ci sarebbe mai stato un secondo appuntamento. Siamo tornati a casa sua...

357 I più visti

Likes 0

Aggiornamento incompiuto della terza parte del campo

Giona:- Celeste io..i..io sono.. Celeste:- Jonah non è colpa tua, non lo è mai stata, tutte le cose che hai fatto non sei mai stato tu, ti ha contorto, ti ha trasformato in qualcosa che non sei Giona:- Ma.. Celeste:- No ma è mister, alla fine arrivi a fare l'eroe, devi finire questo, finire di lancia per sempre, proteggi il campo e proteggi te stesso Giona:- Ma tu..io..io.. Celeste:- Conosco Jonah ed è troppo tardi per fare qualsiasi cosa, voglio che tu faccia una cosa per me, Jonah, voglio che tu sia l'eroe, finisci quello che ho iniziato e uccidi Lance...

288 I più visti

Likes 0

Proprietà dei fuorilegge del diavolo (parte 3)

Capitolo 4: Inizia la rottura di Hannah Proprio come pensava Hannah, i motociclisti tornarono subito al bar. Erano via solo da circa un'ora, ma quando sono entrati nel parcheggio Hannah ha notato che c'erano almeno altre 10 moto sedute lì. Il suo cuore batteva per il terrore mentre veniva trascinata di nuovo nella grande taverna, con gli altri Fuorilegge proprio dietro di lei. C'erano diversi motociclisti che bazzicavano nel salone e bevevano birra, ma non appena videro Hannah si alzarono e la seguirono nel retro. Prendi il tuo culo nudo, troia, ordinò Tank, spingendo il piccolo asiatico verso il materasso mentre...

797 I più visti

Likes 0

DEMONE Parte 4

Il ripetuto bussare mi ha svegliato. Era di nuovo Jayce? Non avevo bisogno delle sue stronzate così presto la mattina. Gettai le coperte e scesi dal letto, presi gli occhiali e mi avvicinai alla porta. Oh sei tu. Sono stato sollevato che non fosse Jayce a chiedere più soldi. Era Max, il tesoro che ho rapito due sere fa. Ehi, Korra. Sarebbe meglio se me ne andassi? Ha chiesto gentilmente. No, entra. Ti preparo da mangiare o qualcosa del genere. Gli feci segno di entrare. Sei stato occupato, dissi, ignorando la piccola fitta di rimpianto nel mio cuore. Entrai in cucina...

727 I più visti

Likes 0

3 sorella malvagia

Improvvisamente mi sono venute in mente tre lettere speciali. WTF ero avventatamente sotto la doccia con me e la mia mente correva a ciò che Izzy aveva detto prima di cenare. -se ottieni anche solo un pompino avventato, dirò a tutti in quella stanza cosa hai fatto con quelle donne- merda mormorai Max, so che sei matto e mi dispiace. So che quello che ho fatto è sbagliato ma mi dispiace. Mi sono fatto impazzire pensando se tu e spero che tu mi perdonerai. All'improvviso ricordi di quella notte in cui l'ho trovata spaventata da cagare guardando un film e di...

524 I più visti

Likes 0

Decisioni decisioni

Ci sono molte volte nella tua vita in cui ti troverai di fronte a decisioni che mostrano conseguenze significative. Alcuni sono più importanti di altri, ovviamente, ma ognuno di essi avrà un grande impatto sulla direzione della tua vita. Mentre mi tiravo fuori e le arrivavo sulla pancia, mi chiedevo se avessi preso la decisione giusta. Avvolse le sue gambe intorno a me, mi afferrò la nuca, mi tirò verso il basso e mi baciò appassionatamente... Ovviamente non aveva remore per la situazione. Ma forse sono andato troppo lontano. Forse dovrei tornare un po' indietro e spiegarti le circostanze della situazione...

800 I più visti

Likes 0

Invadere Parigi - Parte 1

La testa le pulsava. Sembrava che stesse aumentando e diminuendo fisicamente di dimensioni. Non si mosse mentre si svegliava, perché non voleva peggiorare il palpito. Lei, semplicemente, non riusciva a pensare in modo chiaro. Le è servito tutto il suo sforzo per ricordare che era stata fuori tutta la notte scorsa, non importava i dettagli, ma anche con quello, era certa di non aver fatto nulla per meritarsi una sbornia di questa portata. Man mano che diventava più consapevole di se stessa, si rese conto che era seduta. Alzò la testa e fu allora che si rese conto che non era...

713 I più visti

Likes 0

Tutto sbagliato con

Ogni cosa che non va in Era stupro se ti piaceva? di Cuore legato Narrativa, Bondage e restrizione, Crudeltà, Dominazione/sottomissione, Droga, Maschio/Adolescente, Sesso orale, Stupro, Riluttanza, Romanticismo, Sculacciata, Adolescente, Verginità, Scritto da donne, Giovane Introduzione: Lise, una ragazza del secondo anno, ha avuto una relazione con Alex, che si era già diplomato al liceo. Liza ha rotto con Alex. Ma chissà cosa può succedere a una festa? 1: Festeggiare? Capitolo I - Liza Lise! Lisa! Elisabeth!! Alex mi ha chiamato mentre passavo. Ho continuato a camminare a passo svelto, mettendo distanza tra me e il mio ex ragazzo. 2: Wtf, non...

657 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.