Guerra a Geminar parte 3

503Report
Guerra a Geminar parte 3

Mi dispiace che ci sia voluto così tanto tempo per far uscire questa parte della storia. Il mio laptop si è bloccato e ho dovuto farlo riparare. Spero che questo sia valsa la pena aspettare. Ho cercato di farlo uscire il prima possibile, quindi potrei aver perso alcuni errori, quindi mi scuso in anticipo.



Mi sono svegliato con la testa che mi girava e mi risuonava nelle orecchie. Ho avuto la sensazione che qualcuno mi stesse osservando e poi è tornato di corsa verso di me come un'onda anomala. Sono stato attaccato dalla ragazza dai capelli rossi con il vestito di seta mentre stavo parlando con la regina.


Mi sono reso conto di essere rimasto a terra e che qualcosa mi stava coprendo. Sapevo che sdraiarmi a terra non era il posto migliore per difendermi, ho afferrato quella che sembrava una coperta e l'ho lanciata nella direzione in cui sapevo che la persona che mi guardava era in piedi.


La coperta volò e io rotolai e scivolai in una posizione di combattimento prima ancora di aprire gli occhi. In piedi lì di fronte al mio avversario con i fianchi leggermente ruotati, il mio cervello ha iniziato a elaborare l'ambiente intorno a me.



La prima cosa che ho capito è come la luce del giorno. Il sole era appena sopra l'orizzonte, quindi non potevano essere più tardi delle 7 del mattino. La cosa successiva che ho capito subito è stata che ero a circa due piedi da terra in una gabbia. La stanza in cui si trovava la gabbia aveva un'apertura dietro di me abbastanza grande da far passare la gabbia verso l'esterno. La gabbia stessa era di otto piedi di diametro e dieci piedi. A uno sguardo frettoloso assomigliava a una gabbia per uccelli gigante.



Là davanti a me c'era il mio avversario di ieri sera. Era un po' bassa forse da 5'4 a 5'5 rispetto alla mia altezza di 6'4. Potrei dire che aveva un corpo atletico che è duro e magro. I suoi capelli rossi potevano essere visti anche mentre si toglieva la coperta dal viso. Ho notato che il tono della sua pelle aveva una leggera sfumatura marrone, come se fosse ispanica o italiana.


"Guarda chi è sveglio e ancora di umore esuberante dopo la scorsa notte." Mi disse mentre finiva di togliersi la coperta dal viso.


Quando ci siamo guardati negli occhi all'improvviso il suo viso è diventato rosso mentre i suoi occhi si allargavano per lo shock. Questo mi ha colto di sorpresa perché non potevo essere una grande minaccia per lei mentre ero intrappolato nella gabbia. Poi ho notato i suoi occhi che viaggiavano lungo il mio corpo e si concentravano sul mio cavallo. Questo ha davvero attirato la mia attenzione mentre il resto dei miei sensi mi ha raggiunto.



Ero in piedi in una posizione difensiva di fronte a questa bellissima donna di circa 18 anni nuda. Stavo guardando i suoi occhi verde smeraldo mentre fissava il mio cazzo flaccido. Questo era quasi troppo surreale mentre la mia mano cercava di coprirmi. Dove sono i miei vestiti che indossavo la scorsa notte è stato il mio primo pensiero e in secondo luogo non ha mai visto un uomo nudo anche alla sua età.


“Beh, se hai finito con gli esami posso chiedere indietro la coperta? Posso essere una minaccia troppo grande stando qui nudo di fronte a te. Inoltre, come puoi vedere, non ho armi sul corpo". Le ho detto.


Questo sembra averle arrossate ancora di più le guance mentre mi lanciava la coperta. Ho preso la coperta e l'ho avvolta intorno al mio corpo in una toga improvvisata. Ho notato che durante tutto questo i suoi occhi non hanno mai smesso di guardarmi. Questo mi ha fatto chiedere se non fossi il primo uomo che avesse mai visto nudo.


“Per quanti giorni hai indossato quegli strani vestiti? Erano sporchi e avevano bisogno di essere puliti.» Lei mi ha dichiarato. “Devi essere presentabile prima di vedere la regina. Prima di questo ho alcune domande da farti. Prima di tutto, dovrei dire che se collabori ti tratteremo bene". Ha continuato a dirmelo.



Dopo una lunga pausa, disse: "Per favore, non pensare che i tuoi cattivi amici verranno a salvarti ora. Non succederà. Non sei altro che una pedina sacrificabile che è stata facilmente usata e scartata".


Speravo davvero che sarebbero tornati a prendermi o almeno Doll sarebbe venuta a prendermi. Ero bloccato in questo strano mondo e lei faceva parte delle persone che sapevano come riportarmi a casa. Ma sapevo che aveva ragione a usarmi in quel modo. Chinai la testa e strinsi le labbra pensando intensamente alle mie opzioni quando notai che il taglio sul mio braccio era fasciato.


“Oh, e un'altra cosa che devi sapere ed è importante che tu presti molta attenzione perché questo è molto importante. Non dovresti dire a nessuno che sei entrato nella camera da letto della regina Lasharra, perché se lo fai ti giustiziamo immediatamente. Solo perché tu sappia che ti tiene in vita per qualche motivo, ma per la nostra legge l'ingresso di un uomo diverso da suo marito è messo a morte, e faresti bene a ricordare che le devi la vita». Me l'ha detto con un tono crudele.


Ha puntato un telecomando verso di me e la gabbia ha cominciato a muoversi fuori dalla porta verso l'esterno dove era appesa oltre il bordo. Potevo vedere che ero ancora sul Cigno e che ci stavamo muovendo su una foresta. Poi si è girata ed è tornata nel Cigno lasciandomi lì da solo.



Non sapevo a chi credere a questo punto e tutte le informazioni che avevo erano estremamente limitate. Potevo sentire la verità dietro le parole della testa rossa. Devo davvero la mia vita alla regina in molti modi. Ero venuto al suo castello galleggiante per aiutarla a ucciderla. Poi per sapere che ci sono leggi obbligatorie poiché ero sul balcone della sua camera da letto e non suo marito, potrei essere messo a morte anche per quello. Sono stati due colpi contro di me, ma mi hanno tenuto in vita e mi hanno persino fasciato il braccio e mi hanno pulito i vestiti. Erano stati atti di gentilezza che nemmeno Doll e la sua gente mi avevano mostrato.



L'uomo mascherato e la bambola sembravano interessati solo al fatto che potessi pilotare quel robot e affinare le mie abilità di combattente per i loro piani per assassinare la regina. L'ho capito allora, ma non avevo molta scelta in quanto tutte le mie opzioni erano molto limitate a quello o passare il resto della mia vita in quel dungeon o peggio ancora mi uccidono.



Rimasi seduto lì per il resto della giornata pensando a tutte le mie limitate opzioni che mi stavano consegnando di nuovo. Mi stavo stancando di essere usato come un oggetto o uno strumento per le ambizioni altrui senza alcun riguardo nei miei confronti. Mi sentivo come se fossi usato come un'altra pedina sulla scacchiera di questi due giocatori.






"Oh! Lo posso vedere!” esclamò Wahanly.


“Vedi chi Wahanly? Cosa stai guardando?" chiese Vanessa. Vanessa e Angela si avvicinarono a Wahanly mentre stava guardando oltre la ringhiera della ringhiera della baia meccanoide.


Wahanly stava guardando attraverso un telemetro mentre prendeva il visore olografico dal dispositivo e lo metteva in mostra affinché le cameriere potessero vedere di cosa stava parlando.


"È lui! Il ragazzo che Lady Chiaia ha catturato ieri sera». ha detto Wahanly.


"Non mi sembra un ragazzo." Angela ridacchiò.


"Nemmeno io Angela, anche se non mi dispiacerebbe scoprire quanto uomo sia veramente." disse Vanessa ad Angela.


"Spiare il detenuto della nostra signora è inaccettabile". La cameriera principale Mahya ha detto alle tre ragazze. Stava segretamente pensando al suo esame sulla sua virilità solo poche ore prima.


"Signora Mahya!" disse Vanessa con un sussulto.


"Ah sì quello è l'uomo." disse Mahya ad alta voce mentre guardava il visore olografico, ma era più per la sua memoria mentre lo guardava.


"C'è qualcosa in lui che ti ha turbato?" chiese Vanessa a Mahya.


"No." disse Mahya mentre veniva riportata al presente. "Wahanly ha molte riparazioni da completare e un rapporto deve essere consegnato a Sua Altezza quando sarà completo." Ha detto alle tre ragazze.


"Sì Lady Mahya, ho capito subito." Wahanly le rispose.


"Sì, abbiamo anche molto lavoro da finire". disse Angela a Mahya.





"Regina Lasharra, perché non hai riferito alla nazione quello che è successo la scorsa notte?" chiese Mahya alla regina. "È piuttosto ovvio chi fossero questi feroci aggressori". Ha continuato.


"Perché sono la nazione più pericolosa". La regina Lasharra le rispose.


“Signore Babalun? Ma è un brav'uomo". Chiese Chiaia alla regina.


"E' vero, è bravo, ma soprattutto ambizioso". Ha detto a Chiaia che l'ha colta di sorpresa.


«Quell'uomo non ha nulla da guadagnare dall'assassinio di noi ieri sera. Né, capiamo perché ieri sera abbia scelto di provare metodi così brutti». Lasharra continua a raccontarlo a Chiaia.


"Credi che ci siano altri poteri coinvolti in questo, quindi tua altezza?" chiese Mahya alla regina.


“Stiamo ancora cercando di scoprirlo. Inoltre, lasciare che gli altri scommettano su di noi non è il nostro stile". disse Lasharra mentre incrociava le braccia sul petto.


"Scopri come? Riusciamo a malapena a proteggere il Cigno così com'è?" Chiese Chiaia a Lasharra.


"Non è vero. Abbiamo due mecha a nostra disposizione.” rispose Lasharra.


"Quindi significa che Vostra Altezza ha deciso di assumere Wahanly?" Chiese Chiaia a Lasharra.


«Adesso può lasciare l'Officina Barriera. Ci sarebbe molto utile per riparare il Cigno e il tuo Meccanoide spaventato dopo la scorsa notte. disse Lasharra a Chiaia con un sorrisetto sul viso.


Il pensiero del litigio di ieri sera ha fatto sospirare Chiaia e ha detto "Sì, suppongo che sarebbe molto preziosa a questo punto".


"Il fatto che ci abbia salvato è stato troppo bello per essere vero, vero?" disse Lasharra.


"Giusto, e ci sono alcune voci non così grandi su di lei." disse Chiaia capendo il significato della regina. Se assumessero Wahanly, tutte le sue invenzioni e abilità come pilota di Mechanoid spaventato sarebbero a loro disposizione.


"Vostra altezza, potrebbe non piacervi, ma le guardie del percorso di pellegrinaggio dovrebbero essere informate di ieri sera." Mahya avvertì la regina.


“Ma questo potrebbe far ritirare il nemico. Se non riusciamo a ottenere qualcosa di buono su di loro presto, anche la Terra Santa non sarebbe sicura per noi”. Lasharra informò Mahya.



Un campanello suonò alla porta proprio mentre stavano finendo la discussione e Mahya andò ad aprire la porta. Wahanly era lì in attesa di poter entrare nelle camere della regina.


“Buongiorno Imperatrice.” Wahanly salutò Lasharra.


“Buongiorno Wahanly, siamo contenti che tu sia venuto. Stavamo solo parlando di te.» Lasharra le rispose. "Sei stato meraviglioso la scorsa notte."


“Na, non era niente. Farei qualunque cosa per te." disse Wahanly mentre si inchinava davanti alla regina con il pugno sul cuore.


“Beh, siamo stati molto grati per il tuo aiuto. Non abbiamo mai visto le armi che usi prima di ieri sera." disse Lasharra.

“Sì, volevo mostrarteli prima perché non potevo testarli da nessun'altra parte oltre alla Terra Santa. La scorsa notte è stato solo un felice incidente che potrebbe usarli su un soggetto dal vivo". disse Wahanly con un sorriso.


"Vuoi dire che hai usato quelle armi senza ancora averle testate?" esclamò Chiaia.


"Va bene, abbiamo trovato le armi più impressionanti." Lasharra la interruppe. “Quegli altri container che hai portato a bordo contengono per caso armi simili?”


"Sicuramente fanno la vostra altezza." disse Wahanly con una gioia felice e i due ridacchiarono.


"Che emozione, ma per caso sai chi potrebbero essere stati i nostri aggressori?" chiese Lasharra a Wahanly.


"No, mi dispiace di no." Wahanly le rispose.


"Oh Chiaia, l'uomo che hai trovato nella foresta la scorsa notte aveva qualche informazione utile?" chiese Lasharra. Voleva spostare qualsiasi domanda sull'uomo che stavano trattenendo dal fatto che era il pilota del meccanoide spaventato bianco.


"No, maestà, non ha detto niente." Rispose Chiaia.


"Si dice che fosse solo un bracciante". ha detto Wahanly. “Ma, e se fosse il pilota di quel mecha bianco? Oh sì, potrebbe succedere. Chi ha mai sentito parlare di un Mechamaster Assassin maschio prima d'ora?" disse Wahanly ridendo.


Sia Lasharra che Chiaia si stavano riprendendo dalla velocità con cui Wahanly aveva messo insieme quel filo di pensiero, ma erano contenti che l'avesse scartato così facilmente. Unendosi alla risata di Wahanly, Lasharra le rispose: "Lo so, sul serio".


"Questo mi ricorda Wahanly, hai scoperto qualcosa su quel meccanoide bianco?" La regina chiese a Wahanly.


“Ha appena usato un modello di base fornito dalla chiesa. Non sono state apportate modifiche a quel modello. Il che significa che è stata la forza del pilota a rendere le cose così difficili la scorsa notte". Wahanly ha spiegato loro.


"Quindi tutto quel potere apparteneva al pilota?" disse Lasharra stupito.


"Sì, spero che non torni." Wahanly ha detto loro. "Era troppo forte."


"Quanto tempo impiegheranno le riparazioni Wahanly?" Chiese Chiaia.


“Beh, il tuo meccanoide dovrà essere rimandato in chiesa per le riparazioni. Il danno è troppo esteso e molti dei componenti principali dovranno essere sostituiti. Il mio, d'altra parte, dovrebbe richiedere solo poche ore per ripararsi perché non ho combattuto a testa alta con quel meccanoide bianco. Wahanly ha riferito.


"Quindi siamo tornati a un meccanoide spaventato per difendere il cigno, e con i meccanoidi bianchi e neri ancora là fuori per non parlare degli altri che hanno un grave handicap". disse Chiaia ad alta voce.


"Nessun problema, ho avuto la sensazione che potesse succedere e sono tutto sopra". disse Wahanly con un sorriso.

“Regina Lasharra!” Angela la chiamò dalla finestra.


"Lei è qui!" disse Lasharra correndo alla finestra.



Un meccanoide viola con finiture dorate e una folta chioma rosa è arrivato al Cigno e stava volando nella sua baia meccanoide. Si è spostato in una posizione accovacciata e il pilota ha iniziato a uscire dal meccanoide mentre Lasharra e Chiaia entrano nell'area di detenzione del meccanoide.


"Aspetta, quella è mia sorella?" Chiese Chiaia.


“Ora abbiamo di nuovo due meccanoidi. Almeno finché il tuo non potrà essere aggiustato. rispose Lasharra.



Quando il pilota del meccanoide è uscito dalla bolla, la sua tuta meccanoide (se così si può chiamare) era una calza a rete per tutto il corpo che era tenuta in alcuni punti da cinghie di pelle larghe circa 3 pollici che attraversavano il suo seno molto ampio e un perizoma di pelle che faceva poco per coprire la sua figa e cavalcare attraverso le sue guance strette. Era una donna molto alta di 5'11 "con i capelli rosa brillante. Se potessi immaginare una Barbie dominatrice dai capelli rosa, saresti abbastanza vicino. Il suo seno era facilmente 44DD se non un po' più grande.

"Oh Lasharra, sei cresciuto così tanto dall'ultima volta che ti ho visto!" urlò il pilota mentre correva verso Lasharra abbracciandola al petto quasi soffocando la regina tra i suoi seni.


“Mexia! Quella è sua maestà la regina Lasharra adesso!” esclamò Chiaia.



“Lo so e mi sono perso anche la tua incoronazione. Mi dispiace così tanto ma non ho potuto andarmene per partecipare, ma ora sono qui!” disse Mexiah allegramente mentre lasciava andare la regina.


"Ok Mexiah, cosa ci fai qui?" Chiese Chiaia.


Afferrando le guance di Chiaia e tirandole su, disse "Dopo aver volato tutta la notte per arrivare qui è così che saluti la tua amorevole sorella?"


"Fermare! Mi ha fatto molto male!" gridò Chiaia allontanando le mani di Mexiah dal viso.


"Agli insegnanti della Terra Santa è severamente vietato aiutare i paesi in alcun modo". Chiaia ha sfidato sua sorella.


"Quella regola non ha importanza quando un insegnante sta proteggendo i suoi studenti, e tu sai che è vero." Mexiah ha risposto.


“Inoltre, stiamo prendendo in prestito il Mechalord spaventato dalla Chiesa di Terra Santa, quindi sta bene. Non è vero Ulyte?" gli chiese Lasharra.


"Hai esattamente ragione, imperatrice." Le rispose Ulite.


“Ora Wahanly, puoi concentrarti sulle riparazioni. Chiaia puoi riempire Mexiah su tutto quello che sta succedendo. ordinò Lasharra.

"Sì, vostra maestà." Dissero all'unisono.


Lasharra, tuttavia, tutto ciò che dovevano fare ora era aspettare che il nemico facesse scattare la trappola che aveva teso e vedere cosa avevano catturato.



Il sole e il tramonto prima che qualcuno uscisse a controllarmi. L'aria della notte era leggermente gelata, ma ho semplicemente avvolto la toga del cambio più stretta intorno al mio corpo per aiutare a mantenere il mio calore corporeo. L'uomo che mi ha portato il cibo sembrava una persona gentile quando mi è caduto il cesto di pane e frutti dall'aspetto strano.


“Aiutati, hai fame vero? Si dice che ti rifiuti di parlare, ma spero che non sia così. Mi piacerebbe sapere il tuo nome. A proposito, sono Ulyte.» L'uomo mi ha detto.


“Sarebbe un piacere conoscerti, Ulyte, ma in circostanze migliori. Sono Kenneth, Kenneth Lighthawk."


“Kenneth Falcoluce. È un nome piuttosto insolito quello che hai lì. Mio Dio ti chiamo Kenneth?" chiese Ulite.


«Mi piacerebbe molto, signor Ulyte. Non è che non parlerò, è solo che ci sono molte cose di cui ho parlato prima di poter parlare. Gli ho risposto.


"Non sei per caso." Si fermò a metà frase. “No, certo che non lo sei. Bene, divertiti Kenneth." Disse mentre si voltava e tornava nel Cigno.


L'ho guardato rientrare attraverso la porta del Cigno e quando si è chiusa ho esaminato il cibo che aveva portato. Il pane puzzava come se fosse stato fatto oggi e l'esterno non era raffermo. Non vedevo il motivo per cui cercavano di avvelenarmi a questo punto del gioco. Il frutto sapeva di mele. Ho guardato e non ho visto segni di foratura sul frutto, quindi ho iniziato ad applicare i metodi di foraggiamento che mi erano stati insegnati fin da bambino dai miei nonni.



Ho preso la buccia della polpa del frutto e l'ho toccata con la pelle e ho aspettato di vedere se c'era una reazione. Poi ho fatto lo stesso con le labbra della mia bocca, e poi l'ho messo sulla mia lingua. Sapevo che la maggior parte delle piante velenose avrebbe reagito al semplice contatto con il mio corpo con semplici tocchi. Sapevo anche che se avessi avuto qualsiasi tipo di reazione allergica ne sarebbe stata colpita solo una piccola quantità e avrei dovuto essere relativamente al sicuro.


Sono sempre stato orgoglioso del fatto che la mia famiglia fosse profondamente radicata nei vecchi modi. Abbiamo imparato a vivere pacificamente fuori dalla terra e prendere solo ciò che era necessario per assicurarci che fosse sempre lì per tutti quelli che venivano dietro di noi. Mio nonno mi ha insegnato a cacciare e pescare. Mia nonna mi ha insegnato come foraggiare e anche alcuni rimedi erboristici che potevo ricavare dalla terra. So che crescendo molti bambini pensavano che fossi strano, ma non ci ho mai prestato molta attenzione. Sono stati momenti come questi che mi hanno fatto apprezzare tutto ciò che mi hanno insegnato anche più del normale.



Ho iniziato a mangiare il frutto lentamente come mi era stato insegnato e sono tornato da me pensando alla situazione in cui mi trovavo sicuramente. Ancora una volta, ho valutato le mie opzioni ed elaborato i nuovi piccoli frammenti di dati che ho osservato dal signor Ulyte. Sembrava saperne più di quello che diceva, ma potevo dire che era una persona veramente gentile.





Mentre Ulyte chiudeva la porta dell'area di attesa, il gruppo di spettatori era quasi comico, pensò tra sé. Kenneth aveva sicuramente una presenza su di lui che lo interessava e notò che l'interesse era condiviso dall'intero gruppo. Sentiva che c'era qualcosa di diverso in questo Kenneth su cui non riusciva a mettere il dito.


"Bravo signor Ulyte, lo ha convinto a rivelare il suo nome." Lasharra ha elogiato Ulyte.


"Oh no, volevo farlo." Mexiah mise il broncio.


"Kenneth, chiamami pazzo ma non sembra che farebbe parte di un tentativo di omicidio." Wahanly rifletté.


"In ogni caso mi sento ancora male a lasciarlo là fuori al freddo." ha detto Angela.


"Tuttavia, penso che sia davvero carino quando trema." disse Vanessa con un sorriso malizioso.


"Non è facile assistere, ma seguiamo queste procedure nel caso in cui sia un alleato di quelle persone che hanno attaccato la regina". ha dichiarato Mahya.


"Ci state facendo sembrare tutti un mostro malvagio." Lasharra confuso. Poi ha sentito Kenneth starnutire fuori che ha deciso di uscire e parlare con lui.




Aprendo la porta che la regina aveva immerso all'esterno, si fermò davanti a me con tutto il suo entourage dietro di lei. Si avvicinò alla gabbia e disse: "Non lasceremo che nemmeno un prigioniero creda che siamo un mostro o danneggi la nostra preziosa merce".


"Merce?" le chiese Wahanly.


"Vogliamo dire testimone." Ha ritrattato. "Sarebbe una grande perdita se morisse".


Mi sono seduto lì ad ascoltare questa ragazza e il suo entourage parlare di me. In realtà stavo pensando a quanto sembra divertente riferirsi a se stessa in prima persona plurale tutto il tempo. Mi sono quasi chiesto se non avesse una sorta di personalità multipla o qualcosa del genere. Poi di nuovo non ho mai avuto a che fare con i reali, quindi forse è normale per loro.



Indipendentemente da ciò, ho colto il suo significato e ha confermato i miei sospetti sull'essere l'ennesima pedina in un gioco del gatto e del topo tra queste persone. Sapevo che stava arrivando il momento in cui avrei dovuto scegliere da che parte stare. L'uomo mascherato o la regina. Uno aveva la promessa di tornare a casa e l'altro provavo un senso di vero cameratismo. Anche se ero un prigioniero, non mi ha mai minacciato e c'era un senso di sicurezza con queste persone.


“Non puoi dirlo a Chiaia, anche se sembra che abbia un aspetto un po' ostile. Non lasciare che ti raggiunga però, ha solo una strana personalità in lei". Me lo stava dicendo Lasharra.



Notai Chiaia in piedi dietro di lei mentre prendeva il telecomando e premeva il pulsante. Il pavimento della gabbia si è improvvisamente aperto facendo cadere tutto il cibo fuori dalla gabbia in una rete sotto la gabbia. Ero già saltato sulle travi di supporto e mi ero aggrappato alla parte superiore della gabbia perché non volevo essere lasciato cadere in mare.


"Che cosa? Eh no, Chiaia?" chiese Lasharra mentre si voltava per guardarla in faccia. "Ah, non ti abbiamo visto lì." Lasharra ha cercato di spiegare.


Passando davanti alla regina Chiaia si avvicinò alla gabbia e disse: "Dovrai scusare questo sguardo ferocemente ostile sul mio viso. Non posso farci niente, ho solo quel tipo di personalità". Mentre incrociava le braccia e mi fissava attraverso le sbarre.


"Abbiamo detto solo Chiaia un po' ostile." disse Lasharra pieno di rimorso.


Starnutendo di nuovo Chiaia allungò la mano nelle reti prendendo un po' di frutta e un pezzo di pane me lo lanciò attraverso le sbarre della gabbia. Poi si voltò sbuffando e si precipitò di nuovo nel Cigno. Gli altri la seguirono rapidamente.



Finii di cenare e mi sedetti a guardare il cielo della sera. Nessuna delle stelle mi sembra familiare. Potevo scegliere tutte le costellazioni con cui sono cresciuto. Mi chiedevo quanto fossi davvero lontano da casa.



Mi sono addormentato un po' più tardi pensando a casa e a tutto ciò che mi stavo perdendo. Stavo anche ricordando la ragazza che mi faceva da babysitter quando ero molto piccola e che consideravo la mia sorella maggiore. Aveva un sacco di altre sorelle e nessun fratello, quindi sono stato adottato in famiglia come il loro fratellino. Di notte ci coccolavamo sul divano quando mia madre era fuori città e guardavamo la TV finché non ci addormentavamo.



Era in quel mondo da sogno che potevo sentirmi rannicchiato proprio contro di me adesso. Potevo sentire il suo respiro sul mio collo e la morbidezza della sua pelle. Potevo persino sentire il calore del suo corpo mentre si rannicchiava più vicino a me. Poi il sogno iniziò a trasformarsi in un sogno bagnato. Stavo sognando che mi mordicchiava l'orecchio mentre la sua mano correva su e giù per il mio petto. Poi una delle sue mani ha iniziato a grattarmi leggermente la schiena mentre l'altra mano scivolava più in basso e si avvolgeva intorno al mio cazzo semiduro. Ha iniziato ad accarezzarlo leggermente all'inizio, ma man mano che si indurisce, la sua presa è diventata più forte e più veloce.



Un gemito è sfuggito al mio mondo dei sogni e ho parlato con mia sorella maggiore: "Oh dio, sorella maggiore, continua ad accarezzarmi il cazzo. La tua mano si sente così bene."


“Hai una sorella maggiore? Beh, non è qui, ma sarò più che felice di prendere il suo posto Kenneth". Mexiah mi ha detto.



Sono stato sorpreso dal mio sonno dal suono della sua voce e poi ho capito che c'era una donna meravigliosa avvolta con me nella coperta mentre continuava ad accarezzare il mio cazzo che si stava indurendo. La mano che mi stava grattando leggermente la schiena si fermò e lei mi aiuta a posizionarsi. Ho balbettato "chi sei?"


Con voce seducente ha detto "Io sono Mexiah, la sorella maggiore di Chiaia, ma per stasera sarò la tua sorella maggiore se me lo permetti".



Fu allora che notai che era nuda anche sotto la coperta quando i suoi capezzoli duri premettero sul mio petto mentre si chinava su di me e iniziava a baciarmi. Dopo l'ultimo mese o un po' o semplicemente mi sono masturbato per ritrovarmi qui in questo strano mondo con una bellissima donna anziana nuda, non avrei rinunciato a un regalo come questo.



Guardare nei suoi occhi verde smeraldo mentre scintillavano al chiaro di luna è stata la cosa più incredibile che potessi ricordare di aver visto. Mentre si avvicinava ulteriormente a me, le nostre labbra si incontrarono con brevi baci che diventarono più appassionati dal bacio. La sensazione di quei grandi seni morbidi e capezzoli duri che premevano sul mio petto mi stava rendendo più difficile di quanto pensassi possibile.


Il mio cazzo era seriamente dolorante per essere dentro di lei mentre continuava a far scorrere la mano su e giù per la mia asta. Avvolsi le mie braccia intorno al suo corpo e la tirai a me con più forza, desiderando sentire ogni centimetro quadrato della sua pelle entrare in contatto con la mia. Le nostre lingue duellavano l'una nella bocca dell'altra mentre il calore dei nostri corpi cresceva.



Sapevo di non avere la forza di volontà per i preliminari, quindi ho semplicemente allungato la mano con entrambe le mani e l'ho presa per il culo e me la sono fatta scivolare in grembo. Questo l'ha intrappolata e ha tenuto il mio cazzo tra i nostri corpi. Mi sdraio sul pavimento della gabbia portando con me le sue morbide labbra che baciano. Mexiah ha aggiustato la sua posizione seduta e ha preso il suo culo dalle mie ginocchia e ha allineato il mio furioso cazzo di 9 pollici all'ingresso della sua figa. A questo punto, il pre-cum che usciva dalla mia testa stava filtrando intorno alla sua mano e ha iniziato a strofinare la testa del mio cazzo su e giù per le sue labbra. Stava anche strofinando la testa del mio cazzo sul suo clitoride indurito.


“Per la dea sei enorme. Dovremo prendere questo lento Kenneth. Non ho mai avuto un mostro così grande dentro di me come te, ma dopo questo. Mexiah smetti di dire mentre la testa del mio cazzo si spingeva nella sua figa stretta.



Il muscolo della sua figa si è stretto sulla testa del mio cazzo facendo uscire un gemito da entrambe le nostre labbra allo stesso tempo. Sentire le pieghe bagnate infernali della sua figa che mungevano la testa del mio cazzo era quasi troppo per me, ma dovevo solo far seppellire il resto del mio cazzo dentro di lei prima di permettermi di venire.



Si sporse in avanti mettendo entrambe le mani sopra la mia testa poteva posizionare meglio la sua figa sul mio cazzo mettendomi il suo enorme seno in faccia. Non avevo mai sentito o visto nessun seno reale così grande prima d'ora.
Ho preso ogni seno nelle mie mani mettendo i suoi capezzoli tra il mio pollice e l'indice. Poi ho dato a entrambi una stretta decisa. Ciò ha causato un brivido in tutto il corpo di Mexiah e lei è scivolata lungo la mia asta di un altro paio di pollici.


Questo mi ha dato una grande idea, ho preso una mano e ho guidato il suo seno e il capezzolo verso la mia bocca e ho iniziato a leccare e succhiare intorno al capezzolo. Ho lavorato intorno e intorno fino a quando non ho avuto il suo capezzolo dentro la mia bocca e ho bloccato saldamente il capezzolo con i miei denti mentre davo all'altro capezzolo un pizzico rotolante.



Mexiah si morse il labbro inferiore e urlò mentre un altro brivido le percorreva il corpo e lei scivolava giù di un altro paio di centimetri. Ora ero circa a metà dentro di lei e ho iniziato a dare piccole spinte usando i fianchi mentre ero sotto di lei. Potevo sentire i suoi succhi scorrere lungo il mio cazzo.


Mexiah gemendo disse: "Della mia Dea non devo ancora entrare completamente in me? Mi sento pieno com'è, non credo di poter prendere molto di più di te dentro di me.


Quando ho iniziato a far scorrere la lingua sulla testa del capezzolo intrappolato tra i denti, le gambe di Mexiah hanno ceduto e ha avuto l'orgasmo più intenso che avessi mai visto. Le sue braccia caddero e mi avvolsero la testa schiacciandomi il viso contro il suo seno gigante, soffocandomi. Le sue gambe si sono accartocciate su entrambi i lati del mio corpo e ha lanciato un enorme urlo mentre il suo peso corporeo costringeva il mio cazzo a sbattere un altro paio di centimetri in profondità nella sua figa.



Questo mi aveva quasi completamente dentro di lei. Le vibrazioni increspate della sua figa stavano mungendo lo sperma dalle mie palle doloranti. Non avevamo ancora nemmeno iniziato a scopare e il solo fatto di essere così dentro di lei mi stava portando al limite. Mi allungo di nuovo verso il basso e con ogni mano ho afferrato una manciata delle sue morbide guance rotonde e ho iniziato a scoparla da sotto di lei sul serio.



Stavo spingendo i miei fianchi in lei mentre usavo la mia forza la forza del suo corpo per scivolare su e giù per la mia asta. Il mio cazzo e l'inguine erano inzuppati dei suoi fluidi e lo sperma che usciva dalla sua figa che stava raggiungendo l'orgasmo. Ho stretto i denti perché stavo combattendo l'impulso di riempirla con il mio sperma. Volevo che questa sensazione durasse il più a lungo possibile.


Per tutto questo tempo Mexiah si è lamentato più forte e più forte. Non era più in grado di controllare il suo corpo mentre un'ondata dopo l'altra del suo orgasmo la travolgeva. Ogni singola parte della sua figa era tesa al limite e si sentiva oltre. Pensò di poter sentire la testa del cazzo di Kenneth che cercava di premerle in gola. Il suo cuore batteva forte e il sudore le usciva dal corpo. Non sapeva quanto ancora avrebbe potuto sopportare, ma il fatto che lui stesse ancora entrando e uscendo da lei era troppo bello per essere espresso a parole.



"Per la dea Kenneth, vieni dentro di me!" Lei mi ha urlato.


Questo era tutto quello che potevo prendere ho sbattuto i fianchi in alto guidando il mio cazzo gli ultimi pollici dentro di lei e spinto il culo giù sul mio cazzo ho sentito l'ultimo oh mio cazzo a speronare dentro di Mexiah. La sua cervice è stata forzata ad aprirsi con questa spinta finale mentre esplodevo dentro di lei. L'unico modo in cui potrei confrontare la sensazione sarebbe come sentire un'esplosione di una manichetta antincendio che mi spara dalla testa del cazzo. Non era a scatti, era un flusso continuo di sperma che usciva da me direttamente nella cervice di Mexiah.



Mexiah sentì l'ultimo pezzo del suo cazzo aprirle la cervice e la scarica di sperma caldo fuso che le spruzzava direttamente dentro era come niente che avesse mai sentito in vita sua. Il dolore della sua cervice che si apriva era come perdere di nuovo la sua verginità, ma la sensazione del suo sperma caldo e la pienezza del suo cazzo mentre si gonfiava ancora più grande mentre lui veniva dentro di lei la guidava nell'orgasmo più intenso che lei aveva mai sentito prima. Lanciò un urlo sconvolgente che echeggiò dalle pareti e attraverso la valle.



È svenuta sopra di me tremando e tremando per l'ultimo getto di sperma che le è stato sparato dentro. Le mie braccia avvolsero il suo corpo e la tennero ferma mentre i miei tremiti orgasmici viola si attenuavano. Potevo sentire il mio cazzo pulsare dentro di lei cercando di darle l'ultima goccia che mi restava da dare.

Storie simili

GANG BANG A SORPRESA

Anche se questo è accaduto quasi 15 anni fa, mi viene ancora duro quando ci penso. Ho deciso che è ora di condividerlo con il resto del mondo. Questa storia è vera. Scusa non ci sono cazzi mostruosi, ma penso che la verità sia comunque più calda. Mia moglie, chiamiamola Suzy, aveva 19 anni quando ci siamo sposati e io sono stata la sua prima volta. L'ho incoraggiata a cercare la propria sessualità e per il tempo ha resistito. Suzy è alta 5'6 circa 118 libbre bionda fragola con un fantastico set di tette 34C e un culo tondo e sodo...

383 I più visti

Likes 0

La nuova vecchia casa di Will: parte 3

Prima quel giorno.... Ciao, sono Rachel Phillips, sto chiamando il reverendo Greene? “Aspetta per favore” disse con calma la donna che rispondeva al telefono. Dopo un minuto di attesa, l'operatore donna ha risposto al telefono: “Rev. Greene ti parlerà adesso. Grazie disse Rachel. Dopo circa mezzo minuto, Rachel sentì e il vecchio tossendo iniziò a parlare al telefono. “Salve, sono il Rev. Greene, dal sito web” «Salve, reverendo Greene. Sono interessato alla tua organizzazione e ho alcune domande a cui potresti voler rispondere. Beh, perché non leggete il sito Web, la maggior parte delle domande che potreste avere saranno su- Voglio...

332 I più visti

Likes 0

Moglie e sorella scopano duramente

Questo è Alì. Sono un uomo sposato di 32 anni. Sono sposato e mia moglie Niha ha 28 anni ed è una casalinga. Lei è una bella signora. Ovunque vada, i ragazzi intorno non distoglieranno gli occhi da lei. Sono molto fortunato ad averla. La sua taglia è 36-28-40. Ha un seno bello e sodo e un culo rotondo e spumeggiante che oscilla mentre cammina e molte persone per strada aspettano di vedere il momento del suo culo mentre cammina per il mercato vicino. Indossa sempre Sari e talvolta a casa, le piace indossare la notte. Abbiamo avuto una buona vita...

293 I più visti

Likes 0

Il nostro primo incontro parte 1

Era una fredda notte di ottobre. Il caminetto stava bruciando e abbiamo avuto un paio di drink. Ci siamo seduti casualmente a fissare il fuoco e chiedendoci cosa stessero pensando l'un l'altro. Lanciai un'occhiata a mia moglie, Stacie. Era in un altro mondo. Il silenzio è stato rotto da Heather che chiedeva a Stacie se stava pensando? Stacie ha risposto con una risatina, Oh niente di importante. In realtà mi stavo chiedendo com'era la tua vita sessuale? Avresti potuto bussare a me e Bill mentre iniziavano a ridacchiare e a discutere dell'intimità della loro vita sessuale. Bill e io sedevamo ad...

540 I più visti

Likes 0

Fantasia di schieramento

Voglio raccontarvi tutto del mio schieramento in Turchia. Ero solo e non avevo voglia di fare come tutti gli altri ragazzi. Sai parlare con le ragazze dello stato sperando di poter organizzare qualcosa per quando tornerò. Ero in una stanza con 8 ragazzi in 4 letti a castello e volevo trovare qualcuno che fosse di stanza qui con la propria stanza. Forse anche una casa. Così sono andato al gruppo di vendita in giardino su Facebook e ho iniziato a cercare un amico nell'elenco dei membri. Chissà, forse conoscevo qualcuno qui. Bene, mi sono imbattuto in una ragazza di nome Lily...

534 I più visti

Likes 0

La storia di Margo 2 - Carlo

Abbiamo iniziato a baciarci e, naturalmente, ho lasciato che mi accarezzasse il seno. Non ero sicuro di quanto sapesse della mia disponibilità a fare altre cose, ma ha messo una mano sulla mia gamba e gli ho permesso di allungare una mano sotto la mia gonna e strofinare la mia coscia sul bordo delle mie mutandine. In quel momento mi sono girato leggermente e ho messo la mano sul rigonfiamento dei suoi pantaloni. Il suo respiro accelerò mentre lo strofinavo vigorosamente lì. Lui, ovviamente, lo prese come un permesso per giocare con la mia figa, prima all'esterno delle mie mutandine e...

385 I più visti

Likes 0

Il paradiso dei bikini

Questa è la seconda storia della serie, 'Soaked through' è dove tutto ha inizio... Trascorsa la serata con molta confusione, Debbie tornò al piano di sotto dopo che si era asciugata e si era cambiata. Indossava i suoi soliti abiti larghi e sbattuti al chiuso e si comportava come se gli eventi appena accaduti dopo il suo fradicio arrivo a casa da scuola non fossero accaduti. Non sapevo se dovevo parlarne o meno, visto che avrei dovuto essere il tutore, il responsabile. Mentre la serata volgeva al termine, ci salutammo entrambi e andammo a letto. Una volta che ero sdraiato lì...

239 I più visti

Likes 0

Il Cavaliere e l'Accolito Libro 3, Capitolo 8: Pericoli Necromantici

Il Cavaliere e l'Accolito Libro terzo: Passione barbara Capitolo otto: Pericoli necromantici Per mionome3000 Copyright 2016 Nota: grazie a B0b per aver letto questa versione beta. Thrak – Rovine di Murathi, Federazione di Larg Sei sicuro di stare bene? chiese Faoril mentre mi massaggiava le spalle. Quella pietra sembrava pesante. “Bene,” sospirai, assaporando il modo in cui le sue dita mi massaggiavano le spalle, allentando la tensione. “È stato solo un colpo di striscio. Il livido non pulsa affatto. Devi stare attento, ha continuato Faoril. Le sue dita affondarono in profondità nei muscoli del mio collo, alleviando il dolore della pietra...

619 I più visti

Likes 0

Storia sexy di partner intimi-01

Questa è una storia del primo sesso con Roji, il suo primo partner intimo. Questa è la storia del mio amico Deepak Kumar. Deepak Kumar è un personaggio importante nella mia storia. Presenta una bella storia della sua vita sessuale in questa storia. La Storia come descritta dal mio carissimo amico Deepak Amici Sono Deepak, sono stato bravo negli studi fino all'età di diciotto anni. Ero uno studente brillante. Fino a quel momento non avevo amici speciali e mi occupavo solo di studio senza altre attività. Sono l'unico figlio dei miei genitori. I miei custodi erano anche servitori maschi. Sebbene mio...

590 I più visti

Likes 0

Mandy adora cucinare

Mandy e io siamo sposati da circa ventiquattro anni. È una splendida bruna di 45 anni e mezzo che è 5'6 130 libbre e ha una figura perfetta 34C - 24 - 35. Dopo la nascita del nostro unico figlio, Mandy ha messo su circa 25 libbre, ma in tutto e per tutto posti, il suo culo fantastico e una linea di busto aumentata Considerando i nostri ventiquattro anni di matrimonio, la nostra attività sessuale si è stabilizzata in una volta alla settimana o giù di lì e il più delle volte consiste nella richiesta di Mandy, faccio sesso orale prima...

457 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.