Marion (1)

433Report
Marion (1)

Marion (1)

Non leggere questa storia se sei di natura religiosa

Quando mia figlia mi ha presentato il suo futuro marito ho dovuto ammettere che ero un po' delusa. Era un contabile. Corporatura snella, alta circa 5'9 "e con quegli occhiali da contabile che i numeri indossano sempre gli uomini. D'altra parte ha fatto una buona conversazione e, cosa più importante, sembrava rendere felice la mia giovane figlia ingenua. Uno dei miei più grandi errori e di sua madre è stato mandare Marion in una forte scuola cattolica per ricevere un'istruzione. Quando sua madre è morta, ero troppo devastato per chiedermi quale ulteriore istruzione avesse preso Marion, quindi ho accettato che andasse in una rigida università cattolica. Da qui il suo essere ingenuo e sessualmente ignorante.

Marion era 5'6”. Gambe lunghe fino alla vita e tette meravigliose, 36dd ho indovinato ma solo perché era l'immagine sputata di sua madre. Ecco perché trovavo così strano che avesse scelto Ted come marito. Avrebbe potuto avere qualsiasi ragazzo volesse. Ma era la sua vita e Ted era una sua scelta e gli ho augurato buona fortuna.

Erano sposati da due anni ormai e nessun picchiettio di piedini. Non solo, ma ogni volta che li vedevo, che di solito accadeva solo per un giorno alla volta, sembrava esserci un'atmosfera davvero tesa Quando mi ritirai a 65 anni decisi di avvicinarmi un po' a loro in modo che quando apparissero i piedini Ho potuto vedere mio nipote il più possibile.

Ovviamente non volevo invadere la loro relazione stando accanto, quindi ho comprato una casa a 20 miglia di distanza, sulla costa. Proprio di fronte al mare infatti, con una spiaggia privata avvolta da una baia costiera. L'unico accesso era tramite il cancello di sicurezza anteriore o via mare. È costato una fortuna, ma fortunatamente per me è stato davvero uno scambio. Il mio attico di città per questa casa. Alcuni la chiamerebbero una magione, ma in realtà era una grande casa. E oggi c'è stata la festa di inaugurazione della casa. Beh, più simile a una cena, perché Marion e Ted erano gli unici ospiti. Ma sarebbero rimasti almeno per un paio di settimane per aiutarmi a organizzare le cose.

Ed è qui che siamo ora. Seduto a tavola a bere vino in un silenzio quasi totale. Mi sentivo sempre più arrabbiato con loro per aver rovinato quella che per me era un'occasione speciale. Alla fine la tensione è diventata troppa per me.

"Allora cosa sta succedendo a voi due?" Ho chiesto. "Dovresti essere felice dopo solo due anni di matrimonio e avere un paio di figli ormai."

"Oh grazie papà." Marion disse bruscamente: "Ma devi farti scopare per avere figli e io sono ancora una fottuta vergine". Gettò il tovagliolo sul tavolo e quasi corse di sopra.

La mia bocca cadde a terra. Non che la mia bambina giurasse, cosa che avevo sentito qualche volta a casa sua quando credevano che dormissi, ma a lei che diceva che era ancora vergine. Dopo due anni? "Che diavolo Ted?" dissi, guardandolo sembrava scioccato per lo sfogo quanto me. Ma non lo ha negato.

"È meglio che vada e mi assicuri che stia bene." Ha detto un po' arrossito.

Dopo una notte molto agitata mi sono alzato e sono andato a fare il mio caffè mattutino. Quando la caffettiera sputò fuori, Marion entrò in cucina. "Mi dispiace per ieri sera." Ha detto: "Ho bevuto troppo".

"Forse l'hai fatto." Ho detto. Mettendole davanti una tazza fumante. "Ma quello che hai detto era la verità, vero?" Si limitò a guardare la sua tazza. "E va avanti da molto tempo, questa brutta sensazione e le continue discussioni".

"Non so cosa fare papà." disse piano: "Semplicemente non è interessato a me".

"Posso farti una domanda personale?"

"Chiedi cosa ti piace se pensi che ti aiuterà."

"Cosa fai per eccitarlo?"

Dopo una breve discussione si è scoperto che ha fatto molto poco. Non sapeva cosa fare o come farlo. Aveva toccato un paio di volte il suo cazzo per cercare di renderlo duro, ma sembrava che fosse così piccolo che non le riempiva nemmeno la mano. "Hai provato a succhiargli il cazzo?" ho chiesto alla fine.

"Ugh è disgustoso." Ha detto storcendo la faccia: "Ed è un peccato".

"Oh, per favore, non darmi quella merda del peccato." ho detto con rabbia. “Come possono una donna che ha avuto un parto vergine, e un uomo di vent'anni che non ha mai avuto rapporti sessuali, dire cosa è giusto e cosa è sbagliato riguardo al sesso o al comportamento sessuale. Questa è solo una visione corrotta imposta ai cattolici da una religione corrotta, la cui preoccupazione principale è legare le persone a loro in modo che la loro chiesa possa guadagnare milioni di sterline di reddito da spendere per i loro vescovi, papi e cardinali. Non restituendo nulla alle persone che dovrebbero rappresentare. Quanti funzionari della chiesa vedi che stanno morendo di fame. Nessuno. E quanti paesi cattolici stanno morendo di fame o sono in linea con il pane. La maggior parte di loro. Quindi non darmi il peccato, ok.

“Ma questo è ciò che ci è stato insegnato”. Disse, imbarazzata.

"Farai tutto il possibile per avere figli?"

"Beh, sì, suppongo che lo farò."

"Ok, quello che ho intenzione di fare è mostrarti del porno." dissi andando nel mio studio. “Potresti non approvare, ma devi imparare cosa fare con un uomo per farti scopare. Diciamo la verità. Nessun cazzo. No bambini. Quindi sopportalo e impara".

L'ho fatta sedere alla mia scrivania e ho trovato un sito porno che mostrava uomini e donne che facevano sesso in diverse posizioni. Vestirsi in modo sexy e tutte le cose necessarie per far arrapare un ragazzo e soddisfarlo. Poi l'ho lasciata a guardarlo. Quasi mi aspettavo che scappasse subito, ma dopo 5 minuti era ancora lì. Quindi ora dovevo fare i conti con Ted che era in cucina. "Hai mai fatto sesso con Ted?" ho chiesto subito.

"Ehm scusa?" Balbettava

"Hai sentito. Ti sei mai scopato una donna?

"No signore. No." disse guardando il pavimento. Quella semplice risposta mi ha detto un milione di cose che non mi aspettavo.

"Ok, dobbiamo fare qualcosa al riguardo, quindi nei prossimi giorni trascorrerò un po' di tempo a sistemare Marion in modo che tu ti rilassi e prendi il sole."

"Ok Signore." Disse: "grazie signore". Eccolo di nuovo "signore"

Sono tornato nello studio dove Marion stava ancora guardando il porno. " Allora, cosa ne pensate?" Ho chiesto.

"Sono disgustato." Ha risposto: "Come possono essere così disgustosi l'uno con l'altro".

"Forse vogliono dei bambini". Ho risposto sarcasticamente: "Il punto è che tutte quelle donne hanno passato del tempo a far arrabbiare i loro uomini. Facendoli eccitare abbastanza da scoparli e hanno fatto tutto il necessario per raggiungere il loro obiettivo. Ed è quello che devi fare. O almeno qualcosa del genere. Quindi, per cominciare, ti procureremo dei nuovi vestiti progettati per quello scopo".

Quando siamo tornati a casa, Marion aveva smesso di protestare per i vestiti che le avevo fatto comprare. Ho anche scelto un vestito e le ho detto di andare a indossarlo. "E niente reggiseno insanguinato." Ho detto: "Hai delle belle tette e l'unica volta che indossi un reggiseno è quando indossi nient'altro che la biancheria intima".

Quando è scesa aveva una gonna corta a metà coscia, calze autoreggenti, tacchi di 3 pollici e una camicetta sottile che non faceva nulla per nascondere le sue tette, una volta che ho slacciato molti dei bottoni in alto. "Ma sembro un papà troia."

“Sì che lo fai ed è quello che devi essere a volte per farti scopare da un uomo. Alcuni uomini preferiscono una donna che sembra una troia. Li accende di più. Poi le ho detto come camminare e recitare la parte per cui era vestita. Dopo un'ora stava recitando perfettamente la parte. Sicuramente mi ha fatto andare avanti.

Per dimostrare il mio punto ho ordinato una pizza per pranzo e le ho detto di controllare il cazzo del ragazzo delle consegne mentre lei lo pagava. E magari esercitarsi a stuzzicarlo un po'. In realtà si è comportata molto bene per essere una brava ragazza cattolica, ma si è davvero imbarazzata quando ha visto il ragazzo che la guardava da capo a piedi e l'enorme rigonfiamento nei suoi pantaloni.

Dopo due giorni in cui ha provato la sua migliore troia per far andare Ted, ho perso di nuovo la calma. Probabilmente meno di un minuto dopo che sono andati a letto sono entrato nella loro camera da letto. "In un modo o nell'altro, Marion non risveglierà una vergine." Dissi guardando Ted: "Mi capisci".

"Papà aaaa" gridò Marion.

"Stai zitto." dissi guardandola male. Lo guardai indietro. "Mi capisci?" chiesi di nuovo con forza.

"Sì... Sì, signore." Balbettò timidamente di nuovo guardando il pavimento.

"Marion togliti i vestiti e stenditi sul letto."

"Papà non posso tu..."

"Non discutere con me, cazzo." Ho interrotto: "Spogliati ora. E anche tu fottuto idiota.

Lo sguardo nei loro occhi era un misto di confusione e paura. Marion si alzò e dandomi le spalle si spogliò nuda. Poi si sedette in fondo al letto cercando di coprirsi le tette e la fica. Non avevo voglia di incazzarmi.

"Ho detto di sdraiare Marion." Poi ho guardato Ted mentre stava in piedi, le spalle piegate con le mani sul petto con una mano che cercava, a malincuore, di coprirsi. “Fottimi. Dubito che quella piccola cosa diventerebbe più grande di 3 pollici anche quando è difficile. Non importa. Mettiti sul pavimento tra le sue gambe. Ho tirato le gambe di Marion in modo che fossero a terra. Mentre Ted si inginocchiava sul pavimento, la sua figa appena tagliata era lì per lui da leccare.

L'ho guidato nell'arte di leccare la figa e come farsi una bella scopata con le dita. Marion ha ovviamente reagito. La sua figa si è bagnata e ha iniziato a girare i fianchi ma Ted era morbido come lo era all'inizio. Per tutto il tempo ha continuato a lamentarsi perché non facessi questo e non facevo quello. Le ho solo detto di stare zitta e fare come le era stato detto. Quando è diventato ovvio che non sarebbe diventato duro in quel modo, ho detto a Marion di sedersi sul bordo del letto. Ha fatto come le era stato detto.

“Ora prendi il suo cazzo e succhialo. Con una fottuta cosa del genere sarà abbastanza facile metterti tutto in bocca con spazio libero.

"Papà non posso."

“Chiudi quella cazzo di bocca e fai come hai detto. Prima che mi arrabbi davvero".

Con cautela prese quella pietosa cosetta e se la mise in bocca. È appena passato oltre le sue labbra era così piccolo. Ancora una volta l'ho guidata nell'arte di succhiare il cazzo. Ma era ancora morbido come il burro. “Beh, non funziona. Marion mettiti in ginocchio.

Ho detto a Ted di leccarle la figa e il sedere e di usare anche le sue dita. Due nella fica e poi uno nel culo. Ha fatto come gli avevo detto e Marion ha risposto visibilmente alla stimolazione. Mentre infilava il dito nel suo buco del culo, lei gemette ad alta voce "Oh dio". Almeno lei stava ottenendo qualcosa da tutto questo.

La vista di mia figlia in ginocchio, le sue tette perfette che scendono sotto di lei e quella figa bagnata e quel culetto arrotondato avrebbero fatto impazzire un santo. Ma non Ted. Alla fine per spingere il punto al massimo mi sono spogliato nudo. La faccia di Ted quando ha visto la mia erezione è stata uno shock completo. Avevo un cazzo di 9 pollici quando ero eccitato ea lui doveva sembrare un gigante.

"Ci sono due cazzi in questa stanza Ted." Dissi stando proprio di fronte a lui: “Ne metterete uno nella fica di mia figlia. Quindi scegli”. L'ho guardato dritto in faccia. Sapeva che era ora o mai più.

"Papà." Marion gemette: "Non puoi. Sono tua figlia".

"Chiudi quella cazzo di bocca." Dissi bruscamente: "Fai la tua scelta Ted e fallo ora".

Era ancora morbido come quando abbiamo iniziato. Lentamente la sua mano si protese verso la mia erezione pulsante. Prima che lo raggiungesse, gli ho messo una mano dietro il collo e l'ho tirato a me. gli sussurrai all'orecchio. Ha preso il mio cazzo e l'ha spostato all'ingresso della fica di mia figlia. Mentre le scivolava tra le labbra della figa, fece uno scatto per allontanarsi.

“Papà non puoi farlo. Semplicemente non puoi.

Le ho dato uno schiaffo forte sulle natiche. Ho sentito la sua fica stringermi più forte. “Chiudi quella cazzo di bocca e resta fermo. Vai a sederti su quella sedia dove lei può vederti.

Fece come gli era stato ordinato e, come gli avevo sussurrato all'orecchio, lasciò cadere le braccia lungo il lato in modo da poter vedere il suo piccolo verme flaccido.

Guardò me e poi sua moglie, una lacrima che gli sgorgava dagli occhi. "Vaffanculo a mia moglie, signore." Disse: "Metti il ​​tuo enorme cazzo nella sua fica. Falla diventare la tua fottuta troia, signore. Fai tutto quello che vuoi con lei, signore, per favore.

“Ted. Nooo." Marion sussultò. Guardandolo con totale disgusto.

Urlò mentre io speronavo il suo imene e scendevo fino alla cervice. Ted sedeva immobile e senza emozioni. Ho dato a Marion un secondo per riprendersi e poi ho pestato quella dolce fica vergine. La lussuria aveva preso il sopravvento ora. La stavo scopando in un modo e in un modo che non avevo mai posseduto prima. Lei sarebbe diventata la mia piccola troia del cazzo e lui la mia piccola cameriera schifosa. Ero il maestro in questa famiglia.

Che le piacesse o no, Marion iniziò a rispondere al mio cazzo dilagante. Passando da papà non puoi farlo a:

“Oh dio papà scopami papà. Fanculo la tua piccola figlia troia papà. Dammi il tuo papà venuto, dammi i tuoi bambini. Sì papà più duro papà. Ora, ora ora ohh fuuuckkk yyeeeesssss. Mentre urlava nel suo primo fottuto orgasmo.

In cambio ho sentito il mio stesso orgasmo crescere velocemente. “Oh sì piccola ragazza, papà ti scoperà per sempre, fottuta troia. Userò ogni buco che hai e lo riempirò del mio vieni piccola troia. Oh cazzo sei così fottuto tigggghhhhttttt che sto commmmiiinnggg "Non credo di essere mai venuto così tanto prima. Sembrava non finire mai. Ma anche dopo che si è fermato, l'ho ancora speronata sempre più forte fino a quando non potevo più andare avanti. Mi sono tirato fuori dal suo corpo tremante e l'ho spinta sulla schiena.

"Vieni qui sfigato." Ho detto. Si avvicinò a me, "Vuoi che riesca a sbattere il culo, piccola ragazza?"

Si tirò su sui gomiti. "Beh, il piccolo verme non va bene per nient'altro, quindi sì, fai del male a quello stronzo."

"Usa le dita e immergiti il ​​culo, metti quelle dita bagnate nel culo o ti faccio a pezzi". dissi senza alcun sentimento.

"Si signore." Ha risposto e prendendo il mio succo dalla fica di sua moglie ha proceduto a lubrificargli il culo stretto.

"Questo funzionerà." dissi mentre infilava il secondo dito dentro. "Ora leccala per bene la fica e assicurati di fare un buon lavoro, entra subito e lecca tutto il succo di quell'uomo".

"Si signore." Disse chinandosi davanti a me. Se fossi stato cattivo a speronare Marion, non sarebbe stato niente in confronto a quello che ho fatto all'imbecille. Sono andato a sbattere dritto in quel buco di merda il più lontano e più forte che potevo, e non mi sono fermato, ho solo violentato l'inutile stronzo. Con mio stupore e fastidio, eiaculato.

"Sporco porco del cazzo." Dissi tirando fuori il mio cazzo dal suo culo., “Come osi venire senza il mio permesso e come osi macchiare il mio tappeto. Leccalo. Adesso."

"Si signore. Scusi signore." Disse mentre si metteva in ginocchio e si leccava la goccia di succo.

"Ora pulisci il mio cazzo." dissi mentre finiva sul tappeto. Marion osservava con paura e come io apparivo eccitazione. Una volta che Wimp ebbe ripulito la merda dal mio cazzo, dissi a Marion di sedersi e pulire il resto. Lo ha fatto senza fare domande e con la guida mi ha preso in bocca e mi ha fatto venire di nuovo. Mentre andava a tirare indietro la testa, l'ho tenuta ferma e ho speronato il mio cazzo in profondità nella sua gola. Cazzo fino a quando non ho finito, poi mi sono tirato fuori e lei è caduta a terra senza fiato.

"Voi due abituatevi ai vostri nuovi rotoli." dissi mentre prendevo i miei vestiti. “Domani risolveremo qualsiasi domanda tu possa avere. Per ora Marion tutto ciò che devi sapere è che il tuo lavoro principale è tenermi sessualmente felice, in ogni modo possibile e in ogni momento. Wimp vivrai nel seminterrato. Il tuo tiro principale è fare come hai detto. Per cominciare, mi alzo ogni giorno alle 7 del mattino e richiedo che il caffè venga portato in camera alle 6.30. Inteso."

Si inchinò: “Sì signore. Grazie Signore."

Ho guardato Marion, sogghignandola come se fosse una puttana di strada e non mia figlia. Per me è quello che era adesso. Nient'altro che una puttana. E la futura madre di mio figlio e mio nipote. Sono andato in camera mia e ho fatto la doccia. Considerando che non era mia intenzione scopare Marion, ero contento che fosse andata così. In effetti ero al settimo cielo e la mia mente era impazzita per tutto il futuro che la troia avrebbe avuto. Una volta che nostro figlio è nato.

Questa storia mi è saltata in mente ed è stata pubblicata su "carta" in un'ora e c'è sicuramente un capitolo 2 da seguire presto.

Storie simili

JJ: Riunione con papà

Stava guardando un film nel seminterrato, la luce blu tremolante gli faceva sembrare un po' alieno il viso. La mamma l'aveva mandata fuori dalla stanza di famiglia, stava passando una specie di serata del vino con le sue amiche. A papà di solito piaceva essere lasciato solo durante le serate del vino della mamma... qualcosa sui livelli di estrogeni troppo alti. Sapeva che quel giorno era un po' scontroso, ma era passato così tanto tempo da quando le aveva prestato attenzione. I suoi amici erano al campo estivo ed era annoiata e sola. Si avvicinò al divano e si appoggiò allo...

0 I più visti

Likes 0

Ranchland - (Il vero) Capitolo 3

Mi scuso per aver postato male il primo capitolo 3. Dovrò smettere di farlo nelle prime ore del mattino. Per rimediare a quella cazzata, sto lavorando a un quarto capitolo, che posterò appena possibile. ___________________________________________________________________________________ Ranchland - (Il vero) Capitolo 3 Era tardo pomeriggio quando Ben e Amy tornarono alla casa di Ranchland. Amy aveva applicato più della crema anti-prurito che aveva dato un po' di sollievo a Ben, e combinata con molti bagni freddi per ridurre il calore nella sua pelle ustionata, la sua scottatura solare si era trasformata nella pelle secca e desquamata della guarigione. Amy ridacchiò mentre guardava...

411 I più visti

Likes 0

La mia prima esperienza gay_(2)

Introduzione Era venerdì sera ed ero seduto a casa a guardare il porno come al solito. Quando ho deciso di guardare Craigslist, cosa che di solito facevo perché mi eccitavo così tanto da tutti i cazzi là fuori che avevano bisogno di succhiare. Stasera finirebbe per essere un po' diverso dalla maggior parte delle sere però. Ho finito per bere da pochi a molti e pubblicare la mia aggiunta che non avevo mai fatto prima. Ho pubblicato il mio annuncio dicendo che ero 26 bianco in buona forma e cercavo un bel cazzo grosso da succhiare. Ora a questo punto della...

309 I più visti

Likes 0

Onore del dovere

Ho sentito la brezza fredda sfiorarmi il viso e le ginocchia bruciarmi i polpacci mentre prendevo velocità correndo lungo il marciapiede. Solo a circa un miglio e mezzo da casa mia stavo appena iniziando la mia corsa notturna, felice che l'estate fosse tornata. Odiavo gli inverni perché passavo più tempo in palestra o mi allenavo durante le ore più calde della giornata. L'unica cosa brutta era che mi sentivo un po' dispiaciuta per averlo pensato, niente di brutto e divertente sarebbe mai successo mentre correndo a tarda notte. Ho vissuto nello Utah per l'amor di Dio! Ero in congedo medico anticipato...

487 I più visti

Likes 0

La storia di Robert Capitolo 12

Dopo il ballo (((Suoneria))) (((Suoneria))) Un forte squillo invadente mi investì, presi il telefono, aggrovigliato in bambine nude. Ciao? Buongiorno Robert Marcus disse allegramente, Sveglia le ragazze di Erik e mandale dal loro nonno che hanno una giornata di preparazione da fare, e unisciti a me sul balcone per un caffè. Abbiamo un po' di logistica da coprire”. Ho gentilmente dato di gomito e baciato gli angioletti svegliandoli tirandoli su dal letto. Hanno raccolto i loro abiti come ho trovato una veste. Alicia, Tawny, Sam e Shelly si sono rotolati nel mio punto caldo ormai assente e hanno continuato a sonnecchiare...

411 I più visti

Likes 0

Serata di poker con sorella parte 4

Per i temi, voglio mettere e altro. Ma, lo prometto, nessun maschio su maschio. Voi stronzi siete fortunati. non riuscivo a dormire. Devo andare al lavoro tra 3 ore, quindi spero che tu ne sia grato! LOL Se non hai letto la parte 1 e 3 (2 è facoltativa e non consigliata per i finti di cuore), probabilmente ti perderai. Questa è una storia di Brother Sister Taboo con un'età superiore a 18 anni. Se ti fa piacere fammi sapere, e cercherò di scrivere di più. Qualsiasi commento o suggerimento per ulteriori scritti è il benvenuto. Molto di ciò che è...

473 I più visti

Likes 0

DEMONE

E stai fuori! Sono stato buttato fuori dall'unico posto che chiamo casa. Questa volta, probabilmente non tornerò strisciando da Rebecca. So benissimo che ho fatto una cazzata a sceglierla, e non c'è ritorno da questo. Posso almeno prendere i miei vestiti? Ho chiamato dal marciapiede, ma l'unica risposta che ho ricevuto è stata una porta sbattuta. Probabilmente li avrebbe venduti comunque. Dannazione. Ho spintonato con le tasche della giacca, cercando di trovare le chiavi della mia macchina sportiva. Trovando le chiavi nella tasca sinistra dei pantaloni, ho avviato la macchina e ho cominciato a partire. Non volevo sapere, né mi interessava...

451 I più visti

Likes 0

Fantasia di schieramento

Voglio raccontarvi tutto del mio schieramento in Turchia. Ero solo e non avevo voglia di fare come tutti gli altri ragazzi. Sai parlare con le ragazze dello stato sperando di poter organizzare qualcosa per quando tornerò. Ero in una stanza con 8 ragazzi in 4 letti a castello e volevo trovare qualcuno che fosse di stanza qui con la propria stanza. Forse anche una casa. Così sono andato al gruppo di vendita in giardino su Facebook e ho iniziato a cercare un amico nell'elenco dei membri. Chissà, forse conoscevo qualcuno qui. Bene, mi sono imbattuto in una ragazza di nome Lily...

457 I più visti

Likes 0

SEI UNA DONNA MOLTO EMOZIONANTE LIZ

Indossava una mia camicia nera, tacchi alti e il suo profumo preferito. La maglietta era appoggiata sulle sue spalle e completamente aperta mostrando il suo corpo lussureggiante e i capezzoli eretti. Aveva le sue magnifiche gambe spalancate mentre si dava piacere con un vibratore su mia richiesta. Lo sguardo sul suo viso mostrava che si stava ovviamente divertendo mentre guardavo. Il giorno prima mi aveva telefonato chiedendomi se avevo dei lavori che poteva fare per aiutarmi a pagare alcune bollette. In passato aveva fatto richieste simili e io l'avevo pagata per stirare e pulire. Questa volta le ho detto che sarei...

466 I più visti

Likes 0

Oh come l'amore ha artigli affilati, parte 3

Lo fissai con la confusione che mi si diffondeva sul viso prima di dire: “Sei un cosa? Darren mi fece un sorriso da gatto del Cheshire mentre rispondeva: Sono un Lemuriano. Arricciai le sopracciglia mentre lo guardavo accigliato. Con quel sorriso stampato in faccia, potevo dire che amava ogni minuto della mia confusione. Alla fine, non ce la facevo più e ho dovuto chiedere: Che diavolo è quello? Quel suo sorriso è diventato più grande in un sorriso Ho uno sporco segreto che voglio che tu indovini mentre lui rispondeva: Oh, sarà così divertente spiegare cosa sono. Vorrei iniziare parlando della...

194 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.