La sorella mi lascia II

448Report
La sorella mi lascia II

Inutile dire che ero molto preoccupato per il resto del giorno e della notte. Già solo il pensiero del dolce culetto di mia sorella mi eccitava, ma averlo leccato davvero era il paradiso. Tuttavia, per me e la sorella è stato tutto normale per i due giorni successivi. La mamma stava tornando a casa dal lavoro in orario e presto il papà l'ha seguita. Eravamo anche a scuola, quindi era difficile trovare del tempo da soli. Ogni notte, però, fantasticavo su mia sorella e sul nostro piccolo gioco che di solito si concludeva con una rapida sessione di jack off che mi lasciava più frustrato di ogni altra cosa.

Per fortuna venerdì si è presentata un'opportunità. Durante la colazione la mamma ci ha detto che stava facendo la spesa dopo il lavoro. Quando tornavamo a casa dovevo guardare mia sorella e il mio fratellino finché lei o mio padre non tornavano a casa la sera. Sapevo per esperienza che significava circa 2 ore di divertimento quel pomeriggio. Gli occhi di sua sorella e i miei si incontrarono dall'altra parte del tavolo al telegiornale e lei mi sorrise un po' e io ricambiai. I miei pensieri ora correvano perché sembrava che avesse in mente la mia stessa cosa!

L'intera giornata a scuola sono stata distratta, le visioni dell'avventura delle ultime settimane mi hanno attraversato la testa e le idee per stasera stavano crescendo. Alla fine suonò l'ultima campanella della giornata e attraversai rapidamente i corridoi fino all'autobus, impaziente di tornare a casa. Il viaggio sembrava durare un'eternità, ma alla fine sono stato lasciato all'angolo e ho camminato per i restanti 3 isolati verso casa.

La sorella era arrivata 30 minuti prima, essendo 4 voti in meno rispetto a me, aveva iniziato prima e aveva finito la scuola prima. Le regole pomeridiane per noi erano che se la mamma non fosse tornata a casa saremmo rimasti a fare i compiti e le faccende seguite dai nostri programmi TV pomeridiani. Mi aspettavo così tanto di tornare a casa! Mi chiedevo se dovevo chiedere alla sorella se voleva un massaggio oggi o anche se aveva cambiato idea da stamattina. Per fortuna sono rimasta sorpresa, quando sono entrata in casa si era già cambiata con i suoi pantaloncini che amavo così tanto e stava facendo i compiti al tavolo della cucina. Accanto a lei c'era anche mio fratello minore Jake che faceva i compiti. Jake era coinvolto nel gioco che io e Sis abbiamo giocato, ma non sapevo fino a che punto fosse andato l'ultima volta. In passato aveva anche fatto parte di alcuni dei nostri giochi più avventurosi.

"Il suo e!" Ho detto: "Vuoi un massaggio?". La sorella ha interrotto quello che stava facendo e mi ha guardato. "Sì, per favore Danny, mi piacerebbe." L'eccitazione riempiva la sua voce. Si alzò da tavola e si sdraiò sul pavimento. "Vado a prendere l'olio." dissi e tornai nell'armadio del corridoio e presi l'olio per bambini dal ripiano inferiore. Quando sono tornato fuori dal corridoio, la sorella ha avuto una bella sorpresa per me. Aveva rinunciato alla solita "riserva" di tenere la maglietta abbassata e le gambe unite mentre giaceva sul pavimento come al solito. Invece si era già tolta la maglietta esponendo il suo piccolo reggiseno da allenamento. I suoi pantaloncini erano ancora addosso ma aveva allargato le gambe. Jake era ancora al tavolo della cucina, ma chiaramente stava guardando anche cosa stava facendo la sorella, non credo che avesse nemmeno pensato che sarebbe stata così diretta con noi due nella stanza.

"Fai prima le mie gambe Danny" ha detto "Proprio come l'ultima volta..." Ho colto il leggero miagolio nelle sue ultime parole che mi ha davvero eccitato. Mi sono posizionato dietro di lei sulle ginocchia e ho versato con cura una piccola quantità di olio sul palmo sinistro. Posizionando la bottiglia dell'olio accanto a me, mi strofinai un po' le mani e iniziai a strofinare le sue caviglie verso il suo soffice e dolce inguine. Mentre scrutavo le sue gambe fino al sedere, fui colto alla sprovvista da un'altra sua sorpresa. Non aveva le mutandine! La vista era tremenda ed emozionante! La sua fessura glabra era visibile e si vedeva un accenno del suo dolce piccolo buco del culo. Ho colto il suggerimento e le ho strofinato tutta la gamba e ho spinto le mani sotto i suoi pantaloncini. Le sfiorai la fessura con la mano e le portai di nuovo entrambe le mani lungo le gambe.

"Mmm, così" disse la sorella "proprio così". Onestamente il mio cazzo era duro come una roccia a questo punto e tendeva forte contro i miei blue jeans. Non potevo credere che stavo facendo questo. "Jake" disse, "vieni all'altra gamba per me, per favore." ero in paradiso! Jake, Sis e io avevamo già fatto casino in questo modo. Massaggiavo una gamba e lui l'altra, poi uno di noi le faceva la schiena mentre l'altro rimaneva con le sue gambe. Immagino che le sia piaciuto molto, non si è mai lamentata ma era un evento raro. Jake si è unito a noi sul pavimento e io mi sono messo a cavalcioni sulla sua gamba sinistra mentre lui si è messo a cavalcioni sulla destra e dopo aver versato un po' di olio su di lei, entrambi le stavamo strofinando su e giù le gambe spingendo fino all'inguine e alla schiena. La sorella si rilassò un po' di più senza dare segno di interrompere le nostre esplorazioni. Jake ed io ci siamo solo guardati e abbiamo sorriso. Fu allora che decisi di spostarmi sulla sua schiena e lasciare che Jake continuasse con le gambe.

Mi sono alzato e mi sono posizionato in ginocchio appena sopra la sua testa. Le ho versato un po' di olio sulla parte bassa della schiena e mi sono chinato su di lei spingendo da appena sotto il reggiseno fino alla sua vita e poi di nuovo su. La sorella ha tubato "MMMM" ma niente di più. Così ho iniziato la "spinta" e ad ogni colpo verso il basso ho spinto i suoi pantaloncini sul suo dolce sedere. Anche in questo caso non ci sono state proteste da parte di Sis, quindi ho continuato a spogliarsi lentamente del suo dolce sedere bianco. Jake stava ancora strofinando su e giù per le sue gambe facendo l'una poi l'altra. Dopo circa 10 corse verso il basso delle mie mani, i suoi pantaloncini erano arricciati appena sotto il suo sedere rotondo, esponendo la dolce separazione delle sue natiche. "Danny, fai quella cosa come l'ultima volta" disse.

Inutile dire che a questo punto ero al di là delle parole. Ho borbottato qualcosa come "ok Sis" (tutto quello che vedevo era un culo dolce a questo punto) e sono tornato al suo fianco e ho detto a Jake di prendere il mio posto facendole tornare. Jake era nello stesso stato di shock in cui ero, ma è stato felice di obbedire e ha spostato il mio vecchio posto e mi sono posizionato tra le sue gambe aperte. Jake iniziò a strofinare e mentre lo faceva la sorella le spinse il sedere nudo in aria. A testa in giù e in fondo nell'aria ho banchettato con la dolce vista della sua figa nuda e del suo dolce sedere. Ho allungato una mano e ho tirato i suoi pantaloncini alle ginocchia e ho versato una piccola quantità di olio sulle sue natiche nude. Ho quindi iniziato a massaggiare l'olio nel suo sedere, prima sui lati lungo i fianchi, poi spostandomi sui globi del suo piccolo sedere. Ho iniziato a giocare un po' poi allargando un po' il suo culo e spostando il mio massaggio più verso il suo buco del culo ad ogni rotazione delle mie mani. "No, anche con la tua bocca!" Sorella ha pianto. Mi sono avvicinato con la faccia ora e mi sono preso il mio tempo. Partendo dal bordo del culo della sua figa, ho fatto scorrere la lingua sul suo dolce bocciolo di rosa, poi su per il resto della sua fessura fino alla parte bassa della schiena. "Mmmmm" la sorella gemette "Ancora!"

Jake aveva smesso di massaggiare a questo punto. Penso che fosse sbalordito come me. Sono tornato giù iniziando dal bordo della sua figa e facendo scorrere la lingua verso l'alto, questa volta anche se mi sono fermato e ho infilato la lingua nel suo piccolo buco del culo. giuro che mi ero perso! L'aroma, il gusto, l'intensità stessa della situazione mi avevano caricato dappertutto. Ho mosso di nuovo la testa per un altro passaggio, ma questa volta sono andato più in basso e con molta cautela ho iniziato a pensare a quello che pensavo fosse il centro della sua figa e ho fatto scorrere la lingua su di esso, appena all'esterno delle pieghe e poi di nuovo verso l'alto fermandomi e sondando un po' il suo piccolo buco del culo e poi verso l'alto tra i globi del suo culo. La sorella si è appena lamentata! Jake a questo punto si era appena seduto sulle sue anche, prendendo tutto dentro. Quando ho preso la parte superiore delle sue natiche, ho potuto vederlo semplicemente fissarlo. Gli ho fatto cenno di fare un giro e mi sono spostato. Si limitò ad annuire piano, scioccato, immagino di essere in grado di fare questa cosa di cui avevamo letto solo sulle riviste. Ma è stato all'altezza dell'occasione e si è chinato a leccare la sorella come avevo fatto io. Ero accanto a Sis a questo punto e la mia erezione mi stava uccidendo! Mentre guardavo Jake leccare la sorella, mi sono slacciato i pantaloni, sono uscito di corsa e mi sono seduto per terra in mutande. Ero sul fondoschiena appoggiato all'indietro sulle mani con le gambe piegate e divaricate, la mia forza a spingere verso l'esterno le mutande. Avevo una macchia bagnata in cui la testa del mio cazzo stava sbavando con il pre-sborra per l'eccitazione. La sorella aveva aperto gli occhi quando io e Jake ci siamo scambiati posizione, ma non ci siamo lamentati dello scambio. Mi aveva visto perdere i pantaloni e ora con il suo braccio sinistro allungato e allungando una mano tra le mie gambe accarezzava il rigonfiamento delle mie mutande. "Wow" disse "Cos'è quello?" e lei sorrise. Sapeva cos'era! Piccola presa in giro sul fatto che avesse giocato con noi parecchie volte prima, nuda.

Ho aperto la fessura nella biancheria intima e ho fatto uscire la mia erezione. La sorella ha afferrato l'asta e l'ha accarezzata con una mano come meglio poteva considerando la sua posizione. Mi appoggiai allo schienale delle mani e lasciai che lei lo accarezzasse. È stato così bello! Guardai Jake, osservando la sorella con il culo per aria, i pantaloncini intorno alle ginocchia e Jake che faceva capolino tra le sue dolci cosce. Questo ha appena accresciuto la mia eccitazione, specialmente con la sorella che mi masturba brutalmente. Non sono durato un secondo dopo aver visto questo e il mio cazzo pulsava e sussultava! Il mio primo getto di sperma è esploso ed è atterrato sul braccio della sorella e ha morso sul tappeto. Il resto è appena uscito dalla sua mano coprendola un po 'in lunghe ciocche appiccicose. Ho potuto dire dallo sguardo nei suoi occhi che la sorella non si aspettava che venissi, era successo solo poche volte nei nostri giochi prima. Ma non si muoveva o saltava su come pazza come faceva a volte quando si innervosiva. Immagino che fosse eccitata quanto lo eravamo io e Jake. Ha semplicemente smesso di sussultare e me e ha allontanato la mano. "Ho bisogno di un asciugamano..." Non le ho lasciato finire la frase e sono saltato su per prendere un asciugamano dalla cucina. Non avrei lasciato che si turbasse con me ora!

Jake ha alzato lo sguardo da tra le sue natiche quando mi sono alzato e mi ha guardato e ho detto "Posso anch'io sorella?" La sorella ha fatto una specie di faccia buffa, ma immagino che a questo punto abbia pensato di doverlo fare. Così, mentre io andavo in cucina, Jake si è alzato, si è abbassato la cerniera dei pantaloni e ha tirato fuori il suo cazzo, rigido come un'asse per le cure di Sorella. Sono tornato con uno strofinaccio da cucina e ho pulito il braccio e le mani della sorella e ho cercato di tamponare lo sperma che aveva colpito il tappeto. Jake si è quindi posizionato come avevo fatto io. Poi la sorella ha preso il suo cazzo e ha iniziato lo stesso movimento su e giù che aveva usato su di me. Rimasi semplicemente lì, in mutande bagnate macchiate di sperma, a guardare mentre la sorella accarezzava mio fratello. Potevo già sentire il mio cazzo agitarsi di nuovo! Si stava lentamente indurendo. La sorella era ancora nella sua posizione da pecorina modificata e potevo vedere la sua bella figa e il culo ancora scivolosi per l'olio e la nostra saliva. Oh che spettacolo, solo nei miei sogni avevo temuto! La testa di Jake si girò all'indietro e lui spinse i fianchi nelle mani di Sorella mentre lei lo scuoteva. Era fuori di testa! Presto ha spinto un'ultima volta con i fianchi e lo sperma è saltato dal suo cazzo. Questa sorella l'ha preso in faccia, un grande globo è atterrato sulla sua guancia mentre il resto dello sperma di Jakes pulsava sulla sua mano. "Cazzo!" esclamò. Mi sono subito chinato con l'asciugamano per pulirlo. Non volevo rovinare i nostri ritrovati progressi con la sorella. Era schizzinosa ea volte si fermava e se ne andava se si sentiva divertente al riguardo.

"Grazie, Danny" sorrise. Mentalmente tirai un sospiro di sollievo, sembrava che la sorella si stesse divertendo e lo stessimo facendo “bene” con lei. Jake si è tirato indietro ora e io mi sono inginocchiato e ho pulito la mano di Sis. "Oh, è stato divertente!" disse la sorella mentre rilassava il suo corpo e si girava sulla schiena e si tirava su i pantaloncini blu. "Che ore sono?" chiese improvvisamente ottenendo un tono preoccupato nella sua voce. Andai fuori di testa! Avevo perso la cognizione del tempo. Guardando intorno all'orologio della cucina abbiamo tirato tutti un sospiro di sollievo. Erano le 4:30, la mamma sarebbe tornata a casa verso le 5. È stato fantastico! Potremmo tornare tutti alle nostre faccende domestiche e ai compiti fingendo che non fosse successo niente.

Storie simili

Il patto del diavolo Capitolo 26: L'ordine di Maria Maddalena (fisso)

Il patto del diavolo per mio pseudonimo3000 Diritto d'autore 2013 Capitolo ventisei: L'ordine di Maria Maddalena Visita il mio blog su www.mypenname3000.com. «Entrate», dissi alle mie consorelle, invitandole nella mia stanza d'albergo. Beh, in realtà non era la mia camera d'albergo. Ieri sera, quando sono volato in SeaTac da Miami, la Provvidenza mi ha portato da un perito assicurativo di nome Curtis al ritiro bagagli dell'aeroporto. Abbiamo flirtato mentre aspettavamo i nostri bagagli e lui mi ha invitato nella sua camera d'albergo. Quando la Provvidenza ti dà un posto dove stare, con un ragazzo carino come stivale, non dici di no...

6 I più visti

Likes 0

Papà non può più dire di no alla sua ragazza

Mia madre aveva un ragazzo quando ero molto, molto giovane. Gli piaceva giocare con le ragazze e giocava con me alle spalle di mia madre. Questo ha creato impulsi sessuali in me che sarebbero emersi costantemente crescendo. Ciò ha causato molte angosce e problemi mentali a causa del fatto che non sapevo come liberarmi da quegli impulsi, ma sapevo che doveva esserci un modo per soddisfare questi impulsi e liberarmi. Andando avanti anni dopo, mia madre sposò Bruce, il mio nuovo patrigno. Abbiamo avuto una vita familiare molto piacevole fino a quando quegli impulsi non sono ricominciati in pieno vigore. Il...

353 I più visti

Likes 0

Urla appiccicose

Era di circa 5'6 per lo più gambe, con una bella pelle abbronzata, capelli castani lunghi fino alle spalle. Aveva un bel seno da qualche parte intorno ai 36 o 38 gradi C. indossava una gonna corta nera fottimi e una canotta rosa. Alcune scarpe nere sexy con cinturino da 3 pollici. Siamo andati a cena fuori e poi siamo andati a vedere un film di ragazze sdolcinate. Era ora di riportarla a casa sua. Mi sentivo un po' deluso a questo punto, non stavo ricevendo alcuna indicazione che ci sarebbe mai stato un secondo appuntamento. Siamo tornati a casa sua...

357 I più visti

Likes 0

Aggiornamento incompiuto della terza parte del campo

Giona:- Celeste io..i..io sono.. Celeste:- Jonah non è colpa tua, non lo è mai stata, tutte le cose che hai fatto non sei mai stato tu, ti ha contorto, ti ha trasformato in qualcosa che non sei Giona:- Ma.. Celeste:- No ma è mister, alla fine arrivi a fare l'eroe, devi finire questo, finire di lancia per sempre, proteggi il campo e proteggi te stesso Giona:- Ma tu..io..io.. Celeste:- Conosco Jonah ed è troppo tardi per fare qualsiasi cosa, voglio che tu faccia una cosa per me, Jonah, voglio che tu sia l'eroe, finisci quello che ho iniziato e uccidi Lance...

288 I più visti

Likes 0

Proprietà dei fuorilegge del diavolo (parte 3)

Capitolo 4: Inizia la rottura di Hannah Proprio come pensava Hannah, i motociclisti tornarono subito al bar. Erano via solo da circa un'ora, ma quando sono entrati nel parcheggio Hannah ha notato che c'erano almeno altre 10 moto sedute lì. Il suo cuore batteva per il terrore mentre veniva trascinata di nuovo nella grande taverna, con gli altri Fuorilegge proprio dietro di lei. C'erano diversi motociclisti che bazzicavano nel salone e bevevano birra, ma non appena videro Hannah si alzarono e la seguirono nel retro. Prendi il tuo culo nudo, troia, ordinò Tank, spingendo il piccolo asiatico verso il materasso mentre...

797 I più visti

Likes 0

DEMONE Parte 4

Il ripetuto bussare mi ha svegliato. Era di nuovo Jayce? Non avevo bisogno delle sue stronzate così presto la mattina. Gettai le coperte e scesi dal letto, presi gli occhiali e mi avvicinai alla porta. Oh sei tu. Sono stato sollevato che non fosse Jayce a chiedere più soldi. Era Max, il tesoro che ho rapito due sere fa. Ehi, Korra. Sarebbe meglio se me ne andassi? Ha chiesto gentilmente. No, entra. Ti preparo da mangiare o qualcosa del genere. Gli feci segno di entrare. Sei stato occupato, dissi, ignorando la piccola fitta di rimpianto nel mio cuore. Entrai in cucina...

727 I più visti

Likes 0

3 sorella malvagia

Improvvisamente mi sono venute in mente tre lettere speciali. WTF ero avventatamente sotto la doccia con me e la mia mente correva a ciò che Izzy aveva detto prima di cenare. -se ottieni anche solo un pompino avventato, dirò a tutti in quella stanza cosa hai fatto con quelle donne- merda mormorai Max, so che sei matto e mi dispiace. So che quello che ho fatto è sbagliato ma mi dispiace. Mi sono fatto impazzire pensando se tu e spero che tu mi perdonerai. All'improvviso ricordi di quella notte in cui l'ho trovata spaventata da cagare guardando un film e di...

524 I più visti

Likes 0

Decisioni decisioni

Ci sono molte volte nella tua vita in cui ti troverai di fronte a decisioni che mostrano conseguenze significative. Alcuni sono più importanti di altri, ovviamente, ma ognuno di essi avrà un grande impatto sulla direzione della tua vita. Mentre mi tiravo fuori e le arrivavo sulla pancia, mi chiedevo se avessi preso la decisione giusta. Avvolse le sue gambe intorno a me, mi afferrò la nuca, mi tirò verso il basso e mi baciò appassionatamente... Ovviamente non aveva remore per la situazione. Ma forse sono andato troppo lontano. Forse dovrei tornare un po' indietro e spiegarti le circostanze della situazione...

800 I più visti

Likes 0

Invadere Parigi - Parte 1

La testa le pulsava. Sembrava che stesse aumentando e diminuendo fisicamente di dimensioni. Non si mosse mentre si svegliava, perché non voleva peggiorare il palpito. Lei, semplicemente, non riusciva a pensare in modo chiaro. Le è servito tutto il suo sforzo per ricordare che era stata fuori tutta la notte scorsa, non importava i dettagli, ma anche con quello, era certa di non aver fatto nulla per meritarsi una sbornia di questa portata. Man mano che diventava più consapevole di se stessa, si rese conto che era seduta. Alzò la testa e fu allora che si rese conto che non era...

713 I più visti

Likes 0

Tutto sbagliato con

Ogni cosa che non va in Era stupro se ti piaceva? di Cuore legato Narrativa, Bondage e restrizione, Crudeltà, Dominazione/sottomissione, Droga, Maschio/Adolescente, Sesso orale, Stupro, Riluttanza, Romanticismo, Sculacciata, Adolescente, Verginità, Scritto da donne, Giovane Introduzione: Lise, una ragazza del secondo anno, ha avuto una relazione con Alex, che si era già diplomato al liceo. Liza ha rotto con Alex. Ma chissà cosa può succedere a una festa? 1: Festeggiare? Capitolo I - Liza Lise! Lisa! Elisabeth!! Alex mi ha chiamato mentre passavo. Ho continuato a camminare a passo svelto, mettendo distanza tra me e il mio ex ragazzo. 2: Wtf, non...

657 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.