La maledizione di Cupido parte 1

1.1KReport
La maledizione di Cupido parte 1

Di nuovo sto facendo lo stesso sogno; è sempre la stessa stanza fredda e squallida. All'inizio sembra sempre buio pesto ma grazie a qualche luce di candela nella stanza riesco a vedere nella stanza accanto dove c'è sempre un divano rosso, dove una strana donna aspetta la mia compagnia. Non riesco mai a sentire la sua voce, ma per qualche motivo so che mi sta chiamando. Mentre mi alzo dal letto per venire da lei, sento lo stesso dolore acuto nei miei occhi, eppure non smetto mai di muovermi, non importa quanto intenso diventi il ​​dolore, come se il mio corpo fosse posseduto. La brillante luce delle candele accese che mi porta più vicino a lei ad ogni passo diventa più affascinante, come una falena sono attratta dalle fiamme nell'altra stanza. Quando finalmente raggiungo il divano, il mio cuore inizia a battere all'impazzata come un cavallo in un campo aperto. Di nuovo mi fa cenno di sedermi accanto a lei. La donna misteriosa non fa niente di più o niente di meno, e in risposta ai suoi movimenti silenziosi mi siedo accanto a lei. Mentre mi siedo accanto a lei emette uno strano ma delizioso odore che potrebbe ipnotizzare anche il più sacro degli uomini. È sempre agghiacciante quanto sia bella questa donna, come se non fosse di questo mondo. I suoi occhi sono rosso cremisi scuro ma emanano sempre questa dolce sensazione che mi fa sempre innamorare di lei in un istante. I suoi capelli scuri luccicano alla luce delle candele e la sua pelle riflette il colore di un globo pallido così perfettamente da sembrare quasi esangue. Mentre mi guarda gioca sempre con i suoi lunghi capelli neri come la seta e dopo avermi guardato profondamente negli occhi inizia finalmente a parlare ma non sento alcun suono, riesco solo a capire vagamente una frase. "Sei diventato maggiorenne." Mi guarda con un sorriso smagliante perché sono riuscito a capire cosa stava cercando di dire. Non appena inizia a chinarsi su di me, mi sveglio sempre sudando freddo aggrappandomi all'unica cosa che abbia mai ricevuto da un padre che non ho mai incontrato.

Non è una novità per me, faccio lo stesso sogno dal mio 18esimo compleanno. All'inizio accadeva solo una volta alla settimana, ma ora accade ogni notte. "Merda! Farò tardi. Ho gridato dopo aver guardato l'ora sul mio iPhone. Vedi, oggi è il primo giorno dei 19 anni che ho trascorso su questo pianeta che vivrò da solo. Bene con il mio migliore amico.
"Jaden, scendi subito." Mia madre ha gridato da giù per le scale.
"Sto arrivando mamma!" dissi con tono disinvolto.
Vedi, mia madre mi ha cresciuto da sola dal giorno in cui sono nata. Quindi ero praticamente il suo bambino fino a poco tempo fa, ma presto è cambiato dopo che ha sposato il mio patrigno John. È un bravo ragazzo, ma ultimamente sembrava che mia madre si comportasse come un'estranea. Così ho messo da parte i soldi guadagnati durante l'estate per affittare un appartamento con la mia migliore amica. “Cosa c'è mamma? Sto cercando di fare i bagagli prima che arrivi Noah.» Sto cercando di inventare una scusa per evitare che mia madre veda il mio bosco mattutino!
“Oh tesoro, lascialo stare, sta crescendo. “John ha detto ridendo mentre beveva il suo caffè mattutino.
“Ma John, non sarà lo stesso senza Jaden in casa. Cosa farò senza il mio bambino? “Mia madre ha detto con un'espressione triste sul viso.
“Ha-ha non preoccuparti, ti terrò occupato abbastanza a lungo. Con quel tuo culo stretto sono sicuro di poter pensare a un paio di cose. Disse mentre le palpava il culo.
"Ragazzi, dovete già prendere una stanza." dissi con uno sguardo disgustato sul viso. Mia madre stava per dire qualcosa ma il mio cellulare l'ha interrotta, era Noah.
“Sei fuori! Diavolo, sì, vengo, dammi dieci minuti. Ho riattaccato il telefono e con questo ho messo in valigia il resto dei vestiti e ho detto addio alla casa in cui ho passato tutta la mia vita.


Dopo 2 ore di macchina raggiungiamo finalmente il nostro appartamento a Huston Texas. “Finalmente siamo liberi dalle regole Noah; da questo momento in poi siamo scapoli che vivono nel lato selvaggio! Le parole sono appena uscite dalla mia bocca. Non vedevo l'ora di incontrare ragazze e andare nei club. Per tutta la vita ho dovuto frequentare una scuola maschile e sognavo solo di stare con una ragazza, ma ora sono libero di fare le mie scelte nella vita!
"Um Jaden, amico, devo dirti una cosa prima di salire nel tuo appartamento." Ha detto che sembrava preoccupato per qualcosa, ma non gli ho davvero prestato attenzione e sono corso su per le scale, tutto quello che mi passava per la mente era "Sono libero!"
Quando salii le scale la porta era già aperta entrai senza pensarci due volte. Con mia sorpresa c'era una ragazza nuda con i capelli rosa. "Noè!" Borbottai dopo aver visto per la prima volta una ragazza vera nuda che non era mia madre. A testa bassa Noah disse: "Jaden, immagino tu abbia già incontrato Amanda?"
“Che cazzo! Fratello che diavolo è questo? Pensavo che saremmo stati io e te fino a quando non avremmo avuto una ragazza! “esclamai furiosa.
“Stavo per dirtelo durante il viaggio in macchina ma sembravi così felice che non volevo rovinare tutto. Vedi, ho incontrato questa ragazza il mese scorso e abbiamo deciso di andare a vivere insieme. Senti, so che sei arrabbiato, ma quella ragazza non sa dove andare e ho pensato che, visto che non puoi pagare l'affitto da solo, potrebbe aiutarti. Disse passandomi la borsa dei libri.
“Non so nemmeno chi sia. Mia madre mi ucciderebbe se scoprisse che le ho mentito e che vivo con una ragazza».
Noah poi sorrise e disse. "La conosci, si chiama Amanda, è sexy ed è single." Disse mentre camminava verso la sua macchina.

Dopo essere rimasto per un po' fuori dal mio appartamento, la porta si aprì. “Allora stai fuori o entri? Non mi importa davvero, è solo che non voglio che i vicini pensino che tu sia il mio stalker. Disse la ragazza dai capelli rosa. Sono entrato nell'appartamento senza guardarla negli occhi. “Quindi suppongo che non sapevi che avremmo vissuto insieme? Se ti senti a disagio me ne vado. Mi afferra la faccia e dice. «Sai che non sei così brutto come pensavo saresti stato. Quando Ashley ha detto che conosceva un ragazzo con cui potevo andare a vivere, a dire il vero ho pensato che saresti stato brutto. Ma sei piuttosto carino, soprattutto con i tuoi occhi rosso cremisi e i capelli corti e neri come il corvino.
“Di cosa stai parlando, i miei occhi sono verdi. Dov'è il bagno? Ti mostrerò che ti sbagli.
Indicò la porta di sinistra in fondo al corridoio con aria agitata. Mentre camminavo lungo il corridoio sono diventato eccitato e caldo come se qualcuno avesse dato fuoco al mio corpo. Quando sono arrivato in bagno i miei occhi e i miei capelli erano davvero rossi e neri. Sentivo il mio cuore battere forte come se volesse saltare fuori e dire "Ciao" al mondo. Poi dal nulla ho sentito una mano calda avvolgermi il cazzo.
“Ehi, di solito non scopo un ragazzo che ho appena incontrato, ma c'è qualcosa di così diverso in te che ne dici di andare a vedere quanto siamo combattivi nella mia stanza? “Amanda sussurrò mentre mi mordicchiava l'orecchio.
non potevo dire una parola; sembrava che il mio cervello si stesse sciogliendo, tutto ciò che era rimasto nella mia mente era "Certo". Mi ha guidato nella sua stanza dal mio pene con nient'altro che un asciugamano addosso. Ero senza parole; Non ho mai saputo che una mano diversa dalla mia potesse stare così bene.

Quando abbiamo raggiunto la sua stanza, è diventata un po' agitata e mi ha buttato sul letto. “Sii solo un bravo ragazzo e stai zitto, ti farò sentire davvero bene. “Disse con uno sguardo di leone che stava per mangiare la sua preda. Ha tirato giù i miei pantaloni cargo marroni e mi ha tolto la biancheria intima con nient'altro che lei con succose labbra rosa. "Aman... Ama... Amanda, non sei obbligata a farlo." Era quello che volevo dire ma nel momento in cui ho sentito quelle labbra di questa ragazza abbronzata ho quasi eiaculato. Non c'era tempo per pensare prima che me ne rendessi conto che stavo spingendo la sua testa sul mio cazzo da 6 pollici ora completamente eretto. Potrei dire che stava cercando di respirare senza fiato, ma più si imbavagliava, più piacere provavo. Noto presto che sta iniziando a piangere un po', così finalmente lascio andare la presa che avevo sulla sua testa.
“Per cosa cazzo ti sei fermato? Stavo per venire e non ho mai avuto un ragazzo che mi facesse venire succhiandogli il cazzo. Ha urlato lentamente rimuovendo il mio pene dalla sua bocca bagnata e umida grondante di pre-cum e la sua bava. "Pagherai lasciando che la mia figa calda ti mangi il cazzo finché non è pieno." Disse con uno sguardo avido sul viso.
Cosa potevo dire sdraiato davanti a questa bellissima ragazza, con grandi tette, capezzoli rosa e affamata del mio cazzo? Tutto quello che ho fatto è stato annuire silenziosamente sperando che questo momento non finisse mai.
"Bravo ragazzo. “Ha detto mentre si leccava le labbra mentre abbassava i fianchi e lentamente ma inesorabilmente mandava il mio cazzo in un piacevole abisso. “Oh mio Dio, come può un cazzo essere così perfetto? “Ululava mentre cavalcava il mio cazzo su e giù come se fossi un cavallo. Di tanto in tanto si fermava e lasciava che tutto il suo corpo tremasse e rimaneva seduta lì con aria stupita. Penso che sia venuta. Quando era così non potevo fare a meno di ficcarle il cazzo dentro più forte che potevo, solo per vedere la sua reazione. Non molto tempo dopo il suo corpo emette una piccola scossa di piacere e lei ricomincia a cavalcarlo. Non so quante volte sono entrata da lei, dopo le 5 ho perso il conto. Peccato ma le cose belle finiscono sempre. Sentendo il bisogno di tirarmi fuori e fare una pausa fumo dissi. "Amanda ho bisogno di una piccola pausa, possiamo continuare quando torno." Sembrava un po' dispiaciuta quando l'ho detto, ma ho dovuto smetterla.
"Va bene, ti lascio andare, ma quando torni voglio l'orale." Sussurrò mentre mi leccava la faccia.
Ho tirato fuori e sono andato in bagno. Quando sono tornato in bagno i miei capelli e gli occhi erano tornati normali. Non mi importava perché fosse tornato alla normalità. Ho pisciato velocemente e ho fumato. Ho sentito un forte urlo provenire dalla stanza di Amanda. Corsi immediatamente nella sua stanza e trovai la sua schiena ricoperta da quello che sembrava un tatuaggio tribale.
"Amanda cosa succede?" gridai chiedendomi cosa stesse succedendo. Mi guardò con uno sguardo devastante sul viso. "Chi sei?"

Storie simili

Serata di poker con sorella parte 4

Per i temi, voglio mettere e altro. Ma, lo prometto, nessun maschio su maschio. Voi stronzi siete fortunati. non riuscivo a dormire. Devo andare al lavoro tra 3 ore, quindi spero che tu ne sia grato! LOL Se non hai letto la parte 1 e 3 (2 è facoltativa e non consigliata per i finti di cuore), probabilmente ti perderai. Questa è una storia di Brother Sister Taboo con un'età superiore a 18 anni. Se ti fa piacere fammi sapere, e cercherò di scrivere di più. Qualsiasi commento o suggerimento per ulteriori scritti è il benvenuto. Molto di ciò che è...

2.1K I più visti

Likes 1

Oh come l'amore ha artigli affilati, parte 3

Lo fissai con la confusione che mi si diffondeva sul viso prima di dire: “Sei un cosa? Darren mi fece un sorriso da gatto del Cheshire mentre rispondeva: Sono un Lemuriano. Arricciai le sopracciglia mentre lo guardavo accigliato. Con quel sorriso stampato in faccia, potevo dire che amava ogni minuto della mia confusione. Alla fine, non ce la facevo più e ho dovuto chiedere: Che diavolo è quello? Quel suo sorriso è diventato più grande in un sorriso Ho uno sporco segreto che voglio che tu indovini mentre lui rispondeva: Oh, sarà così divertente spiegare cosa sono. Vorrei iniziare parlando della...

1.7K I più visti

Likes 0

Bob troie sua moglie trofeo molto disponibile

BOB TROIA LA SUA MOGLIE DEL TROFEO MOLTO DISPONIBILE IL VOLUTTUOSO RICETTO DEL CAZZO: Bob guardò fuori dalla finestra di casa sua e guardò sua moglie, Vicky, guidare la sua auto sportiva di lusso su per il lungo vialetto circolare e parcheggiarla appena oltre la porta d'ingresso. Quando la Jag si fermò, lei scese e lui osservò il suo corpo assurdamente ben fatto ondeggiare intorno alla parte posteriore del veicolo e avviarsi verso la porta d'ingresso, ondeggiando provocatoriamente sui suoi stivali con tacco a spillo da 5 pollici. Era uno spettacolo pungente da vedere. Era vestita con una tuta arancione assolutamente...

1.7K I più visti

Likes 0

Il paradiso dei bikini

Questa è la seconda storia della serie, 'Soaked through' è dove tutto ha inizio... Trascorsa la serata con molta confusione, Debbie tornò al piano di sotto dopo che si era asciugata e si era cambiata. Indossava i suoi soliti abiti larghi e sbattuti al chiuso e si comportava come se gli eventi appena accaduti dopo il suo fradicio arrivo a casa da scuola non fossero accaduti. Non sapevo se dovevo parlarne o meno, visto che avrei dovuto essere il tutore, il responsabile. Mentre la serata volgeva al termine, ci salutammo entrambi e andammo a letto. Una volta che ero sdraiato lì...

1.7K I più visti

Likes 0

Più di quanto si aspettasse per la parte 2

PIÙ DI QUANTO HA CONTRATTO PER LA PARTE 2 La prima parte descriveva JB un contadino vedovo e benestante che ha un amico che gli ammette (mentre ubriaco) di avere una fantasia di essere trattenuta con una barra di sollevamento e che JB la sorprende, la trattiene, la prende in giro, poi la rilascia e la lascia furiosa per l'intero incidente... Riportando la mia borsa di chicche sul mio camion non ho potuto fare a meno di ridacchiare quando l'ho sentita urlare e maledirmi per l'intera passeggiata. Immagino che il mio scenario di stupro potrebbe essere stato un po' troppo per...

1.6K I più visti

Likes 0

Muoversi nella parte 1

Scuole finite e anche noi.. Mia mamma ha comprato una nuova casa molto più vicina al lavoro.. Non è mai davvero in giro, praticamente sta al lavoro.. O con il suo nuovo amante di cui pensa che non sappia.. stabilirsi in posti nuovi è qualcosa che facciamo spesso.. Spero solo che questo sia l'ultimo.. L'auto si è fermata davanti alla nostra nuova casa, i camion stavano quasi per scaricare tutto in casa quando siamo arrivati, lasciandomi in macchina mia madre è andata a prenderli. È stato un viaggio piuttosto lungo, quindi sono uscito dall'auto e mi sono allungato un po', ero...

1.5K I più visti

Likes 0

Dominio su debole

Karen ha concluso i suoi diciotto anni. Ha cinque fratelli, era la più grande. Hanno avuto una difficile situazione finanziaria come molte altre persone negli ultimi tempi. Era giunto il momento per lei di cercare perfettamente un lavoro con una stanza in affitto o qualcosa del genere. A causa delle cattive condizioni, non poteva permettersi molte cose. Comunque era una bella ragazza. Anche con la sua corporatura piccola di 5 piedi (1,65 m), aveva gambe lunghe e snelle incredibili, braccia sottili con dita lunghe. Fortunatamente, sua madre è riuscita a trovarle un'offerta di lavoro come domestica per un uomo d'affari quarantenne...

1.6K I più visti

Likes 0

Urla appiccicose

Era di circa 5'6 per lo più gambe, con una bella pelle abbronzata, capelli castani lunghi fino alle spalle. Aveva un bel seno da qualche parte intorno ai 36 o 38 gradi C. indossava una gonna corta nera fottimi e una canotta rosa. Alcune scarpe nere sexy con cinturino da 3 pollici. Siamo andati a cena fuori e poi siamo andati a vedere un film di ragazze sdolcinate. Era ora di riportarla a casa sua. Mi sentivo un po' deluso a questo punto, non stavo ricevendo alcuna indicazione che ci sarebbe mai stato un secondo appuntamento. Siamo tornati a casa sua...

1.5K I più visti

Likes 0

JJ: Riunione con papà

Stava guardando un film nel seminterrato, la luce blu tremolante gli faceva sembrare un po' alieno il viso. La mamma l'aveva mandata fuori dalla stanza di famiglia, stava passando una specie di serata del vino con le sue amiche. A papà di solito piaceva essere lasciato solo durante le serate del vino della mamma... qualcosa sui livelli di estrogeni troppo alti. Sapeva che quel giorno era un po' scontroso, ma era passato così tanto tempo da quando le aveva prestato attenzione. I suoi amici erano al campo estivo ed era annoiata e sola. Si avvicinò al divano e si appoggiò allo...

1.5K I più visti

Likes 0

Il patto del diavolo Capitolo 26: L'ordine di Maria Maddalena (fisso)

Il patto del diavolo per mio pseudonimo3000 Diritto d'autore 2013 Capitolo ventisei: L'ordine di Maria Maddalena Visita il mio blog su www.mypenname3000.com. «Entrate», dissi alle mie consorelle, invitandole nella mia stanza d'albergo. Beh, in realtà non era la mia camera d'albergo. Ieri sera, quando sono volato in SeaTac da Miami, la Provvidenza mi ha portato da un perito assicurativo di nome Curtis al ritiro bagagli dell'aeroporto. Abbiamo flirtato mentre aspettavamo i nostri bagagli e lui mi ha invitato nella sua camera d'albergo. Quando la Provvidenza ti dà un posto dove stare, con un ragazzo carino come stivale, non dici di no...

1.3K I più visti

Likes 1

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.