Timido-Innocente-Ingenuo-Inesperto

455Report
Timido-Innocente-Ingenuo-Inesperto

Katie ha 27 anni, non si è mai sposata ed è una persona molto timida. Ha sempre negato se stessa e la fiducia agli uomini. Il suo desiderio di intimità profonda sta crescendo e sapeva di volerla sperimentare. È perseguitata da due domande; Quando è stata la prima volta che hai fatto l'amore? L'ultima volta? Lei ha 27 anni, un corpo piccolo e minuto, un seno sodo grande come una mela, un culetto sodo e piatto, capelli corti castano-rossastri, un bel viso a forma di cuore e belle gambe. Ha un'esperienza limitata con gli appuntamenti e non ha mai fatto l'amore. Fare l'amore implica intimità emotiva e fisica. Non si è mai sentita abbastanza sicura per essere se stessa, per essere così vulnerabile e donarsi così liberamente a un uomo. Si estendeva emotivamente solo abbastanza da sembrare fidanzata. Si teneva a distanza. Non voleva "amavo un uomo più di quanto loro amassero lei. Nemmeno lei voleva perdersi nell'amore. Soprattutto non voleva rivelare la mia vera, vulnerabile e sensibile me. Arrivò nella mia tenuta di South Lake sentendosi al sicuro dietro "I cancelli di ferro. Espirò e indossò la sua vestaglia all'interno della fortezza del palazzo, sistemandosi sul divano. A 27 anni, si chiese se avrebbe mai sperimentato il sesso. Quei pochi uomini a cui aveva permesso di avvicinarsi le avevano sempre detto che era bella. Il suo piccolo seno inclinato verso l'alto e la pancia piatta sempre nascosti da abiti larghi, la pregavano di mostrare un po' di pelle o di truccarsi un po' ma lei semplicemente non se la beveva. "Supereresti il ​​99% di queste puttane truccate se solo ti impegnassi!" gridò un appuntamento esasperato. "Non sai quanto sei stupendo?" " NO." direbbe. Ha provato a tirarla fuori dal suo guscio ma lei era semplicemente rinchiusa troppo stretta. Alla fine si arrese e se ne andò, come hanno fatto tutti. Pensò di essere sola nella grande casa ma sentì un rumore al piano di sopra. Sono uscito dal bagno in camera da letto

Rimase in piedi davanti alla porta parzialmente aperta guardando dentro, vide il mio lungo e grosso cazzo strisciare tra le mie gambe e sembrava diventare più grande. La vista arrivò a Katie mentre si premeva contro le mutandine dove era coperto il clitoride. La leggera pressione le fece desiderare di più. Katie mi vedeva di profilo mentre camminavo verso il letto. Ha premuto più forte sul suo clitoride quando ha visto che il mio cazzo stava diventando più grande. Il gallo in crescita dondola liberamente tra le mie gambe. Nudo, mi sono seduto sul letto, lei mi ha guardato tirarmi le palle, distrattamente. Dopo qualche strattone faccio scorrere la mano attorno alla base del cazzo. Sono quasi completamente eretto. Afferro la base del mio pene e guardo la testa riempirsi di sangue. Le vene che corrono su e giù per l'asta sembrano pulsare. Può vedere una goccia di forma pre-eiaculazione sulla punta. Tenendo la mano sinistra alla base per stringere, chiudo la mano attorno alla testa e muovo il cazzo con un movimento circolare. Le sensazioni sono più forti del solito a causa della presa salda che avevo sul mio cazzo. Mi è piaciuta la sensazione che provava il mio grosso cazzo quando lo strizzavo. Ogni terminazione nervosa è diventata due volte più sensibile. Questa sensazione è molto simile a quella di comprimerlo in una vagina molto stretta. Chiudo gli occhi e aumento la velocità della mano. Ho teso e rilasciato la presa alla base del mio cazzo per permettere allo sperma di fuoriuscire. Ho fatto un respiro profondo e rilassante e mi sono vestita.

Ho percepito un movimento vicino alla porta della camera da letto. Alzo la testa e noto subito che la porta era leggermente socchiusa. Non può essere stato così per tutto il tempo, vero? Poi ho incrociato gli occhi con Katie, lei è in piedi con un'espressione scioccata sul viso. Avevo dimenticato che Katie sarebbe rimasta a casa per una settimana. Katie era così scioccata dall'immagine davanti a lei che non sapeva cosa dire o fare. All'improvviso si sente molto vulnerabile e si è resa conto del potenziale pericolo quando ha notato che la guardavo maliziosamente. "Non sapevo che fossi qui," Katie
balbettò mentre si avviava verso il corridoio. Al mio cazzo non sarebbe stato negato questo bel pezzettino e mi muovo velocemente per afferrarlo. Portandola in camera da letto e chiudendo la porta in modo che non potesse andarsene. Ora è nel panico. All'improvviso si rese conto che la stavo cercando. " Cosa fai!?" Lei sbottò e tremava visibilmente. "Oh.... pensavo solo che potremmo divertirci un po' prima di partire." Per metà sorrido/per metà sogghigno. Katie è davvero spaventata adesso. Posso superarla facilmente, sono 6' 4" e peso 230 libbre. Lei comincia inconsciamente a fare un passo indietro non sapendo dove e come scappare. "Vediamo cosa nascondi." dissi andando verso di lei Con un movimento rapido, I
allungò la mano e le strappò la veste rivelando il suo corpo snello e i suoi piccoli seni sodi. " NO!" Katie urla e cerca di coprirsi.

Spingendola sul letto sulla schiena, mi allontano. 'Dio mio! Mi violenterà!’, urlò la sua mente. "Non può succedere!" Può sentire i miei occhi bruciare dentro di lei mentre il mio sguardo viaggia sul suo corpo, ha fatto del suo meglio per nascondersi sotto le lenzuola. Ridacchiai piano mentre la guardavo dimenarsi. «Non aiuterà, Katie. Inoltre, penso che adorerai il tuo primo assaggio di cazzo. Poi, con mano forte, inizio a tirare le coperte verso i piedi del letto. " No per favore!" Lei geme quando la sua debole presa su quelle lenzuola viene meno e guarda con orrore mentre le sue gambe nude vengono nuovamente esposte alla mia vista. Il suo cuore batte forte nel petto quando la disgustosa realtà della mia aggressione è diventata chiara. È intrappolata su un letto con un uomo deciso a prenderla con la forza, incapace di gridare aiuto. La sua bocca si seccò e la colse un brivido. La vista di me in piedi accanto al letto, nuda, la riempiva di terrore. Eppure con esso arrivò un desiderio indesiderato e il primo accenno di umidità che apparve tra le sue cosce serrate e tremanti. Sapeva di cosa si trattava. La paura la stava colpendo come sempre, risvegliandola in un momento in cui avrebbe dovuto essere respinta. Ho preso il mio cazzo in mano e l'ho accarezzato, stava fermo, increspato e orgoglioso. ' Oh Dio! È enorme!’ appena vede il mio cazzo da vicino, nel vederlo, le lacrime cominciano a scorrerle lungo il viso. È così lungo, spesso e duro che sapeva che avrei avuto difficoltà a farle entrare quel mostro. "Per favore, ti prego, non farmi questo!" Lei ha supplicato, ma io ho semplicemente scosso la testa.

“Prendo quello che mi piace...mi piaci, Katie. In un modo o nell'altro finirai per essere fottuto." Un desiderio incontrollato le salì in gola mentre mi guardava. Un mostro intento a violentarla stava a guardarla. Nonostante la mia presenza intimidatoria, non riesce a credere che ciò le stia accadendo. Non finché non mi sono allungato e l'ho afferrata per la caviglia. Quando ha sentito l'acciaio nella mia presa, tutto è diventato molto reale. “No!” Lei urla mentre il panico la prende! Mi ha preso a calci cercando di scacciarmi, ma i suoi deboli colpi non valgono niente per me. La mia presa non ha mai vacillato e con una rapida spinta lei viene trascinata, distesa sulla schiena, al centro del letto. Le mie mani scivolano lungo le sue gambe mentre lei sussulta per la paura mentre le mie dita scivolano sotto l'orlo sottile delle sue mutandine. “No, per favore, per favore non farmi del male!” Lei urla di nuovo. Si contorse sul letto nell'inutile tentativo di resistere. Scostandole le mani da parte, l'ho malmenata con facilità e ho riso con intenzioni malvagie mentre le abbassavo le mutandine lungo le cosce. Ha scalciato e ha cercato di rotolare via, ma con una sola mano sulla sua pancia l'ho immobilizzata sul letto. "Hai delle gambe fantastiche, Katie." strillai. "Scommetto che la tua figa è bella e stretta." Scavalcando il suo corpo supino, mi sollevai come un toro sopra di lei. " NO! Via da me, per favore, per favore… Non puoi farlo!” Lei urla disperata mentre mi batte sul petto, cercando con tutte le sue forze di scacciarmi. "Sei un combattente e questo mi piace, ma alla fine, non importa quanto duramente combatti, verrai comunque scopato." I suoi occhi lacrimavano di lacrime mentre cercava di rispondere, di implorarmi di fermarmi. Il peso pesante del mio corpo su di lei, riesce a malapena a muoversi. La mia pelle sembra incredibilmente calda sulla sua poi si rende conto che sto macinando il mio ferro con forza, enorme cazzo nella sua pancia.

Mentre il suo respiro inizia a mancare, sposto il corpo, forzando le ginocchia tra le sue cosce che stringono. Lei lotta per impedirmi di sdraiarmi tra le sue gambe, ma per lei è impossibile resistere al peso del mio corpo. Le sue gambe si aprono per lo stress mentre le mie ginocchia cadono tra le sue cosce. Con un ringhio soddisfatto, la apro usando una mano per sollevarle il ginocchio e allontanarlo dal mio fianco. L'avevo dove volevo. Le gira la testa mentre respira affannosamente. Il suo cuore batte all'impazzata nel petto e il sudore le copre il corpo. In quel momento, mentre lei cercava di schiarirsi le idee, ho guidato il mio cazzo verso l'umido ingresso della sua femminilità. “No, no, per favore! Non puoi farmi questo!” Ha implorato. “Non posso essere violentata in questo modo. Oh Dio, non può succedere!” Rifiutandosi di credere che stia realmente accadendo, si lamenta e piange mentre i suoi deboli sforzi alla fine falliscono. Un freddo lampo di orrore le afferra il cuore mentre inizio a spalmare la mia testa spessa contro il suo monticello che si inumidisce rapidamente. La sensazione è come di calore liquido sulla sua fica mentre faccio scivolare il mio cazzo sulle sue labbra. Per diversi lunghi istanti la torturo con inorridita anticipazione. Sente i suoi fluidi fuoriuscire e diffondersi come olio bollente sulla sua figa e attorno alla testa turgida del mio cazzo. Con una risata malvagia, faccio scivolare il mio cazzo pesante su e giù sul suo clitoride. Sussulta sorpresa quando il contatto indesiderato le manda un'onda d'urto che la attraversa. Sembra così pesante e spesso sul suo corpo, il pensiero di me che la spingo brutalmente dentro di lei, la terrorizza. “Noo, per favore, ti prego!” Ha pianto mentre i suoi fianchi cominciavano a rotolare sotto di me.

Mi avvicino al viso di Katie così posso vedere e sentire le sue urla di angoscia. Comincio a provare a spingere nella sua figa stretta, lei cerca di allontanarsi dal mio cazzo. "Stai fermo finché non ti metto il cazzo dentro, poi potrai muoverti quanto vuoi," dissi. Le mie mani scivolano sotto il suo culo e iniziano a stringerle le guance, spingendola nel mio cazzo mentre inizio a penetrarla. Il dolore bruciante che proviene dalla punta del mio cazzo fa sollevare la schiena in aria, Dio, è così stretta - ho incontrato resistenza, che le ha causato ancora più dolore. Ancora una volta sono costretto a ritirarmi e a concentrare la mia attenzione su altro
del suo corpo e dell'incredibile piacere che mi sta dando. Aspetto qualche istante, poi provo a rientrare, ma ancora
provocandole un dolore intenso. A questo punto mi ha rifiutato qualsiasi ulteriore esplorazione. Avevo bisogno di rompere la sua tensione e l'imene, avevo bisogno di essere dentro di lei. Il mio terzo tentativo di penetrarla si è concluso con le sue urla: "UUUUGGGG, tiralo fuori, non posso sopportarlo", urla. "UUUUGGGGG...UUUUGGGGG," mentre il mio cazzo penetrava ulteriormente, spalancando la sua figa mentre la testa scivola dentro. La sua figa stringe la testa del mio cazzo come se fosse in una morsa. Ora raggiungo il suo imene.
"Preparati a essere mio, stai per perdere la verginità", le infilo il cazzo nella figa, strappandole l'imene e penetrandole la figa con i primi 5 pollici di cazzo duro. "UUUUGGGG, AAAAHHHH", non ha mai provato così tanto dolore perché la sua figa, una volta vergine, ora si allarga più di quanto avesse mai immaginato ed è costretta ad accettare il mio cazzo duro dentro di lei. Fletto il cazzo, costringendo la sua figa ad afferrarlo per il dolore. "Fa così male, non muoverti, perché mi stai facendo questo?" lei piange.

"Mi piacciono le giovani donne come te, niente mi dà più piacere che sentire le tue suppliche e le tue urla mentre uso i tuoi piccoli corpi stretti", ho detto. "Inizierò a infilare il mio cazzo dentro e fuori dalla tua figa, finché non seppellirò tutti i 9 pollici dentro di te. Sarà come se il mio cazzo uscisse dalla tua bocca." Il mio cazzo che esce dalla sua figa sembra come se le stessi succhiando l'interno, ma è comunque meno doloroso di quando l'ho immerso dentro. Sente umidità nella figa e non è sicura se si sta bagnando o si tratta di sangue. "Vai piano, non spingerlo così forte", implorò.
"Non sarebbe così divertente, continuerò a infilarti il ​​mio cazzo nella tua figa stretta fino alla fine. Poi inizierò a spingerlo dentro più velocemente e più forte finché non entrerò nella tua figa. Sarai dolorante. Ho detto, mentre inizio a spingere di nuovo il mio cazzo nella sua figa. "AAAGGG, OOOOWWWW, mi stai facendo a pezzi" ha urlato Katie, mentre il mio cazzo puniva la sua figa e ora 6 pollici la penetravano. Il mio cazzo si tira fuori di nuovo e poi inizia il doloroso viaggio dentro di lei, spingendosi più lontano di prima. Sette pollici, e poi tornare indietro per ricominciare a sbatterla contro. Otto pollici, mentre Katie urla. Nove pollici e Katie si sente come se il mio cazzo le fosse spinto nello stomaco. Le sue urla divennero più deboli quando la mia spinta finale seppellì tutti i nove pollici nella sua figa di 27 anni. "OOOOWWWWW, mi sta squarciando, è troppo grande, tiralo fuori," urla, mentre il mio cazzo si flette nella sua figa. La sua figa mi stringe il cazzo come un guanto. Ogni movimento del mio cazzo mandava la sua figa in uno spasmo, massaggiando il mio cazzo e provocandole una nuova ondata di dolore. "È ora di scopare adesso, otterrai tutti i 9 pollici ad ogni colpo e io ti scoperò sempre più velocemente finché non arriverò", ho detto. "Ti infilerò due dita nel culo per farti spingere nel mio cazzo mentre ti scopo," dissi e spostai le dita nel suo buco del culo e cominciai a stringerle nel suo buco stretto.

“ AAAAAHHH, ti fanno male le dita, piange mentre comincio a spingerle le dita nel culo asciutto. Ha inarcato la schiena per allontanarsi dalle mie dita che le scopavano il buco del culo e mentre lo faceva ho tirato fuori il cazzo e ho immerso tutti i 9 pollici di cazzo nella sua giovane figa con una spinta devastante. “ OOOOOWWWW, AAAAHHHh, piange, il dolore nella figa e nel buco del culo è diventato insopportabile. Il mio cazzo comincia ad uscire e mentre comincio di nuovo a spingere nella sua figa, le mie grosse dita si tuffano nel suo buco del culo asciutto, costringendola a spingere il culo lontano da loro, nel mio grosso cazzo che si tuffa nella sua figa. Ora comincio a tuffarmi dentro e fuori dalla sua figa, inculandole il buco del culo con le dita, spingendola nel mio cazzo. Sempre più veloce, schiaffeggiandole la figa, strappandole la figa con il mio cazzo. Katie riesce a malapena a fare rumore dopo tutte quelle urla mentre la sua figa viene violentata ancora e ancora. Il suo giovane corpo è una massa di dolore, dalla figa martoriata al buco del culo allargato. "Sei una bella puttanella." Sbatto nella sua figa sempre più velocemente, le mie palle si preparano ad entrare in lei. "Preparati, sto per entrare in quella giovane e stretta figa," gemo, "AAAAAHHHH", le mie palle le spruzzano la figa con il mio sperma. Sente il mio cazzo diventare più grande e allargare ancora di più la sua figa e i getti di sperma caldo spruzzi nella sua figa. Ho svuotato il mio sperma dentro di lei e poi mi sono alzato dal letto, facendo uscire il cazzo da lei. La sua figa è ancora spalancata per la scopata e il mio sperma comincia a finire. Le asciugo la figa con un asciugamano ed esco dalla stanza.

Decido di posticipare di 24 ore il mio viaggio d'affari a Chicago. Katie si addormentò e due ore dopo mi arrampicai tra le sue gambe. Ho preso il cazzo in mano e l'ho spinto nella sua figa. "Non ancora, AAAAHHH", ha gridato, mentre il mio cazzo comincia a penetrarle la figa. Comincio a immergere il mio cazzo dentro e fuori dalla sua figa, sempre più velocemente. Le metto la mano sotto il culo, spingendola nel mio cazzo. Le mie dita trovano il suo buco del culo e di nuovo le mie dita la penetrano, questa volta tre. "AAAGGGGG", ha gridato, mentre le faccio una scopata brutale con il mio cazzo e le infilo tre dita in profondità nel culo, torcendola e grattandola. "AAAGGGG" urla, spingendo il culo giù dal letto per sfuggire alle dita nel culo, ma costringendo la sua figa ad accettare la brutale spinta del mio cazzo. Mi piace scopare le donne come animali, infliggendo loro tanto dolore con il mio cazzo. Ogni colpo del mio cazzo aveva lo scopo di far male, cambiando l'angolazione del mio cazzo per raggiungere punti della sua figa mai raggiunti prima. Ogni nuova esplosione di dolore faceva sì che la sua figa stringesse il mio cazzo dolorante, dandomi piacere. Il mio cazzo inizia una rapida scopata nella sua figa, facendole un percorso doloroso dentro. Ben presto entrai dentro di lei. La penetrazione della sua figa da parte del mio cazzo è più dolorosa della precedente perché la sua figa è stata strofinata fino a diventare cruda. Non avrebbe mai immaginato di essere scopata in questo modo e di avere la figa bruciante e dolorosa. Sono consapevole del mio dominio su di lei. "Sei mia adesso, Katie." Le ho detto. Le mie spinte diventarono più forti mentre lo dicevo, spingendola profondamente nel letto con la mia forza. Senza pensare, portò la mano tra le cosce e iniziò a massaggiarsi forte il clitoride, sperando che potesse venire prima che finissi con lei. È vicino, la sua pancia bruciata e contratta mentre stringeva forte la mia spessa asta. Poi la sua figa sgorgò di fluido caldo mentre l'orgasmo esplodeva in lei. "Oh, cazzo!" Lei urla sorpresa: "Sto arrivando, oh fanculo!" Sto arrivando!" Un attimo dopo mi sente sbattere dentro di lei e il mio cazzo pulsava mentre il mio seme caldo la riempiva di nuovo, nei recessi più profondi del suo corpo. Lo tenevo dentro di lei, pompandolo con brevi colpi lancinanti mentre svuotavo le mie palle dentro di lei. Solo quando cominciai ad ammorbidirmi mi tirai fuori e mi sdraiai pesantemente sul suo corpo esausto. Ho lasciato Katie a farsi una doccia e a lavare via lo sperma dalla sua figa maltrattata. Ha sofferto per le due sedute, ha sopportato. Si sdraiò sul letto e si addormentò di nuovo, cercando di scacciare dalla mente la sua dura prova.

Storie simili

Serata di poker con sorella parte 4

Per i temi, voglio mettere e altro. Ma, lo prometto, nessun maschio su maschio. Voi stronzi siete fortunati. non riuscivo a dormire. Devo andare al lavoro tra 3 ore, quindi spero che tu ne sia grato! LOL Se non hai letto la parte 1 e 3 (2 è facoltativa e non consigliata per i finti di cuore), probabilmente ti perderai. Questa è una storia di Brother Sister Taboo con un'età superiore a 18 anni. Se ti fa piacere fammi sapere, e cercherò di scrivere di più. Qualsiasi commento o suggerimento per ulteriori scritti è il benvenuto. Molto di ciò che è...

2.1K I più visti

Likes 1

Mandy adora cucinare

Mandy e io siamo sposati da circa ventiquattro anni. È una splendida bruna di 45 anni e mezzo che è 5'6 130 libbre e ha una figura perfetta 34C - 24 - 35. Dopo la nascita del nostro unico figlio, Mandy ha messo su circa 25 libbre, ma in tutto e per tutto posti, il suo culo fantastico e una linea di busto aumentata Considerando i nostri ventiquattro anni di matrimonio, la nostra attività sessuale si è stabilizzata in una volta alla settimana o giù di lì e il più delle volte consiste nella richiesta di Mandy, faccio sesso orale prima...

1.9K I più visti

Likes 0

La mia prima esperienza gay_(2)

Introduzione Era venerdì sera ed ero seduto a casa a guardare il porno come al solito. Quando ho deciso di guardare Craigslist, cosa che di solito facevo perché mi eccitavo così tanto da tutti i cazzi là fuori che avevano bisogno di succhiare. Stasera finirebbe per essere un po' diverso dalla maggior parte delle sere però. Ho finito per bere da pochi a molti e pubblicare la mia aggiunta che non avevo mai fatto prima. Ho pubblicato il mio annuncio dicendo che ero 26 bianco in buona forma e cercavo un bel cazzo grosso da succhiare. Ora a questo punto della...

1.7K I più visti

Likes 0

GANG BANG A SORPRESA

Anche se questo è accaduto quasi 15 anni fa, mi viene ancora duro quando ci penso. Ho deciso che è ora di condividerlo con il resto del mondo. Questa storia è vera. Scusa non ci sono cazzi mostruosi, ma penso che la verità sia comunque più calda. Mia moglie, chiamiamola Suzy, aveva 19 anni quando ci siamo sposati e io sono stata la sua prima volta. L'ho incoraggiata a cercare la propria sessualità e per il tempo ha resistito. Suzy è alta 5'6 circa 118 libbre bionda fragola con un fantastico set di tette 34C e un culo tondo e sodo...

1.8K I più visti

Likes 0

La nuova vecchia casa di Will: parte 3

Prima quel giorno.... Ciao, sono Rachel Phillips, sto chiamando il reverendo Greene? “Aspetta per favore” disse con calma la donna che rispondeva al telefono. Dopo un minuto di attesa, l'operatore donna ha risposto al telefono: “Rev. Greene ti parlerà adesso. Grazie disse Rachel. Dopo circa mezzo minuto, Rachel sentì e il vecchio tossendo iniziò a parlare al telefono. “Salve, sono il Rev. Greene, dal sito web” «Salve, reverendo Greene. Sono interessato alla tua organizzazione e ho alcune domande a cui potresti voler rispondere. Beh, perché non leggete il sito Web, la maggior parte delle domande che potreste avere saranno su- Voglio...

1.8K I più visti

Likes 0

Oh come l'amore ha artigli affilati, parte 3

Lo fissai con la confusione che mi si diffondeva sul viso prima di dire: “Sei un cosa? Darren mi fece un sorriso da gatto del Cheshire mentre rispondeva: Sono un Lemuriano. Arricciai le sopracciglia mentre lo guardavo accigliato. Con quel sorriso stampato in faccia, potevo dire che amava ogni minuto della mia confusione. Alla fine, non ce la facevo più e ho dovuto chiedere: Che diavolo è quello? Quel suo sorriso è diventato più grande in un sorriso Ho uno sporco segreto che voglio che tu indovini mentre lui rispondeva: Oh, sarà così divertente spiegare cosa sono. Vorrei iniziare parlando della...

1.7K I più visti

Likes 0

La mia migliore amica sorella_(3)

La mia migliore amica sorella Mi chiamo Bubba. Sono solo il tuo adolescente medio di 16 anni che sta attraversando tutta la merda ormonale che attraversano gli adolescenti. Ho 6,6 anni e non sono nella migliore forma della mia vita. La mia vita può essere un inferno vivente, che respira di tanto in tanto. Basta con me. Ti racconterò una storia sulla mia vita sessuale con la sorella della mia migliore amica. Penso a loro come alla mia seconda famiglia perché conosco tutta la loro famiglia dalla quinta elementare. Era una mattina luminosa per un sabato presto di merda. La famiglia...

1.7K I più visti

Likes 0

Bob troie sua moglie trofeo molto disponibile

BOB TROIA LA SUA MOGLIE DEL TROFEO MOLTO DISPONIBILE IL VOLUTTUOSO RICETTO DEL CAZZO: Bob guardò fuori dalla finestra di casa sua e guardò sua moglie, Vicky, guidare la sua auto sportiva di lusso su per il lungo vialetto circolare e parcheggiarla appena oltre la porta d'ingresso. Quando la Jag si fermò, lei scese e lui osservò il suo corpo assurdamente ben fatto ondeggiare intorno alla parte posteriore del veicolo e avviarsi verso la porta d'ingresso, ondeggiando provocatoriamente sui suoi stivali con tacco a spillo da 5 pollici. Era uno spettacolo pungente da vedere. Era vestita con una tuta arancione assolutamente...

1.7K I più visti

Likes 0

Il paradiso dei bikini

Questa è la seconda storia della serie, 'Soaked through' è dove tutto ha inizio... Trascorsa la serata con molta confusione, Debbie tornò al piano di sotto dopo che si era asciugata e si era cambiata. Indossava i suoi soliti abiti larghi e sbattuti al chiuso e si comportava come se gli eventi appena accaduti dopo il suo fradicio arrivo a casa da scuola non fossero accaduti. Non sapevo se dovevo parlarne o meno, visto che avrei dovuto essere il tutore, il responsabile. Mentre la serata volgeva al termine, ci salutammo entrambi e andammo a letto. Una volta che ero sdraiato lì...

1.7K I più visti

Likes 0

Il Devastatore - Parte 1

Il romanzo non stava catturando la sua attenzione quanto aveva sperato. Distratta, sfogliò le pagine. Gayle Thomas controllò l'ora sull'orologio, un piccolo regalo d'oro costoso di suo marito. Uno dei suoi tanti gesti per lenire il dolore delle sue lunghe assenze per lavoro. Ancora una volta, Jeremy aveva lasciato lei e la loro figlia Amy sole per molto tempo. L'orologio segnava le 11:43. Amy era ancora fuori. Film con alcuni dei suoi amici, le aveva detto. Avrebbe voluto non preoccuparsi così tanto. Amy era un bravo ragazzo e aveva già diciotto anni. Che cosa poteva mai combinare di cui lei avrebbe...

1.7K I più visti

Likes 1

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.