Steve e Jessica Cap 1

107Report
Steve e Jessica Cap 1

Il divorzio di Jessica era stato brutto. Il suo ex aveva combattuto tutto e le bollette dell'avvocato erano sbalorditive. Ma aveva ottenuto la custodia della sua bambina e questo era tutto ciò che contava. Avrebbe trovato un modo per farsi pagare le bollette. Sei mesi dopo la sua situazione finanziaria era peggiorata. L'ex era lenta con il mantenimento dei figli, a quanto pareva pagare per l'asilo nido stava mangiando circa metà del suo assegno. L'avvocato stava per avviare un'azione legale per i suoi conti. Jessica non sapeva cosa fare.

In qualità di assistente controller di un'azienda di medie dimensioni, la tentazione è diventata troppo grande. Ha iniziato a inviare piccole somme di denaro a un conto speciale da cui aveva accesso per prelevare fondi. All'inizio è iniziato lentamente, ma con il passare dei mesi è diventata più audace negli importi dirottati. Dopo 4 mesi aveva raccolto un extra di $ 5.000,00 che ha contribuito notevolmente a risolvere i suoi problemi di denaro.

Quando ha aperto la sua e-mail quel lunedì mattina, non si sarebbe mai aspettata che la sua vita sarebbe cambiata drasticamente. Il suo capo, Steve il CFO, le aveva inviato un'e-mail chiedendo un incontro alle 9:00. In allegato all'e-mail c'era un foglio di calcolo che descriveva in dettaglio tutto ciò che aveva fatto illegalmente negli ultimi 4 mesi.

Tremava alla scrivania mentre aspettava che l'orologio raggiungesse le 9:00. Entrò esitante nel suo ufficio e si sedette di fronte a lui chiedendosi cosa avrebbe potuto dire.

Steve la guardò, aveva 28 anni, attraente, un bel seno e un culo stretto. Aveva 48 anni, bello ma un po' sovrappeso. Non guarderebbe mai due volte un ragazzo come lui. Questo sarebbe cambiato.

Jessica ha iniziato a dire "Ripagherò tutto", ma è stata interrotta dalle risate di Steve. "Ho eseguito un controllo del credito su di te, non hai i soldi per rimborsare un centesimo, come hai intenzione di rimborsare 5K!!"

Jessica chinò la testa, aveva ragione. Tutto ciò a cui riusciva a pensare era di essere disoccupata. Come gestirebbe tutto? Ha iniziato a piangere.

"Forse possiamo risolvere qualcosa", ha detto. Alzò lo sguardo e lo vide fissarsi il petto. Lo sguardo nei suoi occhi diceva tutto. Non poteva crederci. Era stata educata in modo molto conservativo. Aveva fatto sesso solo con suo marito e questo non è stato fino a quando non si sono sposati. Uno dei motivi principali del divorzio era che la sua ex si aspettava cose che le brave ragazze semplicemente non fanno.

Sussurrò "Cosa intendi per te" anche se sapeva cosa voleva.

"Ecco il problema per te Jessica, a mezzogiorno altri $ 20.000,00 colpiranno quel tuo account speciale. Sembrerà provenire da te ancora una volta e questo renderà il tuo furto un crimine grave. Possibilmente in prigione. Ma posso fermarlo questo con un piccolo incentivo".

Era sotto shock quando le chiese di avvicinarsi alla sua sedia e inginocchiarsi. "Non posso" disse "è sbagliato".

"Senti puttana, o inginocchiati davanti a me o vieni arrestato. Tuo marito otterrà la custodia della tua ragazza e sono sicuro che la porterà sempre a trovare la mamma in prigione. E condividerai una cella con una diga che ti farà leccare la figa ogni notte"

Jessica iniziò a piangere di nuovo mentre si alzava lentamente e si avvicinava a Steve. Si inginocchiò e lo guardò per ulteriori istruzioni.

"Toglimi il cazzo e succhialo stupida troia."

Lei scosse la testa no; le tirò i capelli in modo che lei lo guardasse negli occhi. "Fallo o segnalerò tutto." Gli aprì la cerniera dei pantaloni e allungò una mano per tirargli fuori il cazzo. Non riusciva a credere quanto fosse già difficile. "Mettiti al lavoro mio piccolo succhiacazzi." Si chinò e appoggiò lentamente le labbra sulla testa. Poteva sentire il sapore del liquido che già ricopre il cazzo. Era disgustoso, ma aprì la bocca e prese lentamente un po' dell'asta in bocca. Lo sentì sospirare e sentì le sue mani dietro la sua testa spingersi più a fondo nella sua bocca.

Lottò per respirare e per non vomitare. All'improvviso le strattonò i capelli per poterla guardare di nuovo. "Togliti la camicetta e il reggiseno" mi chiese. Sapeva di essere andata troppo oltre per fermarlo adesso. Si è tolta la camicetta e il reggiseno e lui ha detto "belle tette" e ha abbassato la testa ancora una volta. Tenendole la testa, iniziò a fotterle la bocca. Più veloce e più profondo. Era tutto ciò che poteva fare per respirare. "Muovi la lingua intorno a te piccola puttana", era al di là di preoccuparsi, ha fatto quello che ha detto sperando che tutto sarebbe finito presto.

Ed è stato, ha spinto in profondità nella sua bocca e ha iniziato a spararle il suo sperma in gola. Ha soffocato dalla quantità del suo carico. Le usciva dagli angoli della bocca. Lui le ha tirato i capelli ancora una volta e quando il suo cazzo è scivolato fuori dalla sua bocca le ha sparato un carico direttamente sul suo viso. Mentre lo sperma le gocciolava dal viso e dagli angoli della bocca sulle tette, lui sorrise e fece una foto con il suo cellulare. "Scommetto che il tuo ex apprezzerebbe questa foto" rise. Pulisci tutto lo sperma che hai versato. Lei leccò il suo cazzo su e giù e lo pulì. "Non hai finito" disse indicando le sue tette. Si portò i seni alla bocca e li leccò anche per pulirli.

"Torna alla tua scrivania e fai un po' di lavoro"

"Discuteremo del tuo futuro con l'azienda più tardi oggi."

Jessica si vestì e tornò alla sua scrivania. Non era mai stata così umiliata e si chiedeva cosa sarebbe successo dopo.

Storie simili

JJ: Riunione con papà

Stava guardando un film nel seminterrato, la luce blu tremolante gli faceva sembrare un po' alieno il viso. La mamma l'aveva mandata fuori dalla stanza di famiglia, stava passando una specie di serata del vino con le sue amiche. A papà di solito piaceva essere lasciato solo durante le serate del vino della mamma... qualcosa sui livelli di estrogeni troppo alti. Sapeva che quel giorno era un po' scontroso, ma era passato così tanto tempo da quando le aveva prestato attenzione. I suoi amici erano al campo estivo ed era annoiata e sola. Si avvicinò al divano e si appoggiò allo...

1 I più visti

Likes 0

Ranchland - (Il vero) Capitolo 3

Mi scuso per aver postato male il primo capitolo 3. Dovrò smettere di farlo nelle prime ore del mattino. Per rimediare a quella cazzata, sto lavorando a un quarto capitolo, che posterò appena possibile. ___________________________________________________________________________________ Ranchland - (Il vero) Capitolo 3 Era tardo pomeriggio quando Ben e Amy tornarono alla casa di Ranchland. Amy aveva applicato più della crema anti-prurito che aveva dato un po' di sollievo a Ben, e combinata con molti bagni freddi per ridurre il calore nella sua pelle ustionata, la sua scottatura solare si era trasformata nella pelle secca e desquamata della guarigione. Amy ridacchiò mentre guardava...

411 I più visti

Likes 0

La mia prima esperienza gay_(2)

Introduzione Era venerdì sera ed ero seduto a casa a guardare il porno come al solito. Quando ho deciso di guardare Craigslist, cosa che di solito facevo perché mi eccitavo così tanto da tutti i cazzi là fuori che avevano bisogno di succhiare. Stasera finirebbe per essere un po' diverso dalla maggior parte delle sere però. Ho finito per bere da pochi a molti e pubblicare la mia aggiunta che non avevo mai fatto prima. Ho pubblicato il mio annuncio dicendo che ero 26 bianco in buona forma e cercavo un bel cazzo grosso da succhiare. Ora a questo punto della...

309 I più visti

Likes 0

Onore del dovere

Ho sentito la brezza fredda sfiorarmi il viso e le ginocchia bruciarmi i polpacci mentre prendevo velocità correndo lungo il marciapiede. Solo a circa un miglio e mezzo da casa mia stavo appena iniziando la mia corsa notturna, felice che l'estate fosse tornata. Odiavo gli inverni perché passavo più tempo in palestra o mi allenavo durante le ore più calde della giornata. L'unica cosa brutta era che mi sentivo un po' dispiaciuta per averlo pensato, niente di brutto e divertente sarebbe mai successo mentre correndo a tarda notte. Ho vissuto nello Utah per l'amor di Dio! Ero in congedo medico anticipato...

487 I più visti

Likes 0

La storia di Robert Capitolo 12

Dopo il ballo (((Suoneria))) (((Suoneria))) Un forte squillo invadente mi investì, presi il telefono, aggrovigliato in bambine nude. Ciao? Buongiorno Robert Marcus disse allegramente, Sveglia le ragazze di Erik e mandale dal loro nonno che hanno una giornata di preparazione da fare, e unisciti a me sul balcone per un caffè. Abbiamo un po' di logistica da coprire”. Ho gentilmente dato di gomito e baciato gli angioletti svegliandoli tirandoli su dal letto. Hanno raccolto i loro abiti come ho trovato una veste. Alicia, Tawny, Sam e Shelly si sono rotolati nel mio punto caldo ormai assente e hanno continuato a sonnecchiare...

411 I più visti

Likes 0

Serata di poker con sorella parte 4

Per i temi, voglio mettere e altro. Ma, lo prometto, nessun maschio su maschio. Voi stronzi siete fortunati. non riuscivo a dormire. Devo andare al lavoro tra 3 ore, quindi spero che tu ne sia grato! LOL Se non hai letto la parte 1 e 3 (2 è facoltativa e non consigliata per i finti di cuore), probabilmente ti perderai. Questa è una storia di Brother Sister Taboo con un'età superiore a 18 anni. Se ti fa piacere fammi sapere, e cercherò di scrivere di più. Qualsiasi commento o suggerimento per ulteriori scritti è il benvenuto. Molto di ciò che è...

473 I più visti

Likes 0

DEMONE

E stai fuori! Sono stato buttato fuori dall'unico posto che chiamo casa. Questa volta, probabilmente non tornerò strisciando da Rebecca. So benissimo che ho fatto una cazzata a sceglierla, e non c'è ritorno da questo. Posso almeno prendere i miei vestiti? Ho chiamato dal marciapiede, ma l'unica risposta che ho ricevuto è stata una porta sbattuta. Probabilmente li avrebbe venduti comunque. Dannazione. Ho spintonato con le tasche della giacca, cercando di trovare le chiavi della mia macchina sportiva. Trovando le chiavi nella tasca sinistra dei pantaloni, ho avviato la macchina e ho cominciato a partire. Non volevo sapere, né mi interessava...

451 I più visti

Likes 0

Fantasia di schieramento

Voglio raccontarvi tutto del mio schieramento in Turchia. Ero solo e non avevo voglia di fare come tutti gli altri ragazzi. Sai parlare con le ragazze dello stato sperando di poter organizzare qualcosa per quando tornerò. Ero in una stanza con 8 ragazzi in 4 letti a castello e volevo trovare qualcuno che fosse di stanza qui con la propria stanza. Forse anche una casa. Così sono andato al gruppo di vendita in giardino su Facebook e ho iniziato a cercare un amico nell'elenco dei membri. Chissà, forse conoscevo qualcuno qui. Bene, mi sono imbattuto in una ragazza di nome Lily...

457 I più visti

Likes 0

SEI UNA DONNA MOLTO EMOZIONANTE LIZ

Indossava una mia camicia nera, tacchi alti e il suo profumo preferito. La maglietta era appoggiata sulle sue spalle e completamente aperta mostrando il suo corpo lussureggiante e i capezzoli eretti. Aveva le sue magnifiche gambe spalancate mentre si dava piacere con un vibratore su mia richiesta. Lo sguardo sul suo viso mostrava che si stava ovviamente divertendo mentre guardavo. Il giorno prima mi aveva telefonato chiedendomi se avevo dei lavori che poteva fare per aiutarmi a pagare alcune bollette. In passato aveva fatto richieste simili e io l'avevo pagata per stirare e pulire. Questa volta le ho detto che sarei...

466 I più visti

Likes 0

I miei desideri, bisogni e desideri

Non ti vedo di persona da oltre quindici anni, ma ti vedo nei miei sogni giorno e notte. Penso all'unica notte che abbiamo passato insieme e a come voglio rimediare. Ero giovane e inesperto quando eravamo insieme quella notte. Non sapevo cosa fare, quindi non ho fatto niente. Voglio cancellarlo dalla tua memoria e crearne uno nuovo con te, che ti farà sorridere ogni volta che ci pensi. Voglio te. Ho bisogno di te. Desidero davvero stare con te. Ho questo blocco mentale che mi impedisce di lasciarmi andare e di godermi appieno il sesso. Non ho ancora avuto il mio...

502 I più visti

Likes 1

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.